(10 impressioni)

In gruppo italiano Trekking / Explore

Cod. KG001

Kirghizistan / Camminando nel cuore dell’Asia

La terra delle aquile: tra natura mozzafiato e tradizioni millenarie

Un emozionante viaggio nel cuore dell’Asia Centrale, all’esplorazione del Kirghizistan: affascinante e poco conosciuto paese, un tempo attraversato dall’antica Via della Seta. Avvolti da un’impressionante natura incontaminata, camminiamo su sentieri in alta quota tra gole, valli e meravigliosi laghi. Negli sterminati pascoli alpini rimaniamo incantati dal panorama delle cime innevate e dall’ambiente naturale intatto in cui si stabiliscono le popolazioni nomadi durante la stagione calda. Scopriamo la storia millenaria, la cultura e le appassionanti tradizioni di questo paese direttamente dalla sua gente, che ci stupisce per l’animo caldo e ospitale.
  • Itinerario

    mappa

    1° Italia – Bishkek
    Ritrovo in aeroporto a Milano Malpensa e partenza con volo di linea per il Kirghizistan.
    Pernottamento in volo. 

     

     

    2° Bishkek
    Arriviamo all’aeroporto di Bishkek in prima mattinata e ci trasferiamo in hotel, con un bus privato, per un po’ di riposo. Dopo pranzo partiamo alla scoperta di questa affascinante città. Capitale del Kirghizistan, a 800 m s.l.m., Bishkek ha una fortissima impronta sovietica, data dalla passata dominazione russa del paese da fine XIX secolo fino alla caduta del URSS. Esplorando il centro, tuttavia, ciò che ci salta all’occhio, aldilà della rigida architettura comunista, che contraddistingue i suoi edifici, è sicuramente la sua gente, che popola vivacemente ed energicamente le strade, le grandi piazze e i colorati bazaar. Bishkek è, inoltre, una città verdissima grazie ai numerosissimi parchi cittadini, come il Panfilov e Oak Park.

    Durante la nostra visita non possiamo trascurare i maggiori punti d’interesse come  l’importante Piazza Ala-Too con al centro l’imponente museo di storia naturale e l’Osh Bazaar, uno dei più grandi mercati dell’Asia, cuore pulsante della città.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: 40 km, circa 45 minuti. 

     

     

    3° Bishkek – Torre di Burana – Chon Kemin (11 km,+ 400 m - 400 m, circa 3 ore)
    Il mattino, dopo colazione lasciamo la capitale per dirigerci a est, verso il Parco Naturale di Chon Kemin, una delle località naturalistiche più pittoresche del paese, che racchiude un incredibile complesso di gole, valli e corsi d’acqua. Lungo la strada facciamo sosta nella Valle di Čuj per visitare la famosa Torre di Burana: minareto, alto 25 metri, unica testimonianza rimasta dell’antica città di Balasagun, il centro dell'antica civiltà sogdiana, che abitava l’Asia Centrale dal IV secolo AC. La torre, portata alla luce da scavi archeologici sovietici negli anni 70, è considerata uno dei monumenti più importanti del paese. Dopo la visita riprendiamo la strada per Chon Kemin, che raggiungiamo per l'ora di pranzo. Nel primo pomeriggio partiamo a piedi per raggiungere un punto panoramico da cui si gode una meravigliosa vista. Scendiamo a valle seguendo un suggestivo sentiero che costeggia un piccolo fiume. In serata raggiungiamo Ashu, tranquillo villaggio di montagna a 1500 m s.l.m., dove pernottiamo in lodge.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: lodge di montagna.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: circa 150 km, circa 2.30 ore. 

     


    4° Chon Kemin – Cholpon-ata – Semenokova – Tepke (9 km, + 518 m - 518 m, circa 3 ore)
    In questa giornata ci aspetta un lungo trasferimento verso il villaggio di Tepke. La  strada che percorriamo corre lungo la costa settentrionale dell’enorme lago salato Issyk-Kul, offrendoci degli scorci strepitosi. Circondato tra le cime innevate della catena del Tian Shan, a un'altitudine di più di 1600 m s.l.m, Issyk Kul è il secondo lago alpino più grande al mondo dopo il Titicaca in America Latina. Lungo il tragitto facciamo tappa nella città di Cholpon-Ata per vistare il museo all’aria aperta di Petrogliphs. Il sito comprende un ampio numero di incisioni rupestri e sculture in pietra le cui origini risalgono dal secondo millennio A.C. fino al medioevo. Dopo la visita ci spostiamo verso la valle di Semenovka, da dove partiamo per un trekking di circa 3 ore per raggiungere un incantevole lago di montagna. In serata, infine, raggiungiamo Tepke, villaggio a una ventina di km da Jergalan, dove ci sistemiamo in una guesthouse.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.
    Pernottamento: guesthouse.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: 340 km, circa 5 ore. 

     


    5° Tepke – Jergalan – Tepke (14.8 km, + 641 m -641 m, circa 4.30 ore)
    Dopo colazione ci spostiamo a Jergalan (2400 m s.l.m.), punto di partenza dell'escursione di oggi. Camminiamo lungo un sentiero tranquillo, che attraversa un’area verdissima e incontaminata, per poi raggiungere il piccolo lago alpino di Turnaluu-Kol a 2860 m. Con un po' di fortuna abbiamo la possibilità di avvistare uccelli migratori come gru e oche selvatiche. Dal lago un breve percorso in salita ci porta a un punto panoramico sulla valle di Jergalan, dove pranziamo al sacco. Rientriamo verso il villaggio seguendo un'itinerario che ci regala una stupenda vista sulla valle. Nel tardo pomeriggio rientriamo a Tepke per la cena e il pernottamento.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco, cena.
    Pernottamento: guesthouse.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: circa 100 km, circa 2 ore.

     


    6° Valle di Altyn-Arashan – Passo di Kara Beltek – Karakol (13 km, - 614 m + 614 m, 4 ore)
    Il mattino presto partiamo per raggiungere l’imbocco della Valle di Altyn-Arashan, da dove partiremo per l’escursione a piedi di oggi. Durante il percorso attraversiamo boschi e praterie ad alta quota e valichiamo il passo di Kara Beltek a 2600 metri di altitudine per poi riscendere verso valle. Dopo il nostro trekking raggiungiamo con un mezzo privato Karakol (1700 m s.l.m), cittadina situata nell’estremità orientale del lago Issyk Kul, dove ci aspetta una visita guidata. Il centro di 65.000 abitanti, fondato a metà del XIX secolo, ha acquisito nel tempo una grande importanza per la sua posizione strategica di ponte tra la Cina e il resto dell’Asia Centrale. Questo importante ruolo di collegamento ha fatto si che Karakol diventasse nel tempo un interessante mix di etnie e culture. Durante la nostra visita, ammiriamo l’affascinante moschea in stile Dungan, etnia locale originaria della Cina, la Chiesa Russa-Ortodossa e il vivace Gran Bazaar con i suoi banchi colorati. In serata siamo ospiti a cena presso una famiglia di origine Uigura, piccolo gruppo etnico mussulmano, che vive nel Nord della Cina.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco, cena in famiglia.
    Pernottamento: hotel.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: circa 90 km, circa 90 minuti.

     


    7° Gola di Svetlaya Polyana – Jety-Oguz – Skazka Canyon – Lago Issyk Kul (10 km, - 473 m + 473, 3.30 ore)
    In mattinata lasciamo Karakol per raggiungere con un mezzo privato la Valle di Svetlaya Polyana. Da qui parte il nostro itinerario a piedi che passa attraverso stupendi pascoli d'alta quota, per poi scendere verso la piana erbosa di Kok Jaiyk, chiamata anche la valle dei fiori, ricoprendosi nella stagione della fioritura di splendidi fiori colorati. Riprendiamo il nostro pulmino per raggiungere Jety-Oguz: impressionanti formazioni rocciose di un intenso colore rosso, che si stagliano all’ingresso alla valle. Nel tardo pomeriggio ci trasferiamo verso la costa meridionale del lago Issyk Kul, passando per il popolare popolare Skazka Canyon, uno dei più affascinanti e famosi gioielli naturalistici del paese. Il suo nome in russo significa “fiaba” e ammirando il suo incredibile colore rosso e le forme originali della roccia non è difficile capirne il motivo. Ci sistemiamo per la notte in un suggestivo campo di yurte, abitazioni tradizionali delle popolazioni nomadi a due passi dal lago.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco, cena.
    Pernottamento: yurta.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: 140 km, circa 3 ore.

     


    8° Lago Issik Kul – Bokonbaevo – Kyzyl tuu – Kochkor
    Oggi ci spingiamo verso ovest, per raggiungere la città di Kochkor. Lungo la strada facciamo tappa a Bokonbaevo, dove assistiamo ad un emozionante spettacolo di volo delle aquile. Nel piccolo villaggio di Kyzyl tuu, gli abitanti ci mostrano la tecnica di costruzione della parte in legno delle yurte. Arriviamo a Kochor nel pomeriggio e dopo esserci sistemati visitiamo una cooperativa femminile che produce tappeti in feltro.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: 170 km, circa 2.30 ore.

     

     

    9° Kochkor – Song Kul (13 km, + 607 m - 607, 5 ore)
    In mattinata raggiungiamo con un mezzo privato la valle di Tolok a circa 80 km da Korchkor. Da qui parte il trekking di oggi, che valicando un bellissimo passo a 3450 metri di altitudine, arriva sulle sponde del suggestivo lago alpino di Song Kul, a 3010 m s.l.m.. Questo incredibile lago è il più alto del Kirghizistan e viene chiamato dai locali il “paradiso dei nomadi”. Ogni estate, infatti, più di 200 famiglie nomadi si accampano in quest’area per pascolare il bestiame. Percorriamo con il nostro pulmino un tratto della sponda nord del lago fino a raggiungere una verdissima valle nei pressi della località di Batai Aral, dove ci sistemiamo in un accampamento di yurte per la cena e il pernottamento. Scoprire ed esplorare questo luogo suggestivo ci da l’opportunità non solo d'immergerci in una natura incontaminata e sconfinata, ma anche di conoscere meglio la cultura e le tradizioni dei popoli nomadi della zona.
    Pasti: colazione, pranzo al sacco e cena.
    Pernottamento: yurta.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: 65 km, circa 1.45 ore.

     


    10° Lago di Song Kul
    Trascorriamo l’intera giornata in libertà sulle sponde del lago, circondati da sterminati pascoli e dall’imponente catena montuosa di Songköl Too. Possiamo fare un giro a cavallo, camminare nella natura o semplicemente riposarci nella nostra yurta, sorseggiando il tradizionale “kymyz”, bevanda nazionale, derivata dal latte di giumenta.
    Pasti: colazione, pranzo e cena.

    Pernottamento: yurta.

     


    11° Song Kul – Bishkek
    Dopo colazione scendiamo a valle per trasferirci verso Bishkek. La strada che percorriamo, per rientrare in capitale, attraversa lo spettacolare passo di Kalmak Ashu da cui si gode di un fantastico scenario. Arriviamo nel pomeriggio e dopo esserci sistemati in hotel, abbiamo qualche ora libera per l’ultima esplorazione della città o per fare acquisti negli immensi e vivaci bazaar.
    Pasti: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: 380 km, circa 4.30 ore.

     

    12° Bishkek
    Il mattino presto ci trasferiamo in aeroporto per prendere il nostro volo di rientro in Italia.
    Pasti: colazione.

     

    Totale trasferimenti giornalieri: 40 km, circa 45 minuti.

     

    Per motivi organizzativi o climatici l’itinerario può subire qualche modifica anche a vacanza iniziata. In caso di chiusure non prevedibili al momento della pubblicazione del programma, sostituiremo la visita con altri luoghi di interesse.

     

     

  • Operativo voli

    Volo di linea Turkish Airlines

     

    Prima partenza

     

    da Milano Malpensa


    04.08.20 TK1896 Milano Malpensa - Istanbul   h 14:45 - 18:35
    04.08.20 TK348 Istanbul - Bishkek                   h 21:30 - 05:40*

    --

    15.08.20 TK345 Bishkek - Istanbul                  h 10:25 - 13:20
    15.08.20 TK1875 Istanbul - Milano Malpensa h 16:25 - 18:15

     

    da Roma Fiumicino


    04.08.20 TK1866 Roma Fiumicino - Istanbul h 15:25 - 19:00
    04.08.20 TK348 Istanbul - Bishkek                h 21:30 - 05:40*

    --

    15.08.20 TK345 Bishkek - Istanbul                h 10:25 - 13:20
    15.08.20 TK1875 Istanbul - Roma Fiumicino h 17:15 - 18:55

     

    da Venezia


    04.08.20 TK1872 Venezia - Istanbul    h 14:15 - 17:40
    04.08.20 TK348 Istanbul - Bishkek      h 21:30 - 05:40*

    --

    15.08.20 TK345 Bishkek - Istanbul    h 10:25 - 13:20
    15.08.20 TK1869 Istanbul - Venezia  h 17:50 - 19:25

     

    *del giorno dopo

     

    Seconda partenza

     

    da Milano Malpensa


    17.08.20 TK1876 Milano Malpensa - Istanbul h 19:55 - 23:55
    18.08.20 TK344 Istanbul - Bishkek                  h 01:05 - 09:15

    --

    28.08.20 TK345 Bishkek - Istanbul                  h 10:25 - 13:20
    28.08.20 TK1875 Istanbul - Milano Malpensa h 16:35 - 18:25

     

    da Roma Fiumicino


    17.08.20 TK1864 Roma Fiumicino - Istanbul    h 19:45 - 23:30
    18.08.20 TK344 Istanbul - Bishkek                   h 01:05 - 09:15

    --

    28.08.20 TK345 Bishkek - Istanbul                  h 10:25 - 13:20
    28.08.20 TK1863 Istanbul - Roma Fiumicino   h 17:15 - 18:50

     

    da Venezia


    17.08.20 TK1870 Venezia - Istanbul h 20:25 - 23:50
    18.08.20 TK344 Istanbul - Bishkek   h 01:05 - 09:15

    --

    28.08.20 TK345 Bishkek - Istanbul   h 10:25 - 13:20
    28.08.20 TK1869 Istanbul - Venezia h 17:50 - 19:25

     

    N.B.: i voli indicati potrebbero subire variazioni.

     

     

  • Caratteristiche

    Il tour è di per sé medio-facile e combina visite culturali con trekking nella natura incontaminata. Per le visite culturali e i trasferimenti da una località all’altra ci muoveremo con mezzi privati con a/c e una guida locale parlante inglese.


    Trekking: le camminate presentano dislivelli giornalieri che vanno da un minimo di +/-200 m a un massimo di +/-650 m con una durata dalle 2 alle 6 ore. I percorsi sono previsti su sentieri battuti. Da tenere in considerazione in questo tour è sicuramente l’altitudine, soprattutto per chi ha problemi di pressione. Il viaggio si svolge ad altitudini dai 1.000 ai 2.500 metri s.l.m. fino a superare i 3.000 metri sul lago Song Kul. Le escursioni non richiedono particolari abilità tecniche, ma data l’altitudine in cui si svolgono l’impegno fisico richiesto è maggiore, è importante quindi avere un buon allenamento fisico alla camminata in quota.
    Ingredienti base per la riuscita della vacanza sono comunque un corretto equipaggiamento, una buona dose d’intraprendenza e buona resistenza.
     
    Da segnalare, inoltre, che il Kirghizistan si è aperto recentemente al turismo e quindi anche i servizi turistici e ricettivi non sono sviluppati e diversificati come da standard occidentali. Per questo motivo da un lato sarà più facile vivere un’esperienza autentica d’incontro con la realtà locale ma dall’altro serve partire con una buona dose di flessibilità e spirito d’adattamento per affrontare il tour al meglio.


    Tutti i partecipanti devono essere in uno stato di forma psicofisica adatto ad affrontare l’itinerario.
    In caso contrario, l’accompagnatore potrà escludere uno o più viaggiatori dalle escursioni più impegnative per tutelare la loro incolumità e quella del gruppo.

     

  • Come arrivare

    Ritrovo in aeroporto, al banco del check in 2 ore prima della partenza.

    Parcheggi
    Se arrivate in auto, vi consigliamo di prenotare il posto al “Parcheggio Malpensa Airport Srl” o al “Central Parking” usando questo link: www.parcheggilowcost.it/Prenotazioni/Girolibero

     

     

  • Pernottamento e pasti

    4 pernottamenti in hotel in camera doppia con servizi privati
    1 pernottamento in lodge di montagna in camera doppia con servizi privati a Ashu
    2 pernottamenti in guesthouse con camere doppie e servizi privati.
    3 pernottamenti in yurta condivisa con 4 letti e bagno comune.

     

    Sono inclusi nel pacchetto 11 colazioni, 6 pranzi, 4 pranzi al sacco e 10 cene.

     

    È importante ricordare che il tour richiede spirito di adattamento. La maggior parte delle strutture ricettive sono molto semplici, ma sempre dignitose e pulite. L’itinerario prevede 3 pernottamenti in campi di yurte (1 notte sul lago Issyk e 2 notti a Song Kul). Ciascuna yurta ha 4 posti letto (in condivisione) e pur essendo molto essenziale è attrezzata con letti e biancheria, oltre a tutti i servizi base per il pernottamento. Le tende sono illuminate con luce elettrica e sono presenti spine per la corrente. Le yurte, inoltre, sono provviste di stufe che vengono accese in caso di necessità. I bagni dei campi sono in comune e comprendono sia i servizi igienici che le docce con acqua calda su richiesta.

     

    In particolare:
    • Campo di yurte Issik Kul: yurte spaziose (di tipo moderno) con max 4 posti letto ciascuna. Ogni yurta è provvista di bagnetto con wc e lavandino e un bagnetto separato con doccia (da condividere solo con i compagni di tenda). Le yurte sono riscaldate su richiesta con stufette elettriche.
    • Campo Son-Kul: il campo si trova a oltre 3000 m. di altitudine ed è più semplice e spartano rispetto al precedente. Ogni yurta ha massimo 4 letti, provvisti di biancheria e coperte. Le yurte sono riscaldate su richiesta con stufe a legna. Il campo è provvisto di 4 bagnetti con wc e due docce, da condividere con tutti gli ospiti del campo.

     

     

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza invieremo via mail il documento finale con:

    •  orario e luogo di incontro
    •  indirizzi e numeri di telefono utili
    •  eventuali informazioni personalizzate

     

  • Al vostro fianco

    Guida locale parlante inglese e accompagnatore Zeppelin per tutto il tour. I nostri accompagnatori coordinano il gruppo, lo guidano lungo il tragitto e traducono all’occorrenza. Sono preparati sul programma di viaggio e ricevono un training pre-partenza. Li conosciamo tutti personalmente, per questo possiamo assicurarti che saranno i tuoi migliori compagni di viaggio. Sono appassionati ed esperti viaggiatori, persone intraprendenti, che non disdegnano varianti al programma e che sanno dare consigli utili.

     
    Durante il viaggio, in caso di necessità, potete contattare:

    • il numero dell’accompagnatore
    • il numero di emergenza Zeppelin attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 orario italiano.
  • 10 Impressioni di viaggio
    • Chiara

      Vacanza del 05-16 agosto 2019

      Pubblicazione 14 settembre 2019

      Viaggio sicuramente da consigliare.
    • Antonio

      Vacanza del 17-28 agosto 2019

      Pubblicazione 03 settembre 2019

      Seconda vacanza organizzata da agenzie, in complesso ben orchestrata.
    • Abramo

      Vacanza del 17-28 agosto 2019

      Pubblicazione 02 settembre 2019

      Un bel viaggio è fatto di incontri, scoperte, spostamenti, panorami, tradizioni culturali... in Kirghizistan non manca nulla di tutto questo... e soprattutto perchè spesso si viaggia a passo d'uomo.
    • Cristina

      Vacanza del 17-28 agosto 2019

      Pubblicazione 02 settembre 2019

      È una meta perfetta per chi ama la natura perchè offre paesaggi meravigliosi ed è ancora poco conosciuta!
    • Donatella

      Vacanza del 17-28 agosto 2019

      Pubblicazione 02 settembre 2019

      Da non sottovalutare l'abbigliamento e un minimo di preparazione fisica.
    • roberta

      Vacanza del 05-16 agosto 2019

      Pubblicazione 29 agosto 2019

      Terra magnifica e piena di sorprese, in cui la gente è accogliente e sorridente. Grazie al cammino giornaliero si riesce a godere delle bellezze naturali con tranquillità e grazie alle sistemazioni in yurta sul lago di sperimenta la cultura nomade.
      Un'esperienza da provare!
    • Odile Camille Anna

      Vacanza del 05-16 agosto 2019

      Pubblicazione 28 agosto 2019

      Una meta ideale per un viaggiatore attratto dai grandi spazi e da culture molto diverse da quella occidentale. Un viaggio da fare prima che il paese sfrutti tutte le sue potenzialità turistiche!
    • Lorenzo

      Vacanza del 05-16 agosto 2019

      Pubblicazione 22 agosto 2019

      Belle camminate e ottime strutture in un paese pulito e accogliente. Gran finale in yurta a 3.000 metri!
    • Nicoletta

      Vacanza del 05-16 agosto 2019

      Pubblicazione 21 agosto 2019

      All'inizio mi sembrava di vedere panorami montani simii ai nostri, ma man mano che il viaggio proseguiva grande entusiasmo nell'ammirare una natura selvaggia, immense praterie, montagne brulle, prati di stelle alpine ,pascoli interminabili, mandrie di cavalli e mucche. Incontri di bambini e anziani Kirghisi.L'esperienza dei pernottamenti nelle yurte bellissima; molto interessante anche vedere come la yurta viene costruita e come viene realizzato il feltro. Gustare i loro piatti, vedere le loro tavole imbandite e colorate fa capire ancora più gli usi e costumi di questo popolo accogliente e riservato.
    • Luciana

      Vacanza del 05-16 agosto 2019

      Pubblicazione 21 agosto 2019

      Viaggio organizzato benissimo, luoghi affascinanti, popolazione empatica e ospitale, lo consiglio.

Dettagli viaggio

 

da 1.850 €

12 giorni, volo incluso (tasse escluse)

Formula vacanza:

in gruppo italiano

min 10 -  max 14 partecipanti + accompagnatore Zeppelin

 

Data di partenza:

dal 4.08 al 15.08.20

dal 17.08 al 28.08.20

 

Quota per persona:

1.850 € + tasse aeroportuali 

 

Comprende:

  • assistenza al check-in in aeroporto a Milano Malpensa
  • accompagnatore Zeppelin
  • volo di linea Turkish Airlines
  • transfer a/r dall’aeroporto
  • guida locale parlante inglese
  • 10 pernottamenti con colazione
  • 1 daily use con colazione 
  • 6 pranzi, 4 pranzi al sacco e 10 cene
  • bus privato per i trasferimenti
  • escursioni ed entrate come da programma
  • 1 litro d’acqua a persona al giorno
  • assicurazione medico-bagaglio

Non comprende:

  • tasse aeroportuali (290 €)
  • eventuale adeguamento valutario
  • bevande ai pasti
  • rimanenti pasti
  • mance ed extra personali
  • attività nella giornata libera sul lago Song Kul
  • quanto non specificato nella “quota comprende”

Supplementi

200 € camera singola ove disponibile.

 

Segnaliamo inoltre, che non è disponibile la sistemazione in camera singola nelle 3 notti previste in Yurta.

 

Documenti:

Necessario il passaporto, con validità residua di almeno tre mesi dalla data di ingresso nel Paese.

Anche tu in questo momento stai sistemando i tuoi archivi e hai trovato in fondo al cassetto vecchie foto di viaggio? Partecipa al concorso!
Happy to be here è il blog di Girolibero e Zeppelin: distraiti un po' in questi giorni con consigli di lettura, ricette, curiosità e racconti di viaggio.
Ricevi la
Newsletter

Ogni settimana, notizie, curiosità e tante idee di viaggio. Vuoi essere dei nostri?

 

Vorresti viaggiare? Intanto lasciati ispirare e richiedi il nostro catalogo.

Purtroppo non è possibile prenotare questa vacanza nel 2020, peccato!

Le partenze di molti tour riprenderanno nel 2021.

 

>Guarda dove puoi viaggiare quest'anno

 

Chiudi Chiudi
payment