In gruppo italiano Viaggiamondo

Cod. MM006

Myanmar - Birmania / Bagan, Mandalay e il lago Inle

Terra di pagode, risaie e monasteri

Un paese ospitale dal patrimonio artistico prezioso. Un itinerario essenziale tra le tradizioni e i luoghi più significativi del paese: l'affascinante Bagan e il suo patrimonio unico, Mandalay e il centro Birmania, il Lago Inle e le popolazioni che lo abitano, Monywa e la sua moltitudine di grotte.
  • Itinerario

    mappa

    1° Yangon

    Arrivo individuale a Yangon: incontro con il referente locale e trasferimento in hotel. Anche se dal 2006 non è più la capitale, Yangon rimane comunque uno dei principali centri commerciali del paese. La città, coi suoi 6 milioni di abitanti, è un crogiolo di etnie diverse che si rispecchia anche negli stili architettonici molto variegati: vittoriano, cinese, birmano e indiano. Nel pomeriggio iniziate le visite dal monumento che è divenuto un simbolo per la nazione: la pagoda Shwedagon. Kipling l’ha descritta come “un mistero dorato, una luccicante meraviglia che arde nel sole”: coi suoi 100 metri di altezza, svetta dall’alto sulla città in tutto il suo splendore. E' un luogo magico; qui basta sedersi per vedere scorrere davanti ai propri occhi un mondo brulicante di vita: monaci raccolti in preghiera, famiglie che si ritrovano per una semplice chiacchierata o per consumare insieme un piccolo spuntino, coppie che vengono a cercare un angolo di pace nell’attesa che scenda la sera e il luccichio dell’oro renda questo luogo ancora più incantato. 

    Pernottamento in hotel.

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.

     

    2° Yangon – Bagan

    Trasferimento in aeroporto per il volo mattutino per Bagan, uno dei siti archeologici più significativi del Sud-Est asiatico. Si pensa che qui siano stati costruiti più di 13000 tra templi, pagode e altre strutture religiose: Tiziano Terzani l’ha definito “uno di quei luoghi che ti rende fiero di appartenere alla razza umana”. Bagan è più di una città, è un sito magico, che sprigiona un fascino di incomparabile bellezza: nel 2002 è stato inserito dall’UNESCO nel Patrimonio dell’Umanità. Durante la mattina visitate il colorato e animato mercato di Nyaung-oo e proseguite con la splendida pagoda Shwezigon, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania. Segue la visita ad altri edifici religiosi e alla fabbrica della bellissima lacca, tipica di Bagan. Non potrà mancare un giro in calesse nella piana delle pagode, per concludere poi la giornata con un indimenticabile tramonto panoramico. Pernottamento in hotel. 

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena. 

     

    3° Bagan – Monywa

    Prima di lasciare Bagan, breve visita al Campo degli elefanti, uno dei 18 sparsi nel paese, che il governo ha istituito per sostenere gli esemplari più bisognosi. Proseguimento per Monywa, attraverso il nuovo grande ponte sul fiume Irrawaddy; lungo il percorso vi addentrate nei panorami della Birmania centrale con le sue coltivazioni, i villaggi e le scene di vita rurale. Arrivo a Pakokku, col suo tradizionale mercato, e in seguito a Monywa. Dopo pranzo visitate lo straordinario complesso di Po Win Daung, un affascinante insieme di più di 900 grotte scavate nelle colline, ricolme di statue di Buddha e affreschi ben conservati, risalenti al XIV e XVIII secolo. Durante la visita di questa località sacra rupestre sarete accompagnati dalle locali scimmie che scorrazzano liberamente per nulla spaventate dalla presenza umana. Siete nel Myanmar più genuino e autentico. Rientro a Monywa e pernottamento in hotel. 

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena. 

     

    4° Monywa – Mandalay

    In mattinata visitate questa piccola cittadina che vi stupirà con due particolari siti. La pagoda di Thambodday, con i suoi colori accesi, ospita 500 mila immagini di Buddha e il Bodhi Tataung, due enormi statue di Buddha: quella in piedi, alta 116 metri, è la seconda statua più alta del mondo. Al termine della visita proseguite per Mandalay, dove arrivate dopo circa 3 ore. L'ultima capitale del regno birmano, prima che l'occupazione britannica ne decretasse la fine, è oggi la seconda città del paese con una popolazione che si aggira intorno al milione. Dopo pranzo iniziate il giro della città che include la visita al monastero Shwenandaw, con splendidi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana e unico superstite degli edifici del Palazzo Reale andati completamente distrutti durante la seconda guerra mondiale. Proseguite poi con un altro sito di incredibile bellezza, il vasto complesso della Kuthodaw Paya, formato da uno stupa centrale e da un vasto cortile che ospita 729 piccole pagode bianche, che contengono un egual numero di lastre di marmo, sulle quali sono state incise le pagine della Tripitaka, testo sacro del buddismo. Pernottamento in hotel. 

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena. 

     

    5° Mandalay – Amarapura – Mingun – Mandalay

    Dopo la prima colazione, con un breve trasferimento raggiungerete l’affascinante Amarapura, che ospita un grande monastero: qui sarà possibile assistere alla processione dei monaci che in silenzio si recano in mensa per consumare il loro pasto frugale. Sarà un’esperienza davvero toccante che non mancherà di infondere un profondo senso di pace e serenità. Poco lontano dal monastero si trova anche un bellissimo ponte pedonale in tek, chiamato U Bein, che collega la località ad una pagoda sull’altra sponda del lago. Seguirà la visita alla pagoda Mahamuni, con la grande statua del Buddha seduto proveniente dall’Arakhan e ricoperta di sfoglie d’oro votive, per continuare con il quartiere dove si lavora il marmo e con una passeggiata nel variopinto mercatino. Dopo il pranzo, trasferimento a bordo di un battello all’antica città reale di Mingun. La navigazione vi permetterà di osservare scene di vita fluviale e di ammirare i bellissimi panorami sulla campagna e le vicine colline. All’arrivo, visitate la zona archeologica con l’immensa Mingun Paya, la pagoda incompiuta, con la campana più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate, e con la pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche e ondulate che rappresentano le sette catene montuose che circondano il monte Meru, il centro dell’universo della cosmologia buddhista. Rientrerete a Mandalay sempre via fiume. Pernottamento in hotel. 

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.

     

    6° Mandalay – Lago Inle

    Prima colazione e trasferimento in aeroporto. Con un breve volo raggiungerete Heho, nello stato Shan, situato ai confini con la Thailandia. Con un tragitto via terra tra bei paesaggi montani arriverete poi al Lago Inle, un luogo eccezionale abitato dall’etnia degli Intha che vive, lavora, studia e prega...sull’acqua! Il giro a bordo di motolance vi permetterà di ammirare la bellezza del lago circondato da verdi montagne e di conoscere il mondo di questa popolazione unica: giardini galleggianti costruiti con il fango, pescatori che remano con una gamba tenendosi in equilibrio sull’altra mentre reggono tra le mani speciali nasse: uno spettacolo di grande destrezza! Nel pomeriggio visita della parte centrale del lago e delle splendide colline di Inthein, in un braccio secondario di questo splendido specchio d’acqua. Qui vive la minoranza Pa-Oh, la seconda più numerosa nello Stato Shan. Proseguirete poi con la visita al monastero Nga Pha Kyaung, un tempo famoso per i gatti addestrati dai monaci, e alle cooperative tessili del tessuto ricavato dal gambo del loto. Al rientro si farà una sosta davanti alla grande pagoda Phaung Daw U Kyaung, la più importante dello stato Shan. Pernottamento in hotel. 

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena. 

     

    7° Lago Inle – Yangon

    Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Yangon. All’arrivo, se avrete ancora del tempo prima della partenza del vostro volo per l’Italia, si potrà concludere la visita della città. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul vostro volo. 

    Pasti inclusi: colazione e pranzo. 

     

    Per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire modifiche prima e/o durante la vacanza. In caso di chiusure non prevedibili al momento della pubblicazione del programma, sostituiremo la visita con altri luoghi di interesse.

     
  • Caratteristiche

    Viaggio itinerante facile, con guida locale parlante italiano. La breve durata ben si presta a chi dispone di pochi giorni e desidera comunque conoscere il paese attraverso i suoi luoghi più rappresentativi. Gli spostamenti vengono effettuati con un mezzo privato e con voli di linea aerea privata locale. Il viaggio si effettua con un minimo di due persone e può includere la presenza di partecipanti provenienti da altri tour operator. 

     

    Ricordiamo che la Birmania non si è ancora adeguatamente sviluppata come il resto dell'Asia. Le infrastrutture quindi, dagli hotel ai ristoranti, come le strade, le barche locali e i mezzi di trasporto, non sono all’altezza dello standard internazionale. A causa del recente boom turistico inoltre manca personale qualificato che parli inglese.

     
  • Come arrivare

    Dall’Italia è possibile raggiungere Yangon con voli di linea operati da diverse compagnie, con uno o due scali. 

    Possiamo occuparci della prenotazione dei voli: chiedeteci un preventivo. 

    Ricordate che prima si prenota, meno si spende! 

  • Pernottamento e pasti

    6 pernottamenti con colazione in hotel 3/4* (categoria del paese ospitante) in camera doppia con servizi.

    Sono inclusi tutti i pasti, dalla cena del primo giorno al pranzo dell’ultimo. Questi verranno consumati in hotel e in ristoranti locali che, nonostante l’aspetto talvolta modesto, sono i migliori disponibili nelle varie località. 

    I ristoranti locali scelti, nonostante l’aspetto modesto di alcuni di essi, sono ad oggi i migliori disponibili nelle varie località. Offrono menù birmano-cinesi.

     

    Attenzione: per questo itinerario chi viaggia da solo non potrà richiedere l’abbinamento in camera doppia con un altro partecipante. 

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza invieremo via mail il documento finale con: 

    - orario e luogo di incontro 

    - indirizzi e numeri di telefono utili

    - eventuali informazioni personalizzate

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la durata del viaggio ci sarà con voi una guida locale parlante italiano.

     

    Le guide locali spesso studiano la lingua italiana da autodidatta, magari con l’aiuto di italiani residenti nel paese. La diffusione di libri in lingua italiana e la conoscenza della lingua stessa sono spesso limitate, causa la lunga chiusura del paese agli scambi internazionali. Sappiate però apprezzare la loro disponibilità e buona volontà, nell’adempiere ai loro compiti al massimo delle loro possibilità. 

    Durante il viaggio, in caso di necessità, potete contattare il numero: 

    • del referente locale

    • di emergenza Zeppelin attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00 (ora italiana)

Dettagli viaggio

 

da 1.290 €

7 giorni

Formula vacanza:

in gruppo italiano

min 2 max 20 partecipanti + guida locale

 

Data di partenza:

ogni martedì dal 21.01.20 al 28.04.20

  

Quota per persona:

1.290 €

 

Comprende:

  • 6 pernottamenti con prima colazione
  • tutti i pasti, dalla cena del primo giorno al pranzo dell’ultimo
  • trasferimenti e visite con mezzo privato
  • 3 voli interni: Yangon-Bagan, Mandalay-Heho, Heho-Yangon 
  • facchinaggio negli aeroporti (una valigia per persona)
  • motolancia al Lago Inle
  • barca da/per Mingun
  • giro in calesse a Bagan
  • guida locale parlante italiano per tutta la durata del viaggio
  • ingressi ai luoghi indicati nel programma
  • assicurazione medico-bagaglio
 

Non comprende:

  • volo per Yangon a/r
  • pranzo del primo giorno
  • bevande ai pasti
  • eventuale adeguamento valutario
  • mance (€ 35,00 circa per persona)
  • extra personali
  • visto di ingresso
  • quanto non specificato
 

Supplementi:

240 € camera singola

45 € early check in, a camera (prima colazione non inclusa)

45 € late check out, a camera 

20 € trasferimento notturno aeroporto/hotel o viceversa

 

Volo opzionale in mongolfiera sulla valle delle pagode a Bagan, a partire da USD 300 (da richiedere all’atto della prenotazione)

 

Documenti:

Passaporto con validità residua di 6 mesi dalla data di arrivo nel paese e visto. Il passaporto deve avere almeno due pagine libere consecutive. 

 

Il visto è obbligatorio e va richiesto all’Ambasciata dell’Unione del Myanmar a Roma oppure on line sul sito www.evisa.moip.gov.mm. È possibile ottenere il visto anche tramite Zeppelin, richiedendolo almeno 10 giorni prima della partenza e inviando per mail:

• copia del passaporto

• 1 foto digitale in formato fototessera

Il costo per ottenere il visto tramite Zeppelin è di 60 € per persona.

 

Dal 1.10.19 i cittadini italiani, titolari di passaporto ordinario, potranno ottenere un visto turistico anche al momento del loro arrivo in aeroporto a Yangon, al costo di 50 Usd. 

Anche tu in questo momento stai sistemando i tuoi archivi e hai trovato in fondo al cassetto vecchie foto di viaggio? Partecipa al concorso!
Happy to be here è il blog di Girolibero e Zeppelin: distraiti un po' in questi giorni con consigli di lettura, ricette, curiosità e racconti di viaggio.
Ricevi la
Newsletter

Ogni settimana, notizie, curiosità e tante idee di viaggio. Vuoi essere dei nostri?

 

Vorresti viaggiare? Intanto lasciati ispirare e richiedi il nostro catalogo.

Purtroppo non è possibile prenotare questa vacanza nel 2020, peccato!

Le partenze di molti tour riprenderanno nel 2021.

 

>Guarda dove puoi viaggiare quest'anno

 

Chiudi Chiudi
payment