Nuovo tour!

In gruppo italiano Trekking

IT219

Italia / La TransCivetta e il Pelmo

Accarezzando le Dolomiti

Il Civetta è da sempre una montagna che affascina gli amanti delle Dolomiti, tanto da essere definita “La muraglia di roccia più bella delle Alpi" da Dino Buzzati. Percorriamo il sentiero che gira attorno alla base de El Zuìta, come è chiamato in ladino, dormendo per due notti in rifugi d’alta quota, vicino al silenzio della vetta. A completare il nostro trekking l’altra imponente e maestosa vetta della vallata: il Pelmo!
  • Itinerario

    26.08.17 sabato

    Arrivo a Zoldo Alto

    Arrivo individuale dei partecipanti e sistemazione in hotel a Zoldo Alto, dove l’accompagnatore sarà a disposizione a partire dalle 15:00. Dopo esserci sistemati nelle nostre stanze, facciamo una prima passeggiata nei dintorni dell’hotel. Rientro per la cena e il pernottamento in hotel.

     

    27.08.17 domenica

    Zoldo Alto – Spiz de Zuèl (+ 400 m / - 400 m, 5 ore)

    Durante il nostro primo trekking percorriamo in lungo e in largo tutto Zoldo Alto, tra il Pelmo e il Civetta, partendo da Pècol fino a raggiungere lo Spiz de Zuèl (o Col de l’Agnelessa): dalla vetta si possono ammirare le più belle cime dolomitiche. La salita è al cospetto della poderosa mole del Civetta, che separa la Val Zoldana dalla Val Cordevole. Dello stesso gruppo montuoso fa parte anche il massiccio della Moiazza, separata dal Civetta dalla forcella delle Sasse. 

    Pasti inclusi: colazione e cena.

    Pernottamento: hotel.

    Caratteristiche: itinerario MEDIO/FACILE (T/E)

     

    28.08.17 lunedì

    Zoldo Alto – Rifugio Carestiato (+ 750 m, 5 ore)

    Partiamo con calma dall’hotel dopo colazione; il percorso di oggi non è molto lungo, ma è una continua salita che ci porta sino al rifugio Carestiato. Saliamo tra i boschi di abeti che man mano si diradano lasciando spazio ad ampi pascoli, prima di incontrare i sedimenti sassosi che ci indicano che siamo ormai ai piedi del massiccio del Civetta. Dal Rifugio il nostro sguardo spazia dal Pelmo, alla Croda da Lago al Nuvolau. Ceniamo in rifugio con gli alpinisti che si preparano alla scalata della vetta e ci addormentiamo nel sacro silenzio della montagna.

    Pasti inclusi: colazione e cena.

    Pernottamento: in rifugio di alta quota.

    Caratteristiche: itinerario MEDIO/FACILE (T/E)

     

    29.08.17 martedì

    Rifugio Carestiato – Rifugio Tissi (+ 1.000 m / - 650 m, 7 ore)

    Ci svegliamo all’alba con l’aria fresca che ci riempie i polmoni. Di buon mattino partiamo dal rifugio e ci avviciniamo alla parete rocciosa del Civetta fino quasi a toccarla. Costeggiando il versante zoldano della Moiazza, quello sud-orientale, camminiamo in un continuo saliscendi fino al rifugio Vazzoler, dove possiamo ristorarci. Nel pomeriggio doppiamo l’estremità sud del gruppo montuoso. Manca ormai poco alla nostra meta: il rifugio Tissi, che sorge in una invidiabile posizione per ammirare la parete nord-ovest de “El Zuìta”. Trascorriamo una seconda notte in rifugio, anche se immaginiamo non sarà facile staccare gli occhi da questo panorama per andare a dormire. 

    Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena.

    Pernottamento: in rifugio di alta quota.

    Caratteristiche: itinerario MEDIO (E)

     

    30.08.17 mercoledì

    Rifugio Tissi – Zoldo Alto (+ 300 m / - 1.200 m, 6 ore)

    Il suggerimento d’obbligo è svegliarsi molto presto e vedere l’alba sorgere da dietro il Civetta: siamo sicuri che tale immagine rimarrà indelebile nei vostri ricordi! Pronti a completare il nostro giro? Partiamo dai 2.300m s.l.m. del rifugio e costeggiamo la maestosa parete nord-ovest: mille metri di strapiombo che hanno fatto la storia dell’alpinismo nelle Dolomiti e un panorama che spazia dalle Pale di San Martino all’Antelao: il cuore delle Dolomiti ai nostri piedi! Giungiamo al laghetto Coldai e proseguiamo per l’omonimo rifugio. Il più è fatto ora ci resta solo una bella discesa per raggiungere l’hotel.

    Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena.

    Pernottamento: hotel.

    Caratteristiche: itinerario MEDIO (E)

     

    31.08.17 giovedì

    Zoldo Alto, giornata libera

    Oggi ci concediamo una giornata libera per rilassarci o per dedicarci all’escursione che più ci attira. Un consiglio? La salita al Monte Rite e al Museo delle Nuvole di Messner.

    Pasti inclusi: colazione e cena.

    Pernottamento: hotel.

     

    01.09.17 venerdì

    Zoldo Alto – Rifugio Venezia (+ 650 m / - 650 m, 6 ore)

    Ultima escursione del nostro trekking e non poteva non essere una delle più belle della Val Zoldana: la salita al rifugio Venezia. Partiamo dal suggestivo abitato di Coi, da dove prendiamo la strada forestale e successivamente il sentiero che porta alla base del Pelmo, in località Campi so’ Pelf. Da qui seguiamo un sentiero che ci porterà al rifugio Venezia, attraversando i boschi di mugo e i meravigliosi pascoli fioriti che si stendono ai piedi del massiccio del Pelmo, presenza costante di tutta l’escursione.

    Pasti inclusi: colazione e cena.

    Pernottamento: hotel.

    Caratteristiche: itinerario MEDIO (E)

     

    02.09.17 sabato

    Zoldo Alto

    Dopo colazione salutiamo i “monti pallidi” e alle prossime passeggiate!

    Pasti inclusi: colazione.

     

    NB: sarà necessario mettere a disposizione alcune auto per raggiungere i luoghi di partenza dei trekking giornalieri.

     

    Nonostante la nostra intenzione sia di rispettare il programma indicato, per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire qualche lieve modifica, anche in loco. In caso di chiusure di musei, monumenti e siti non prevedibili al momento della pubblicazione del presente programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

     

  • Caratteristiche

    itinerario MEDIO(E). Tappe da 6 a 7 ore di cammino al giorno. Sentieri principalmente ben battuti con dislivelli medi in salita e discesa tra 550 e 900 m. È richiesta un’ottima preparazione escursionistica e un buon allenamento. Necessari scarponi alti da montagna che proteggano caviglia e malleolo. Sono utili i bastoncini telescopici.

     

    Ogni singolo partecipante deve essere in uno stato di forma psicofisica che gli consenta di poter svolgere e completare l'itinerario della vacanza scelta. In caso contrario, per tutelare l'incolumità del gruppo e del partecipante stesso, l'accompagnatore si riserva il diritto di escluderlo dalle escursioni che riterrà più impegnative.

     

  • Come arrivare

    Ritrovo in hotel a Zoldo Alto (BL) a partire dalle 15.00 del 26 agosto.

     

    IN AUTO

    Per chi viene da sud, dalla pianura, la Val di Zoldo si raggiunge facilmente utilizzando l’autostrada A27. Dalla fine dell’autostrada a Pian di Vedoia si procede lungo la SS51 verso Cortina, svoltando poi a sinistra (direzione Ovest) al paese di Longarone. Si risale quindi tutta la valle lungo la statale 251, raggiungendo i paesi di Forno di Zoldo, Dont, Fusine, Pianaz, e Pecol.

    Altre strade di accesso sono il Passo Cibiana per chi proviene da Est, dal Cadore o da Cortina e il passo Duran per chi proviene da Ovest, dall’Agordino.

    Per chi arriva da nord dai paesi di Colle S. Lucia, S. Fosca, Pescul l’accesso avviene sempre lungo la statale 251 attraverso Forcella Staulanza 1766 m.

    IN TRENO/BUS

    La stazione di riferimento è Longarone, a cui si arriva con treni diretti da Belluno oppure con cambio a Ponte nelle Alpi, o altrimenti con treni diretti da Castelfranco Veneto o Treviso. Da Longarone si raggiunge Pecol con i bus della Dolomitibus, LINEA 25-E. Partenze da Longarone alle 10:05, 12:45, 13:40, 18:30; tempo di percorrenza 50 minuti. Il bus ferma esattamente di fronte all’hotel, chiedete quindi di scendere a Pecol presso l’hotel Sporting (vicino alla Scuola Sci Civetta). Gli orari sono stati reperiti sul sito www.dolomitibus.it, vi consigliamo di ricontrollarli, via internet oppure telefonando a Dolomitibus al numero 0437 217111.

     

  • Pernottamento e pasti

    5 pernottamenti in hotel 3*, in camere doppie con servizi. L’hotel dispone di area benessere con sauna e bagno turco. 2 pernottamenti in rifugio di montagna in camerata e con servizi in comune.

    Sono inclusi il trattamento di mezza pensione  e due pranzi al sacco (bevande escluse).

    ATTENZIONE: nei rari casi in cui non si verifichino le condizioni per un abbinamento, a chi viaggia da solo verrà richiesta una quota forfettaria pari al 50% del supplemento singola. Tale supplemento sarà rimborsato in caso si concretizzi in seguito l'effettivo abbinamento.

     

  • Materiale informativo

    Dopo aver ricevuto il saldo, alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite email a tutti i partecipanti il documento finale con la riconferma dell'orario e del luogo di incontro, indirizzi e numeri di telefono utili, nome e numero dell’accompagnatore, e eventuali info personalizzate.

     

  • Al vostro fianco

    Accompagnatore Zeppelin per tutta la durata del viaggio. Vi ricordiamo che i nostri accompagnatori non sono guide turistiche-culturali né animatori da villaggio, ma hanno piuttosto la funzione di coordinare il gruppo e guidarlo lungo il tragitto, qualche volta aiutati da un “locale”. Alcuni sono professionisti, altri lo fanno semplicemente per passione, ma in entrambi i casi il comune denominatore è la buona conoscenza di una lingua e sapersela cavare in “quasi” ogni situazione. Oltre ad accompagnarci, sono persone intraprendenti che non disdegnano varianti al programma e che sanno darci consigli utili.

    Per tutta la durata del viaggio avrete a disposizione due numeri da contattare in caso di necessità: il nostro numero di emergenza in Italia ATTIVO OGNI GIORNO DALLE 8:00 ALLE 20:00 e quello dell’accompagnatore.

Dettagli viaggio

 

da 530 €

8 giorni

Formula vacanza:

in gruppo italiano

 

Data di partenza:

dal 26.08 al 2.09.17

 

Quota per persona in doppia:

530 €

 

Comprende:

  • accompagnatore Zeppelin
  • 5 pernottamenti in hotel in mezza pensione
  • 2 pernottamenti in rifugio di montagna in pensione completa
  • utilizzo gratuito dell’area benessere dell’hotel (sauna e bagno turco)
  • assicurazione medico-bagaglio

Non comprende:

  • viaggio da/per Zoldo Alto
  • 5 pranzi e bevande
  • trasporti in loco
  • eventuali passaggi in funivia o cabinovia
  • ingressi e quanto non specificato

Supplementi:

160 € camera singola (disponibile solo per 5 notti in hotel a Zoldo)

 

Riduzioni:

- 20 €  Soci CAI (con tessera rinnovata per l’anno 2017)

 

Documenti:

Carta d'identità in corso di validità.

 

 

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

Attenzione!

Questo è il programma del tour 2017. Stiamo lavorando all'aggiornamento per il 2018!

Chiudi Chiudi
payment