(25 impressioni)

In gruppo italiano Bici e barca

IT094

Italia / Venezia e Mantova

Tra bici, barca e mare

La nostre Ave Maria e Vita Pugna vi danno il benvenuto a bordo per una settimana davvero speciale: bici, barca, spiagge, mare, per un ferragosto all’italiana! Da Venezia navigheremo e pedaleremo verso il Lido, Pellestrina, Albarella per raggiungere la bella Ferrara e infine Mantova la città dei Gonzaga.
  • Itinerario

    1° Venezia.
    Arrivo individuale a Venezia e imbarco dalle ore 16:00 alla Giudecca. Cena a bordo e passeggiata serale alla scoperta della Venezia in versione by night!

    2° Venezia (tour circolare Laguna Nord 35 km).
    Breve crociera mattutina prima di saltare in bicicletta alla scoperta della Laguna Nord di Venezia. Regno di uccelli e del vento che disegna il terreno sabbioso. Andremo alla scoperta della piccolissima Lio Piccolo, un affascinante borgo di poche case che gode di una vista superba su tutta la laguna: non perdetevi l’osteria del centro! Le occasioni per un bel tuffo rigenerante non mancheranno, ritorno in barca alla Giudecca. 

    3° Venezia – Chioggia (30 km).
    Dopo colazione restiamo a bordonavighiamo lasciandoci alle spalle la vista dall'acqua di Piazza San Marco. Partendo da Malamocco, prima sede della Repubblica dei Dogi, scopriremo l’isola del Lido, una delle più prestigiose stazioni balneari del ‘900 e sede della mostra del cinema di Venezia. Con il traghetto (non compreso) raggiungerete poi l'isola di Pellestrina e, una volta arrivati all'oasi naturalistica di Cà Roman, ritroveremo la nostra barca che ci porterà a Chioggia, singolare e allegro porto di pescatori dal sapore veneziano.

    4° Chioggia – Albarella (40 km).


    Pedaliamo sospesi tra acqua e terra, circondati da fenicotteri e aironi e arriviamo nel primo pomeriggio ad Albarella, la più ospitale delle isole del Delta. Quest'oasi privata racchiude un paradiso di spiagge e campi da golf ed è oggi un'ambita meta vacanziera, per un turismo "d'élite", ed è qui che  festeggeremo il ferragosto!

    5° Albarella – Delta del Po – Adria (40 km).
    Traghettiamo verso Porto Levante (incluso nella quota): il Delta più remoto è la nostra meta in bici, con le spiagge semideserte di Boccasette. Qui la Laguna e il suo territorio si impregnano di storia secolare, fatta di duro lavoro di pesca e bonifica. Ritorniamo quindi su Porto Levante per la cena a bordo e la navigazione serale verso Adria, dove pernotteremo.

    6° Adria – Ferrara – Zelo (50 km in bici + 60 km in bus).
    Dopo un breve tratto di navigazione, iniziamo la pedalata verso Ferrara: il suo centro storico è ancora circondato dall’antica cinta muraria, e le numerose piste ciclabili e la grande diffusione delle due ruote le hanno conferito il nome di “città delle biciclette". Nel pomeriggio, visita guidata della città e trasferimento in bus a Zelo per il pernottamento. 

    7° Zelo – Mantova (50 km).
    Cominceremo la giornata con una pedalata verso Bergantino dove potremo visitare il Museo della Giostra. Proseguiamo poi lungo il Po fino a Ostiglia, una piccola città con rovine medievali. La nostra Ave Maria ci aspetta a  Governolo per la navizagione finale verso Mantova, la città dei Gonzaga: la vista che si apre dai suoi laghi è maestosa!

    8° Mantova.

    Dopo colazione, fine dei servizi.

     

    Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. In caso di deviazioni e/o chiusure di musei, monumenti e siti temporanee impossibili da prevedere al momento della pubblicazione del programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

     

     

  • Caratteristiche

    Questo tour si svolge principalmente sulle pianure del Po ed è quindi completamente pianeggiante. Le tappe giornaliere variano dai 30 ai 40 km e percorrono soprattutto piste ciclabili asfaltate lungo fiumi e canali, o tranquille strade di campagna. Da segnalare solo qualche breve tratto di sterrato vicino a Zelo e nel delta. La barca è ormeggiata di notte e solitamente parte dopo la colazione. Alcune parti dell’itinerario si fanno in barca, per permettere un accesso più facile alle piste ciclabili o semplicemente per godersi la navigazione.

     

    Dedicato a chi ama la pianura, il ritmo lento, fermarsi a visitare e a fare qualche foto in più: il tour è adatto a tutti, anche a chi è alla prima esperienza di vacanze in bicicletta. Una persona mediamente attiva e in buona salute che fa un uso anche saltuario della bicicletta può godersi appieno questo itinerario. L’unico suggerimento è di abituare un po’ il fondoschiena e le gambe utilizzando la bici per le piccole e brevi commissioni di tutti i giorni.

     

  • Come arrivare

    Il porto di partenza a Venezia è sull’Isola della Giudecca. L’imbarco è previsto a partire dalle ore 16.30. Il punto esatto vi sarà comunicato nel DOCUMENTO FINALE qualche giorno prima della partenza. 
    Potrete raggiungere Venezia: 


    IN AEREO
    L’aeroporto di Venezia è collegato con i principali aeroporti italiani dalle seguenti compagnie aeree:


    Potrete richiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it.
    Dall’aeroporto potete prendere un vaporetto della linea rossa Alilaguna, per scendere alla fermata “Giudecca Zitelle” (trasferimento: ca. 60 minuti; biglietto: ca. 15 €). 

    In alternativa potrete prendere un taxi: dall’aeroporto di Venezia Marco Polo prendete un motoscafo che effettua servizio collettivo che vi porterà direttamente all’isola della Giudecca (al momento della prenotazione dovete comunicare che volete fermarvi all’Isola della Giudecca). 
    Il prezzo parte da 25 € a persona e il tragitto dura almeno 40 minuti. Il servizio è disponibile ogni giorno dalle 4:00 alle 23:00. Potete prenotare i biglietti per almeno 2 persone sul sito: www.venicelink.com 

    In alternativa potete volare su Treviso con Ryanair da Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lamezia, Napoli e Palermo. Dall’aeroporto potete prendere un bus navetta diretto per Piazzale Roma (maggiori informazioni sul sito www.atvo.it).

    IN TRENO
    Potete raggiungere facilmente Venezia in treno dalle principali città italiane. Per informazioni su orari e tariffe: www.trenitalia.com
    Dalla Stazione di Venezia Santa Lucia o da Piazzale Roma (Stazione dei bus) prendete un vaporetto che vi porti all’Isola della Giudecca e scendete alla fermata REDENTORE.
Il vaporetto ACTV Linea 2, parte dalla stazione 5 volte all’ora dalle 6:46 alle 20:10. Il trasferimento dura ca. 30 minuti.
    Oppure con il vaporetto ACTV Linea 4.1, con partenza 3 volte all’ora dalle 7:14 alle 20:14. Il trasferimento dura ca. 20 minuti.

    IN AUTO
    Venezia è facilmente raggiungibile con l’autostrada A4 Milano - Trieste.
 Potete parcheggiare la vostra auto a Venezia nei seguenti parcheggi:


    • Parcheggio Tronchetto: si trova all’entrata di Venezia, è aperto 24/24 ed è presente la video sorveglianza. Per raggiungerlo, dovete girare a destra al primo semaforo alla fine del ponte della libertà. La tariffa standard è di € 21 al giorno. 


    In alternativa potete anche parcheggiare la vostra auto a Mestre e raggiungere Venezia coi mezzi pubblici. 
A Mestre potete parcheggiare la vostra auto nei seguenti parcheggi:


    • Parcheggio Gregory: (Piazzale Stazione 23- 30175 Mestre) di fronte alla stazione ferroviaria: parcheggio videosorvegliato, costa ca. 16 € al giorno. 
    • Parcheggio Stazione (Viale Stazione 10 - 30171 Mestre) di fronte alla stazione ferroviaria: parcheggio videosorvegliato, costa ca. 16 € al giorno. 


    Dai vari parcheggi raggiungete la Stazione di Venezia Santa Lucia o Piazzale Roma e da qui proseguite in traghetto fino all’Isola della Giudecca.

     

  • Pernottamento e pasti

    Il tour include 7 pernottamenti nella barca Ave Maria o in Vita Pugna in cabine singole/doppie/triple sempre con bagni privati. Sono inclusi la colazione, i pranzi a sacco e 7 cene (bevande escluse). 

    Ecco il virtual tour di Ave Maria:

     

     

    Ave Maria è dotata di:

    • 4 cabine doppie sopra ponte (2 di queste ospitare fino a 4 persone aggiungendo un letto a castello), ca. 11 m2;
    • 10 cabine doppie doppie standard (3 di queste possono ospitare fino a 3 persone aggiungendo un letto a castello) sotto ponte, ca. 11 m2;
    • 3 cabine con letti a castello (anche disponibili come cabine singole) sotto ponte, ca. 7,5 m2.

    Tutte le cabine dispongono di grandi finestre (quelle delle cabine sopra ponte possono essere anche parzialmente aperte), confortevoli letti bassi, servizi privati e aria condizionata. I letti hanno una misura di 2,00x0,80 m. Quasi tutti i letti matrimoniali possono essere separati in due letti singoli. 

    L’area soggiorno con aria condizionata misura 11 x 7,5 m ed è divisa in due parti: il ristorante (fino a 33 posti) e il bar (fino a 28 posti).

     

    Altre caratteristiche:

    • 2 ponti esterni
    • Macchina per bevande calde gratuita
    • Wi-fi gratuito
    • Schermo 55” nella zona lounge per video
    • Phon (numero limitato) disponibile su richiesta

     

    C’è una connessione Wi-fi a bordo che solitamente funziona per l’intero tour. Avrete accesso libero alla rete e su richiesta potrete usare i 2 iPad dell’equipaggio per un tempo limitato. Vi ricordiamo che la barca non è un hotel, quindi durante il vostro soggiorno sentirete sempre una sorta di rumore di sottofondo.

     

  • Bici e accessori

    Citybike robuste ed affidabili, dotate di cambio a 21 o 27 rapporti Shimano Deore con comandi a leva posti sul manubrio. I freni sono del tipo V-brake e i copertoni anti foratura Schwalbe Marathon. Sono munite di borsa laterale impermeabile “Ortlieb” (capacità 12 litri), portaborraccia, sella comfort in gel, luci, portapacchi e parafanghi. Ricordiamo, al fine di evitare spiacevoli cadute di catena, che il cambio non va mai utilizzato da fermi e nemmeno sotto sforzo (ad es. nel bel mezzo di una salita). I freni sono del tipo V-brake e pertanto si deve prestare particolare attenzione nelle discese a non premerli troppo a fondo per il rischio di bloccare le ruota, soprattutto quella anteriore. Le bici sono disponibili nei modelli unisex/donna e uomo, con telaio di diverse misure.

     

    Se il vostro bambino ha un età compresa tra gli 0 e 7 anni consigliamo di prendere un’appendice che gli permetta di viaggiare comodamente e di lasciarsi “trascinare” se troppo stanco. Queste sono le soluzioni possibili:

    • seggiolini posteriori (di solito da 1 a 3 anni),
    • carrellini coperti (da 0 a 4 anni) a uno o due posti,
    • cammellini (da 4 a 6 anni) sempre al traino dei genitori, tra 100 e 120 cm (la ruota è di solito da 20”).

     

     Per i bambini che vogliono pedalare da soli abbiamo invece biciclette a 20” (da 110 a 120 cm) e 24” ( da 130 a 150 cm). Non sempre queste biciclette sono dotate di marce.

     Attenzione! Tutte le appendici richiedono un po’ di attenzione in più e qualche chilometro per adattarsi, ma rimangono il mezzo migliore per spostarsi con i bambini.

     

    Le bici sono equipaggiate con:

    • lucchetto; 
    • borsa laterale Ortlieb.  

    Anche se non è obbligatorio, il casco è sempre consigliato. Non vi verrà tuttavia fornito, per questo consigliamo di portare il vostro caschetto personale.

     

  • Materiale informativo

    Alcuni giorni prima della partenza, solo se effettuato il saldo,vi invieremo vai mail il DOCUMENTO FINALE con la conferma dell'orario e del luogo di incontro, indirizzi e numeri di telefono utili, nome e numero dell’accompagnatore ed eventuali info personalizzate.

     

  • Al vostro fianco

    Accompagnatore Girolibero per tutta la durata del viaggio. Vi ricordiamo che i nostri accompagnatori non sono guide turistiche-culturali né animatori da villaggio, ma hanno la funzione di coordinare il gruppo e guidarlo lungo il tragitto. Alcuni sono professionisti, altri lo fanno semplicemente per passione, ma in entrambi i casi il comune denominatore è la buona conoscenza di una lingua e il sapersela cavare in “quasi” ogni situazione.

     

    Per tutta la durata del viaggio avrete a disposizione due numeri da contattare in caso di necessità: il nostro numero di emergenza in Italia ATTIVO OGNI GIORNO DALLE 8:00 ALLE 20:00 e quello dell’accompagnatore.

    Salva

    Salva

  • 25 Impressioni di viaggio
    • Ivan

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 11 settembre 2017

      Facile biciclettata in piano e con pochi km in media al giorno adatto a tutti. Paesaggi lagunari alla scoperta della laguna veneta e del po. Ottimo il soggiorno in barca.
    • Andrea

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 08 settembre 2017

      Questo viaggio è stato praticamente quasi perfetto, come sempre.
      La barca pensata su misura la rende perfetta per questo tipo di vacanza (adoro la rastrelliera per le biciclette) e il personale Zeppelin non delude mai.
    • Mariangela

      Vacanza del 19-26 agosto 2017

      Pubblicazione 02 settembre 2017

      consigliabile a tutti, anche a famiglie.
    • Anna Luisa

      Vacanza del 19-26 agosto 2017

      Pubblicazione 31 agosto 2017

      Una vacanza veramente divertente. Personale della barca e guida ineccepibili per gentilezza e servizio offerto,
    • Antonio

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 27 agosto 2017

      Ben collaudata negli anni e migliorata, grazie anche ai vari nostri suggerimenti. Consigliata per tutti, anche per le famiglie,con percorsi nella media su territorio pianeggiante, visite culturali, paesaggistiche, bagni rigeneranti al mare e tutta la tempistica perfetta dalla partenza giornaliera mattutina molto comoda, varie soste, per pranzo e per spuntini,visite di luoghi di cultura, storia, parchi naturali, musei caratteristici ecc.
      Il 1°giorno sosta a Venezia e visita serale a San Marco e dintorni, con attraversamento a/r dei traghetti. Ottimo suggerimento l' acquisto per 48 ore a 30 € del ticket dei traghetti ATAC, pari a 4 corse, considerando che la singola corsa costa 7,50 € e che sosteremo a Venezia per due giorni, con il terzo giorno attraversamento in laguna da un'isola a un'altra, conviene e ne vale la pena. Abbiamo modo di visitare il 2° giorno il lido di Venezia e Malamocco, Lio Piccolo e la laguna circostante. Il 3°giorno Pellestrina con le case colorate del suo piccolo borgo con i pescherecci, la strada comunale dei Murazzi, maestosi blocchi di pietra che protteggono la costa dalle onde marine in caso di maltempo, una sosta in spiaggia per fare bagni in mare e gustare a pranzo una bella frittura di pesce e alla fine prendiamo il traghetto dopo aver caricato le bici e direzione Chioggia, per sosta e pernotto in barca.La sera dopo cena, aver visitato la cittadina, ci aspetta sulla terrazza della barca per la vigilia di ferragosto, uno spettacolo pirotecnico con vista sul mare. Il 4° giorno visitiamo Chioggia in mattinata, con il campanile e l'orologio a pendolo più antico del mondo, le sue bancarelle al mercato del pesce, i suoi ponticelli nelle vie attigue che sovrastano i canali, per dirigerci ad Albarella, nel delta del Po. Attraversiamo, la natura incontaminata della laguna con i suoi uccelli migratori che ogni anno prima di dirigersi in luoghi più caldi si riposano un pò in questi luoghi, come ad esempio i fenicotteri. Alla fine alcuni di noi fanno un giro dell'isola di Albarella di proprietà della Marcegaglia e ritornano in barca. Il 5° giorno ci dirigiamo attraversando il ponte di barche San Matteo, un circuito ad anello per la chiesa armena di San Pietro,con visita campanile,borgo,ecc.ritorniamo ad Albarella. Il 6°giorno direzione Ferrara per la visita pomeridiana con guida, nel frattempo attraversiamo l'area del Polesine, la chiesa di San Pietro Polesine (monumento nazionale), le sue aree agricole irrigate dai canali per piantagioni di mais per la famosa polenta e arriviamo come detto prima a Ferrara.Sosta pranzo,visita guidata pomeridiana e poi ci aspetta il bus con il carico delle bici per andare a Zelo,piccolo borgo,con fiume,ponte e la nostra barca che ci attende. La sera ci attende per cena,delle gustose prelibatezze di carne alla brace, con i vari contorni. Il 7°giorno ci dirigiamo verso la meta finale di Mantova arriviamo a mezzogiorno a Bergantino, un museo delle giostre unico nel suo genere che il direttore ci mostra orgoglioso con visita, racconti, filmati. La gente nei periodi passati con la fame e la miseria si è inventata un nuovo modo di vivere,portando con se un po' di allegria in giro per l'Italia, creando negli anni a venire fino ad oggi un polo industriale di costruzione giostre in tutto il mondo. Alla fine della visita pedaliamo per pranzare e sostare, poi rimangono gli ultimi km per arrivare a un approdo per la barca, scarichiamo le bici sul furgone e il resto dell'equipaggiamento in barca. Godiamo dei soliti aperitivi pomeridiani e snack al rientro,come ogni volta,osserviamo attraverso il canale il passaggio dell'Ave Maria fino all'ingresso in Mantova,sul lago Superiore e approdo a Porto Catena per l'ultima notte. Dopo cena visitiamo Mantova notturna, patrimonio dell'Unesco,come altre città visitate,per un finale degno di nota. La mattina seguente ,con molto rammarico, saluto l'equipaggio,le cuoche, i 2 accompagnatori e il meraviglioso gruppo di 30 persone,con la nostra piccola Rosa di 3 anni e mezzo,capelli rossicci, dietro la madre in bici al seguito, con il fratellino e altri due ragazzi, completavano questo meraviglioso viaggio da sogno di una eccellente compagnia.
    • Claudio

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 27 agosto 2017

      paesaggi belli, staff di bordo bravi e simpatici, cuoche ottime e accompagnatori eccezionali,con l'aggiunta di un buon gruppo di pseudo-ciclisti, cosa pretendere di più?
    • Antonia

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 26 agosto 2017

      Una nuova bella esperienza, che ottimizza i tempi e rende unito il gruppo. Da rifare!
    • Cristina

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 25 agosto 2017

      Molto bello il giro, brave le guide, bravo l'equipaggio della nave.
    • Maria Angela

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 24 agosto 2017

      Una barca fluviale in Italia: una scoperta e una piacevole sorpresa.
    • Carmen

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 24 agosto 2017

      Soddisfatta di questa vacanza. Valida la formula barca, bici, mare, città d'arte.
    • Massimo

      Vacanza del 12-19 agosto 2017

      Pubblicazione 24 agosto 2017

      Un "giro", in bici e navigazione, inaspettatamente bello e possibile anche per i poco avvezzi alla bicicletta. Confort a bordo garantito ed un "supporto umano" del team eccezionale (guide, equipaggio, cucina).
    • Laura

      Vacanza del 05-12 agosto 2017

      Pubblicazione 21 agosto 2017

      Bella vacanza rilassante x chi desidera non solo pedalare ma anche avere degli spazi di relax e tempo libero in spiaggia ...il delta del Po è una piccola "camargue"da vedere assolutamente.
    • Emanuele

      Vacanza del 06-13 agosto 2016

      Pubblicazione 13 settembre 2016

      bella vacanza, ottimi compagni di viaggio ed equipaggio formidabile...
    • Marco

      Vacanza del 06-13 agosto 2016

      Pubblicazione 13 settembre 2016

      Itinerario bello e piacevole. Ottimo il soggiorno in barca. Brave le guide
    • Giulia C.

      Vacanza del 2016

      Pubblicazione 12 settembre 2016

      Siamo tornati dal nostro tour felicissimi di aver fatto un'esperienza unica!!
      È stata davvero una bellissima avventura sotto ogni punto di vista: luoghi suggestivi, persone simpatiche e pronte a far gruppo, barca super confortevole, bici perfette e una cucina eccellente!! Una particolare nota di merito va all equipaggio, professionali, gentilissimi, simpatici e sempre sorridenti...in una parola mitici!! Sono passati solo pochi giorni dal nostro rientro, ma già soffriamo di nostalgia per quella indimenticabile 7giorni. Chi l'avrebbe detto che a due passi da casa avremmo trovato tanta meraviglia? Un'esperienza Da ripetere sicuramente, magari puntando verso il nord Europa... Grazie per la grande opportunità che mi avete dato di scoprire le gioie del viaggio lento e per la pazienza nel rispondere alle mie numerose mail!!! Ancora grazie e alla prossima!
    • Marina e Sergio

      Vacanza del 2016

      Pubblicazione 12 settembre 2016

      A vacanza terminata dobbiamo fare qualche segnalazione
      È stata splendida e pur riconoscendo la professionalità delle accompagnatrici Licia e Maddalena vogliamo segnalare la professionalità, la cortesia,
      la simpatia, la disponibilità del personale dell'Ave Maria a cominciare da Riccardo il capitano e Filippo il motorista. E che dire della cucina di Sara con l’aiuto di Nicodemo? Mannaggia era tutto talmente buono che non c’è stato verso di perdere un solo etto!!! Grazie per la Bella vacanza!!!!
    • Marina

      Vacanza del 06-13 agosto 2016

      Pubblicazione 12 settembre 2016

      E' stata splendida e un grazie particolare al personale dell'AVE MARIA che ci ha letteralmente coccolati. Una cucina degna di Master Chef grazie !
    • ATTENZIONE
      Le seguenti impressioni sono state pubblicate prima del nuovo sistema di rating

      Tiziana

      Vacanza del 2014

      La settimana trascorsa a Venezia tra bici e mare e' stata stupenda. L'ho trovata delicata, spensierata ma anche di spessore.
      Abbiamo visto Venezia e siamo stati corteggiati dal suo fascino. Nei giorni successivi alcune isole vicine: Isola Verde e Albarella. Poi Ferrara e abbiamo chiuso la settimana salutando Mantova. Tra una pedalata e un'altra siamo riusciti anche ad andare al mare, perciò spiaggia e bagni ed il sole si è comportato come un galantuomo!
      Eravamo in 36 tra cui tante famiglie ed io mi sono sentita far parte di una piccola comunità. In particolare mi sono unita ad un gruppo di 6 persone e con loro ho trascorso delle ore preziose! La guida, Helmut, e' stato preciso, efficiente e premuroso! Tanto di cappello anche all'equipaggio! Insomma grazie a tutti per una vacanza da 10 e lode ed organizzata perfettamente!
      Ciao
    • Marcella

      Vacanza del 2014

      Ciao! (non so se buongiorno o buonanotte...)

      Tornata pochi giorni fa da" Venezia mare bici e barca" a bordo di Ave Maria, voglio dirvi che sono entusiasta dell'esperienza fatta: tutto ineccepibile, dall'organizzazione alla guida, lo splendido Helmut, al programma alla barca alla compagnia, il viaggio è stato per me una vera vacanza rigeneratrice!

      Grazie di cuore a tutti voi, si conferma sempre la mia idea che chi lavora bene, chi crede in quello che fa e lo fa con intelligenza, impegno, professionalità, con senso etico come fate voi , ebbene chi fa questo fa del bene a sé stesso e al prossimo.
      E quanto bene può fare una vacanza ben riuscita!!!

      Mi raccomando, non cambiate!

      Un caro saluto in attesa di un'altra esperienza con voi, buon lavoro e buone cose a tutti
    • Roberta

      Vacanza del 2014

      Pubblicazione 11 maggio 2015

      In riferimento al giro bike e boat venezia - mantova effettuato in data 23 agosto - 30 agosto voglio esprimere la mia gratitudine per la gentilezza e cortesia di tutto l'equipaggio ed un particolare grazie per la professionalità ed estrema pazienza del nostro accompagnatore Helmut :)))
    • Tiziana e Antonio

      Vacanza del 2013

      Pubblicazione 08 aprile 2013

      siamo rientrati ieri dalla vacanza in laguna, assolutamente soddisfatti .

      Complimenti a tutto lo staff : dalla guida Helmut a Giampiero che ci ha illustrato Venezia in maniera eccezionale intrattenendoci nei dopocena delle due serate , al personale di cucina che ha soddisfatto e gratificato il nostro palato dopo le giornate fredde e piovose (che non dipendevano dall'organizzazione) .
    • Nadia

      Vacanza del 2013

      Pubblicazione 04 aprile 2013

      Una Pasqua insolita, fuori dai percorsi ordinari, esplorando la laguna di Venezia.
      Confesso che non era una di quelle mete che prima o poi avrei voluto affrontare nella vita.
      E’ stata una scelta casuale, dettata dal desiderio di dedicarmi una piccola pausa.
      Una vacanza in cui tutto è fluito armoniosamente.
      La pioggia, che fin da subito mi ha accolta a Venezia, mi ha calata in un’atmosfera magica, facendomi gustare scorci di città bagnata dai vetri del vaporetto che mi portava all’Isola della Certosa dove c’era ad attendermi la meravigliosa Ave Maria: un’imbarcazione confortevole, al di sopra delle aspettative.
      Giorni spesi all’insegna della scoperta di un mondo del tutto inesplorato, per me, anche se a sole tre ore di distanza da casa.
      Il sole si è fatto desiderare imponendo qualche variazione di programma che ha comunque permesso ad ogni giornata di riempirsi di contenuti di straordinaria bellezza sia da un punto di vista artistico che paesaggistico.
      ..e quando finalmente si è deciso ad arrivare…si sono potute inforcare le bici per .una pedalata immersa in paesaggi suggestivi e insoliti, lungo le litoranee delle isole di Pellestrina e Malamocco
      Sono stata bene , ho rigenerato il corpo e lo spirito.
      Ho riso tanto. Incontrato persone speciali con le quali si sono instaurate intese inaspettate chissà per quali incomprensibili alchimie…
      ….il tutto condito da carezzevoli tisane, cene sopraffine e da uno staff competente, cordiale e discreto.

      (giuro che non mi han pagata! ☺)
      Nadia
    • Sylvia Forni

      Vacanza del 2012

      Pubblicazione 30 novembre 2012

      Chissà chi saranno i miei compagni di viaggio.
      Ciò che mi ha portato a fare questa piccola vacanza-la voglia di una parentesi di sano movimento in mezzo ad una natura abbastanza vicina ma per me sconosciuta, la voglia di condividere qualcosa con persone sconosciute-adesso mi fa paura.
      A Venezia, con la mia valigia, appena scesa dal treno, sommersa dai turisti, vorrei tanto scappare indietro.
      Inizio a passeggiare senza meta, per inseguire il tempo dell'appuntamento che sembro non raggiungere mai, e per scacciare questi scomodi pensieri.
      Ecco: mi compaiono angoli della città improvvisi, come una vecchia gondola galleggiante sull'immagine della facciata di una casetta colorata sotto un ponticello. Questa è Venezia: anche i riflessi di se stessa.
      Arriva il momento di conoscere i miei compagni di viaggio. E' sorprendente. E' facile immaginare il proprio gruppo di viaggio fatto di persone simili a te, forse anche solo perché hanno scelto lo stesso viaggio! Ma in questo caso è diverso. 15 persone, tutte diverse, per età e per esperienze di vita, unite da una unica cosa: condividere una settimana insieme di bici, barca, e mare.
      Chi ha 6 anni, e tanta voglia di giocare ed essere coccolata, chi torna nei luoghi della propria infanzia per farli conoscere alle persone che ama, chi timido e un poco scostante si scopre lentamente con un pieno di simpatia, chi fugge temporaneamente da un attimo disorientante della propria vita, chi in modo genuino e generoso, ha tanta voglia di fare gruppo, chi sta lavorando, con l’impegno e l'energia portati dai sogni.
      Tutte queste vite pedalano, in mezzo alla laguna, tra aironi e fenicotteri, tra battiti di ali di gabbiani e riflessi di luce, tra isole assopite nel loro incantesimo sospeso nell'acqua, che riflette i colori pastello delle case.
      E tanto sole, passeggiate su immense spiagge dorate , freschi tuffi, spritz e risate!
      E' il momento dei saluti. Forse qualcuno sarà un addio.
      Ritrovo Venezia con la mia valigia, ad aspettare il treno che questa volta mi porterà via.
      Con qualcosa in più nel cuore.
    • stefano e margherita

      Vacanza del 2012

      Pubblicazione 07 novembre 2012

      Un ringraziamento per la bellissima esperienza a bordo dell'Ave Maria, ma anche un encomio a tutto lo staff
      Stefania, Silvia, il capitano Tullio, Giampaolo, Giuliano, e Caterina.....
      Unici Italiani in un gruppo molto eterogeneo, da tutto il mondo, ma sicuramente a ns. agio grazie alla simpatia e professionalità dimostrata dalle ns. guide ed equipaggio in genere!!!

      Una vacanza con la "V" maiuscola che sicuramente consiglieremo a chiunque, con molto ottimismo
      e positività.
      Un saluto, un grazie ancora, e... alla prossima!!
    • Nadia e Guido T.

      Vacanza del 2012

      Pubblicazione 28 agosto 2012

      Cari amici di Zeppelin,
      dopo due giorni in città monta la nostalgia per le splendide gite in bicicletta lungo le assolate piste del delta del Po.
      A nome di mia moglie e mio personale un grazie sentito per l'organizzazione, per il professionale tour leader,per i due angeli Sara e Vera mai stanche e per il taciturno capitano.

Dettagli viaggio

 

da 690 €

8 giorni, pensione completa su Vita Pugna

Formula vacanza:

in gruppo italiano

 

Date di partenza:

sabato 5.08.17, barca Vita Pugna

sabato 12.08.17, barca Ave Maria

sabato 19.08.17, barca Vita Pugna

 

Quota per persona in doppia:

690 € barca Vita Pugna
740 € barca Ave Maria

 

Comprende:

  • 7 pernottamenti con colazione, pranzo al sacco e cena (bevande escluse)
  • accompagnatore Girolibero
  • noleggio bici
  • visita guidata di Ferrara
  • entrata al Museo della Giostra
  • bus Ferrara–Zelo (bici inclusa)
  • traghetto a/r Albarella–Porto Levante (bici inclusa)
  • lenzuola e asciugamani
  • assicurazione medico bagaglio

 

Supplementi:

300 € cabina doppia uso singola
100 € cabina superior su barca Ave Maria

 

bicicletta elettrica su richiesta

 

Riduzioni:

50 € terza persona in cabina

70 € quarta persona in cabina su barca Ave Maria

100 € cabina con letti a castello su barca Ave Maria

 

100% 0-3 anni

50 % 4-12 anni

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment