In gruppo italiano Viaggiamondo

MM001

Myanmar - Birmania / Yangon, Bagan e le colline birmane

Il Festival della Pagoda Phaung Daw Oo

Un viaggio nel “Paese delle Mille Pagode” in occasione di uno degli eventi religiosi più spettacolari, la festa di Phaung Daw Oo: folclore e tradizione sono gli elementi dominanti di questa festa religiosa considerata una delle più belle di tutta la Birmania. Un’opportunità unica per ammirare le tribù Shan nei loro caratteristici costumi e assistere alla regata che conclude tutte le processioni di questo festival.
  • Itinerario

    24.10.18 mercoledì
    Italia – Yangon
    Incontro in aeroporto a Milano Malpensa e partenza con volo Singapore Airlines per raggiungere Yangon via Singapore. Pasti e pernottamento a bordo.

    25.10.18 giovedì
    Yangon, la capitale coloniale
    Atterriamo in Birmania in mattinata e in aeroporto incontriamo la nostra guida locale parlante italiano che ci accompagna in hotel con un transfer privato. Dopo alcune ore di riposo e il pranzo in hotel, iniziamo ad esplorare l’ex capitale del Myanmar, una città multietnica e vivacissima che non mancherà di affascinarci. Partiamo con la visita ad una delle più grandi statue al mondo di Buddha reclinato, lunga ben 70 metri, ospitata all’interno della Pagoda Chaukhtatgyi. Questa pagoda è situata a poca distanza dal simbolo di Yangon stessa, la Pagoda Shwedagon, interamente ricoperta d’oro e posta su di una collina che la rende visibile da più angoli della città. E’uno spettacolo davvero affascinante, uno scrigno di tesori che si rivela poco a poco davanti ai nostri occhi: la Shwedagon è talmente vasta da sembrare una città nella città, dotata addirittura di scale mobili ed ascensori. Ma quando si giunge sulla sua sommità e si inizia a camminare a piedi nudi sulla pietra bianca, si viene travolti da un’emozione incredibile. Nonostante il numero ingente di persone, si prova un grande senso di pace e di serenità che ci fa sentire in armonia con il mondo che ci circonda. Giunta la sera, ci rechiamo a cena in un ristorante della zona prima di ritirarci nel nostro hotel per un buon sonno ristoratore.
    Pasti inclusi: pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    26.10.18 venerdì
    Heho, le tribù Intha sul lago Inle
    Dopo colazione raggiungiamo l’aeroporto e ci imbarchiamo sul volo per Heho, nello stato Shan, ai confini con la Thailandia, definito anche la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Giunti a destinazione, ci sistemiamo in hotel sulle sponde del lago Inle e, dopo pranzo, accompagnati dalla nostra guida, andiamo ad esplorare questo specchio d’acqua a bordo di piccole lance a motore. In questo luogo gli 80.000 abitanti dell’etnia Intha, il cui nome significa “Figli dell’Acqua”, vivono in case su palafitte e si dedicano alla pesca reggendosi in equilibrio su di una gamba sola e remando con l’altra in modo davvero singolare. Ma a rendere ancora più eccezionale questo popolo è stata la sua capacità di trasformare l’acqua del lago in un “terreno coltivabile”: a pelo d’acqua affiorano qua e là meravigliosi giardini e orti galleggianti che sembrano danzare cullati dalle onde e che gli abitanti spostano da un luogo all’altro a seconda delle proprie esigenze. E’ davvero uno spettacolo unico! Dopo aver esplorato il villaggio attraversandolo da un canale all’altro, rientriamo in hotel per la cena.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    27.10.18 sabato
    Regata del Festival del Lago Inle – Le colline di Inthein
    Partiamo alle prime luci dell’alba per poter assistere alle processioni in occasione della festa della Pagoda di Phaung Daw Oo. Durante questa festività i rematori si sfidano in una pittoresca regata, indossando la divisa nazionale, camicia bianca e pantaloni arancioni, mentre le varie tribù Shan, nei loro costumi tradizionali, accorrono per rendere omaggio a Buddha. Potremo assistere a questo spettacolo pittoresco da una posizione esclusiva prospiciente le processioni, comodamente seduti al ristorante mentre ci viene servita una meritata colazione e a seguire anche il pranzo. Al termine riprendiamo le nostre motolance e attraverso canali rurali arriviamo fino alle colline di Inthein: qui si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo che circondano l’antico monastero e che raggiungiamo dopo una camminata di circa 15 minuti. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    28.10.18 domenica
    Inle – Heho – Mandalay
    Sempre accompagnati dalla nostra guida, questa mattina andiamo ad esplorare in bicicletta i dintorni del lago spingendoci fino alle colline della Red Mountain: qui potremo ammirare dei magnifici vigneti che, grazie al clima della zona, mite tutto l’anno, offrono ben due raccolti anziché uno solo come avviene da noi. Terminata la nostra visita facciamo sosta al ristorante prima di recarci in aeroporto e imbarcarci sul volo per Mandalay dove pernotteremo le prossime due notti.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    29.10.18 lunedì
    Mandalay – Mingun: escursione in barca
    Oggi scopriamo le bellezze architettoniche dell’ultima capitale del regno birmano visitando il Monastero Shwenandaw, testimonianza degli antichi splendori del regno. L’edificio originale, il cui nome significa “Palazzo d’Oro”, era l’appartamento privato di re Mindon; alla sua morte, il figlio Thibaw, ultimo re del regno, decise di smantellarlo e di ricostruirlo ai piedi della Collina Mandalay e di farne un luogo di meditazione. Da qui ci spostiamo alla Pagoda Kuthodaw dove avremo modo di ammirare il libro più grande del mondo: 729 lastre di marmo, con incisi gli scritti del Buddha, custodite all’interno di piccole pagode, a loro volta racchiuse all’interno di una pagoda più grande. Prima di pranzo facciamo sosta alla Pagoda Mahamuni con la grande statua di Buddha ricoperta d’oro. Nel pomeriggio ci rechiamo in barca a visitare Mingun, antica città a soli 11 km da Mandalay: proseguendo la lenta navigazione sul fiume Irrawaddi, abbiamo modo di ammirare il bel paesaggio circostante e la vita che si svolge lungo le rive. Ancora prima di scendere a terra, a colpirci è l’imponenza di una costruzione diroccata: è il tempio Pahtodawgyi, opera mastodontica mai completata e fortemente danneggiata dal terremoto del 1839. Poco lontano, l’enorme campana di bronzo che doveva essere destinata all’interno del tempio: per le sue dimensioni è considerata la campana più grande del mondo. Prima di fare rientro a Mandalay ci rechiamo infine a visitare la splendida Pagoda Myatheindan, fatta costruire dal Re Bagyidaw in memoria di una delle sue mogli più amate. E con impresso ancora negli occhi il bianco abbagliante di questa grandiosa pagoda, facciamo rientro a Mandalay in tempo per la cena.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    30.10.18 martedì
    Amarapura: escursione al ponte U Bein – Monywar
    Anche questa giornata non mancherà di regalarci forti emozioni: a pochi chilometri da Mandalay si trova Amarapura, antica capitale sulla costa orientale del fiume Irrawaddy; qui visitiamo il Mahagandhayon, il monastero più grande di tutta la Birmania che ospita ben 1000 monaci! Sarà molto emozionante assistere alla processione dei giovani monaci che, in rigoroso silenzio e a piedi nudi, si mettono ordinatamente in fila verso il refettorio per andare a ricevere il loro pasto. Poco lontano dal monastero troviamo un altro luogo che merita una visita: il ponte in teak più lungo al mondo, chiamato U Bein, che misura 2 km e permette di attraversare un lago che durante la stagione secca si prosciuga. Anche qui è tutto un brulicare di persone, viandanti ambulanti, monaci in tonaca rossa e giovani coppie che passeggiano sul ponte. Dopo pranzo ci rechiamo in minibus a Monywar che raggiungiamo in circa tre ore di viaggio; qui visitiamo la località sacra di Po Win Taung, famosa per le grotte che contengono migliaia di statue di Buddha e per le scimmie che scorrazzano liberamente per nulla spaventate dai turisti. Al termine rientriamo in hotel dove ci concediamo una meritata cena.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    31.10.18 mercoledì  
    Monywar – Pakkoku – Bagan
    Iniziamo le nostre visite dalla Pagoda Tanbodday che colpisce per la forma architettonica insolita e per l'ingresso che, a differenza della maggior parte delle altre pagode birmane, non è custodito da leoni mitici, ma da enormi elefanti in pietra bianca. Una volta all’interno, si resta impressionanti dal numero infinito di immagini di Buddha disposte in file orizzontali e verticali: più di 580.000! Lasciato questo sito si dirigiamo verso Pakkoku, piccolo porto fluviale, dove facciamo sosta per il pranzo prima di recarci a Bagan, che raggiungiamo su piccole imbarcazioni dopo circa due ore di navigazione. Arrivati a destinazione ci sistemiamo nell’hotel che ci ospiterà per le prossime due notti.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    1.11.18 giovedì
    La mistica Bagan
    Questa mattina visitiamo la zona archeologica di Bagan. Il sito è uno dei luoghi più affascinanti al mondo e non stupisce che sia stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La città è stata capitale di diversi regni birmani per oltre due secoli e l’intero sito copre un’area di 40 kmq sulla riva orientale del fiume Irrawaddy. I soli mezzi di trasporto della zona sono le bici e i carri trainati da cavalli: visitiamo le pagode più famose e più caratteristiche come la Shwezigon, il cui stupa è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania e il tempio di Ananda, risalente all’anno 1100, costruito con guglie bianche che richiamano le cime innevate dell’Himalaya. Per i più mattinieri, possibilità di effettuare un giro in mongolfiera sopra Bagan prima di colazione (escursione facoltativa, vedi supplementi).Rientriamo in hotel dopo pranzo per alcune ore di riposo prima di tornare ad esplorare i dintorni di Bagan e visitare un laboratorio di lacca, prodotto artigianale tipico della città. A conclusione di questa giornata ricca di emozioni, ci concediamo una cena in un ristorante locale con spettacolo di danze tipiche.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    2.11.18 venerdì
    Bagan – Yangon
    Ultime ore a Bagan che sfruttiamo andando a visitare altri templi e pagode spettacolari, a piedi o in bicicletta: tra queste il tempio di Thathyinnyu che raggiunge un’altezza di 60 metri e rappresenta uno degli edifici più alti della piana, che potremo ammirare da una posizione privilegiata. Dopo pranzo ci rechiamo in aeroporto per fare rientro a Yangon dove trascorriamo la nostra ultima notte su suolo birmano.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    3.11.18 sabato
    Yangon – Italia
    Dedichiamo la mattinata alla visita del centro città prima di raggiungere l’aeroporto e salutare la Birmania, serbando nel cuore ricordi indimenticabili legati a questo popolo così ospitale e alla sua cultura altrettanto straordinaria.
    Pasti inclusi: colazione e pranzo.
    Pernottamento e cena a bordo.

    Per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza. In caso di chiusure non prevedibili al momento della pubblicazione del programma, sostituiremo la visita con altri luoghi di interesse.

     

     

    I nostri accompagnatori vestono Columbia Sportswear e in questo viaggio anche tu: alla partenza riceverai il kit del viaggiatore che include una t-shirt tecnica.

     

  • Operativo voli

    Singapore Airlines + voli interni

    24.10.18 SQ377 Milano Malpensa-Singapore h 13:00-07:00*   
    25.10.18 SQ998 Singapore-Yangon h 07:55-09:20  
     
    26.10.18 7Y161 Yangon–Heho h 07:00-09:15
    28.10.18 7Y241 Heho–Mandalay h 17:10-17:40
    02.11.18 7Y241 Bagan-Yangon h 18:45-20:05

    03.11.18 MI519 Yangon-Singapore h 17:35-22:10    
    03.11.18 SQ378 Singapore-Milano Malpensa h 23:45-05:55*         
     
    * del giorno dopo

    N.B. I voli indicati potrebbero subire variazioni.

     

  • Caratteristiche

    Viaggio intenso ma molto vario e stimolante, con spostamenti in aereo, minibus e imbarcazioni medio-piccole.

     

  • Come arrivare

    Ritrovo in aeroporto al check-in del volo, 3 ore prima della partenza.

     

  • Pernottamento e pasti

    9 pernottamenti in hotel 4* (categoria del paese ospitante) in camere doppie con servizi. Sono incluse 9 colazioni, 10 pranzi e 9 cene.

    ATTENZIONE: nei rari casi in cui non si verifichino le condizioni per un abbinamento, a chi viaggia da solo verrà richiesta una quota forfettaria pari al 50% del supplemento singola. Tale supplemento sarà rimborsato in caso si concretizzi in seguito l'effettivo abbinamento.

     

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite mail il documento finale con:

    • orario e luogo di incontro
    • nome e numero dell’accompagnatore
    • indirizzi e numeri di telefono utili
    • eventuali informazioni personalizzate
  • Al vostro fianco

    Accompagnatore Zeppelin per tutta la durata del viaggio e guida locale parlante italiano. I nostri accompagnatori coordinano il gruppo, lo guidano lungo il tragitto e traducono all’occorrenza. Sono preparati sul programma di viaggio e ricevono un training pre-partenza. Li conosciamo tutti personalmente, per questo possiamo assicurarti che saranno i tuoi migliori compagni di viaggio. Sono appassionati viaggiatori e persone intraprendenti, che non disdegnano varianti al programma e che sanno dare consigli utili.

Dettagli viaggio

 

da 2.390 €

11 giorni / 8 notti volo incluso

Formula vacanza:

in gruppo italiano

 

Data di partenza:

dal 24.10 al 4.11.18

 

Quota per persona:

2.390 € + tasse aeroportuali

 

Comprende:

  • accompagnatore Zeppelin in partenza dall’Italia
  • volo di linea Singapore Airlines da Milano Malpensa a/r
  • voli interni Mann Yadanarpon Airlines
  • trasferimenti privati dall’aeroporto all’hotel e viceversa
  • guida locale parlante italiano
  • camera "day use" il giorno di arrivo
  • 9 pernottamenti in camera doppia con prima colazione
  • 10 pranzi e 9 cene
  • tutte le escursioni indicate in programma con minibus privato  
  • ingressi come da programma
  • assicurazione medico-bagaglio
  • kit del viaggiatore Zeppelin con etichetta bagaglio, portadocumenti e t-shirt tecnica Columbia Sportswear

Non comprende:

  • tasse aeroportuali (230 €)
  • eventuale adeguamento valutario
  • visto d’ingresso in Birmania (60 € con Zeppelin)
  • eventuali escursioni facoltative
  • bevande
  • mance
  • extra e quanto non indicato nella quota comprende

Supplementi:

450 € camera singola

 

300 $ escursione facoltativa in mongolfiera il giorno 1.11 (da richiedere al momento della prenotazione e pagare in loco).


Documenti:

Passaporto con validità residua di almeno sei mesi (con almeno 2 facciate libere consecutive) e il Visto.

 

Il visto è obbligatorio e va richiesto all’Ambasciata dell’Unione del Myanmar a Roma oppure on line sul sito www.evisa.moip.gov.mm. E’ possibile ottenere il visto anche tramite Zeppelin, richiedendolo almeno 10 giorni prima della partenza e inviando per mail:

  • copia del passaporto
  • 1 foto digitale in formato fototessera

Il costo per ottenere il visto tramite Zeppelin è di 60 € per persona.

Iscriviti alla
newsletter

Ricevi la newsletter! Ogni settimana curiosità, eventi e idee di viaggio.

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment