(9 impressioni)

In gruppo italiano Bicicletta

IT207

Italia / Abruzzo

Dal Gran Sasso al mare

Pedaliamo dalle vette più alte dell’Appennino fino alla costa adriatica. Sulle due ruote vistiamo il Parco Nazionale del Gran Sasso e quello regionale di Sirente Velino, lambiamo infine il Parco Nazionale della Majella. Tra uliveti e vigneti che ci regaleranno non poche occasioni di assaggi raggiungiamo la scenografica Costa dei Trabocchi. Un viaggio nato anche per sostenere questa bella zona d’Italia.
  • Itinerario

    1° Pescara – L’Aquila – Assergi
    Incontro con il nostro accompagnare alle ore 11.00 presso l’hotel di Pescara e partenza in bus per L’Aquila. Visitiamo il capoluogo della regione “Verde d’Europa”, che deve il nome alle sue sorgenti d'acqua. Visitiamo gli esterni della chiesa di Santa Maria di Collemaggio voluta da Pietro da Morrone, che qui fu incoronato Papa con il nome di Celestino V, e sede del primo giubileo della storia nel 1294. Nei pressi della Basilica minore inoltre partiva il Tratturo Magno che conduceva a Foggia, simbolo della vocazione pastorale della zona. Passeggiando per il centro ammiriamo la celebre Fontana della Rivera, detta anche delle 99 cannelle. Proseguiamo in bus per Assergi, suggestivo borgo ai piedi del Gran Sasso, incastonato tra vette che superano i 2000 m.
    Pasti inclusi: cena.
    Pernottamento: hotel.

    2° Assergi – Santo Stefano di Sessanio (51 km)
    Di buon mattino prendiamo la Funivia del Gran Sasso con le nostre bici e in pochi minuti ci ritroviamo nel bel mezzo di Campo Imperatore, il “piccolo Tibet d’Abruzzo” a quota 2200 m. Iniziamo a pedalare nella vastità di Campo Imperatore all’ombra del Corno Grande, la vetta più alta degli Appennini. Aria pura e un facile percorso in discesa ci conducono dapprima al borgo arroccato di Castel del Monte; successivamente la strada sale abbastanza ripida fino alla magnifica Rocca Calascio, che con i suoi 4 torrioni circolari sembra fondersi con lo sperone roccioso sottostante. La Rocca è stata scelta come set cinematografico da diversi registi, tra cui Ladyhawke e Nel nome della rosa. La strada continua a scendere fino alla nostra meta odierna, Santo Stefano di Sessanio. Il caratteristico borgo medievale, sviluppatosi attorno alla Torre Medicea, ci accoglierà con le sue strette viuzze e le lunghe scalinate.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

    3° Santo Stefano di Sessanio –  Civita di Bagno (50 km)
    Scendiamo per la dorsale occidentale del parco Nazionale del Gran Sasso, ci fermiamo a visitare il medievale borgo di Castelvecchio Calvisio prima di raggiungere il fondovalle dove ci attende l’eterna bellezza della romana Peltuinum . Risaliamo un po’ lungo il versante orientale del Parco Regionale Sirente Velino. Lungo stradine secondarie immerse nella campagna raggiungiamo le spettacolari Grotte di Stiffe, dove sarà possibile effettuare la visita (ingresso non incluso): un torrente interno, “risorgendo”, crea laghetti e cascate oltre che innumerevoli stalattiti e stalagmiti. La strada sale leggermente tra le vallate del Parco per portarci a concludere la tappa a Civita di Bagno. Stasera ci attende una cena tipica a base di zafferano, prodotto tipico del luogo. Lo sapevate che per fare 1 kg di zafferano servono ben 20.000 fiori?
    Pasti inclusi: colazione e cena a base di zafferano.
    Pernottamento: hotel.
     
    4° Civita di Bagno – Gole di San Venanzio (55 km) – Passo Lanciano (1,5 ore  in bus)
    Saliamo sui pedali e percorriamo una tappa ondulata che ci permette di addentrarci all’interno del Parco Regionale Sirente Velino. Piccoli e isolati borghi montanari accompagnano il nostro cammino; case costruite in pura pietra, come quelle di Pagliare di Tione, e greggi di pecore al pascolo ci ricordano la ruralità del luogo. Costeggiamo il fiume Aterno all’interno della valle Subequana per concludere la tappa presso la Riserva naturale guidata delle Gole di San Venanzio. Qui ci attende il transfer per Passo Lanciano nel cuore del Parco Nazionale della Majella. Notiamo subito le sue forme dolci e levigate che contrasto con quelle dure e spigolose del Gran Sasso. Passiamo la serata nella silenziosa tranquillità del parco.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

    5° Passo Lanciano – Lanciano 50 km
    Oggi ci attende una facile tappa di avvicinamento al mare. Infatti dai 1600 m s.l.m. di Mammarosa scendiamo fino ad arrivare ai 400 m s.l.m. di Lanciano. Sorpassiamo l’arroccato borgo di Pretoro; percorrendo una stradina acciottola in mezzo al bosco ammiriamo la cascata di Bocca di Valle e infine ci godiamo due meritate e dolci pause: la prima con le “Sise delle monache” prodotto tipico di Guardiagrele e la seconda con il “bocconotto” tipico di Castel Frentano. Giungiamo infine a Lanciano, resa celebre dal miracolo eucaristico. Infatti nella prima metà dell'VIII secolo mentre un sacerdote stava celebrando la messa, al momento della consacrazione l'ostia e il vino si sarebbero trasformati in carne e sangue. Le reliquie del fenomeno sono visibili all'interno della Chiesa di San Francesco nel centro storico del paese.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.
     
    6° Lanciano – Pescara (44 km)
    È giunto il momento di puntare al mare non prima però di aver visitato la splendida Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia. In riva all’Adriatico risaliamo lungo la “Costa dei Trabocchi”, segnata dalla diffusione di queste palafitte per la pesca: un tratto di litorale che vanta numerose bellezze naturalistiche. Dopo il pranzo sul trabocco sostiamo presso Ortona con il suo castello Aragonese a picco sul mare. Imbocchiamo, quindi, la bike-to-coast, la nuova e ambiziosa ciclabile che vuole percorre tutta la costa adriatica, e raggiungiamo Pescara, oltrepassiamo il suggestivo ponte sul Mare e giungiamo in hotel.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo sul trabocco.
    Pernottamento: hotel.
     
    7° Pescara
    Dopo colazione fine dei nostri servizi. Vi consigliamo una visita alla città che ha dato i natali a Gabriele D'Annunzio ed Ennio Flaiano.
    Pasti inclusi: colazione.

     

    Nonostante la nostra intenzione sia di rispettare il programma indicato, per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire qualche lieve modifica, anche in loco. In caso di chiusure di musei, monumenti e siti non prevedibili al momento della pubblicazione del presente programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

     

    Leggi nel blog: Abruzzo in bici, a zonzo nella regione verde

     

  • Caratteristiche

    Il percorso si snoda lungo strade a basso traffico, a volte sterrate, e dove possibile su piste ciclabili. Le salite sono a volte costanti ma pedalabili; la maggior parte delle tappe è ondulata. È necessario avere un po’ di dimestichezza con la bicicletta e un buon allenamento di base.
    In pista ciclabile si tiene la destra e si procede in fila indiana seguendo sempre l'accompagnatore. Il ritmo è dato dalle persone più 'lente' e per questo il gruppo si fermerà sempre, quando necessario, per attendere eventuali “ritardatari”.

     

     

  • Come arrivare

    Pescara è facilmente raggiungibile in treno (linea Adriatica: Ancona - Lecce) o in autobus (ci sono vari operatori tra cui: Baltur, Satam, Arpa) o con mezzi proppri.
    Assergi si può raggiungere in auto in circa un’ora e mezza sia da Pescara che da Roma.

    Per chi raggiunge Pescara con la propria auto, segnaliamo presso la stazione la presenza di un ampio parcheggio scoperto con tariffa giornaliera di 2,50 €.

     

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include 6 pernottamenti in hotel 3/4* in camere doppie con servizi privati.
    In rari casi è possibile che il gruppo venga diviso in due strutture diverse, il più possibile vicine tra di loro.

    Il pacchetto include tutte le colazione, 5 cene e 1 pranzo su trabocco, sempre con menu fisso di gruppo (bevande escluse).

    ATTENZIONE: nei rari casi in cui non si verifichino le condizioni per un abbinamento, a chi viaggia da solo verrà richiesta una quota forfettaria pari al 50% del supplemento singola. Tale supplemento sarà rimborsato in caso si concretizzi in seguito l'effettivo abbinamento.

     

     

  • Bici e accessori

    Citybike robuste ed affidabili, dotate di cambio a 21 o 27 rapporti con comandi a leva posti sul manubrio. Sono munite di copertoni anti foratura, borsa laterale, portaborraccia e parafanghi. I freni sono del tipo V-brake, pertanto si deve prestare particolare attenzione nelle discese a non premerli troppo a fondo per il rischio di bloccare le ruota, soprattutto quella anteriore. Ricordiamo, al fine di evitare spiacevoli cadute di catena, che il cambio non va mai utilizzato da fermi e nemmeno sotto sforzo (ad es. nel bel mezzo di una salita). Le bici sono disponibili nel modello unisex con telaio di diverse misure.

     

    Accessori

    Le bici sono equipaggiate con:

    • lucchetto
    • borsa laterale

     

    Anche se non è obbligatorio, il casco è sempre consigliato. Non vi verrà tuttavia fornito, per questo consigliamo di portare il vostro caschetto personale.

     

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite mail il documento finale con:

    • orario e luogo di incontro
    • nome e numero dell’accompagnatore
    • indirizzi e numeri di telefono utili
    • eventuali informazioni personalizzate

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la durata del viaggio avrete al vostro fianco un accompagnatore. Vi ricordiamo che i nostri accompagnatori non sono guide turistiche-culturali né animatori da villaggio, ma hanno la funzione di coordinare il gruppo e guidarlo lungo il tragitto. Alcuni sono professionisti, altri lo fanno semplicemente per passione, ma in entrambi i casi il comune denominatore è la buona conoscenza di una lingua e il sapersela cavare in “quasi” ogni situazione.

     

    Durante il viaggio, in caso di necessità, potete contattare il numero:

    • di emergenza attivo ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00
    • dell’accompagnatore.
  • 9 Impressioni di viaggio
    • Giorgio

      Vacanza del 13-19 agosto 2017

      Pubblicazione 29 agosto 2017

      fatela e non vi pentirete !
    • Italo

      Vacanza del 13-19 agosto 2017

      Pubblicazione 28 agosto 2017

      L'Abruzzo è una meta perfetta per una vacanza in bicicletta.
    • Antonio

      Vacanza del 06-12 agosto 2017

      Pubblicazione 26 agosto 2017

      Bisogna essere sempre positivi, io da anni con Zeppelin parto da solo e mi ritrovo poi con una infinità di amici di tutta Italia. Rimane con il passare degli anni dolcissimi ricordi, che dalla mente non vanno via, e con alcuni amici abbiamo condiviso altre esperienze in bici, capodanni, trascorsi insieme. Consiglio a tutti di provare una esperienza del genere ne sarete molto entusiasti e coinvolgerete altri amici a frequentare.
    • Gennaro

      Vacanza del 13-19 agosto 2017

      Pubblicazione 25 agosto 2017

      L'Abruzzo è interessantissimo e il tour permette di conoscerne molti dei molteplici aspetti; bisogna tener presente che tra il Gran Sasso e il mare, vi sono molte discese ma altrettante salite, alcune di tutto rispetto.
    • Stefania

      Vacanza del 13-19 agosto 2017

      Pubblicazione 24 agosto 2017

      Una vacanza splendida: il percorso è molto bello e il giro ben organizzato. Richiede un buon allenamento, dato che le salite sono tante e a volte un po' impegnative.
    • Maria

      Vacanza del 06-12 agosto 2017

      Pubblicazione 19 agosto 2017

    • Virginio

      Vacanza del 06-12 agosto 2017

      Pubblicazione 18 agosto 2017

      Primi giorni sul Gran Sasso con paesaggi molto belli il giro a l'Aquila molto suggestivo e un po' triste.
    • Enzo

      Vacanza del 06-12 agosto 2017

      Pubblicazione 17 agosto 2017

      Opportuno un po' di allenamento in salita.
    • Antonio

      Vacanza del 06-12 agosto 2017

      Pubblicazione 17 agosto 2017

      Vacanza entusiasmante, gratificante, sana e sportiva.
      Bella e da rifare!

Dettagli viaggio

 

da 730 €

7 giorni / 6 notti, hotel 3/4*

Formula vacanza:

in gruppo italiano

10-20 + accompagnatore

 

Date di partenza:

dal 29.7 al 4.08.18
dal 5.8 al 11.08.18
dal 12.8 al 18.08.18

 

Quota per persona in doppia:

730 € hotel 3/4*

 

Comprende:

  • 6 pernottamenti con colazione
  • 1 pranzo sul trabocco
  • 5 cene
  • trasporto bagagli
  • accompagnatore Girolibero
  • transfer da Pescara a L’Aquila e da Civita di Bagno a Passolanciano
  • biglietto funivia Gran Sasso d’Italia
  • assicurazione medico-bagaglio

 

Non comprende:

  • viaggio di andata e ritorno
  • rimanenti pranzi e bevande ai pasti
  • tassa di soggiorno
  • ingressi, mance e extra personali
  • quanto non specificato nella "quota comprende"

 

Supplementi:

240 € camera singola
75 € noleggio bici
160 € bici elettrica

 

Documenti

Carta d’identità in corso di validità.

Iscriviti alla
newsletter

Ricevi la newsletter! Ogni settimana curiosità, eventi e idee di viaggio.

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment