(6 impressioni)

In gruppo internazionale Bici e barca

FR084

Francia / Provenza e Camargue

Da Aigues Mortes ad Avignone

Un bici e barca che attraversa due delle regioni più belle di Francia: la Provenza, con i suoi paesaggi che hanno ispirato migliaia di opere d’arte, e la Camargue, terra selvaggia con una natura intatta e dirompente, tra venti caldi, canti di cicale e cavalli bianchi che scorrazzano liberi. Visiteremo le cittadine più belle: Arles, Vallabreguès, Baux de Provence, Villeneuve lès Avignone e Aigues Mortes. Immancabile la tappa a Pont du Garde, esempio della grandezza architettonica dei Romani e una pedalata nei vigneti che regalano il celebre vino Châteauneuf-du-Pape.
  • Itinerario

     Arrivo individuale a Aigues Mortes e primo pernottamento.
    Ritrovo ed imbarco entro le h. 18 ad Aigues Mortes, città medievale da sempre baluardo militare e commerciale affacciato sul Mediterraneo. La prima veduta di Aigues-Mortes vi lascerà stupefatti: una città dalle possenti mura medievali sorta nel bel mezzo di un deserto fatto di saline a perdita d’occhio. Al suo interno, l’aspetto è rimasto quello dell’epoca, con le innumerevoli vie in pietra e i negozi di artigianato locale.

    2° Aigues Mortes – Le Grau-du-Roi (55 km) .
    Prima tappa ad anello alla scoperta della Camargue. Aigues Mortes, tra raffinate botteghe di cioccolatieri e bistrot con ottimo vino, è il nostro punto di partenza ideale per avventurarci in questa regione con la sua natura intatta e affascinante. Nel pomeriggio raggiungeremo il villaggio di Le Grau-du-Roi, dove ci potrà essere anche la possibilità di un bagno rinfrescante nella spiaggia antistante. Ritorno ad Aigues Mortes e pernottamento.

    3° Aigues Mortes – Arles (25 km).
    Levata l’ancora, navighiamo per un paio di ore fino a Saint Gilles e poi in bici verso la nostra meta di oggi: Arles, conosciuta per la ricchezza del suo patrimonio artistico. La città ci affascina con i suoi tesori nascosti: perdersi tra i vicoli stretti sarà come entrare in un quadro di Van Gogh. In bici arriveremo poi fino al ponte in legno magistralmente ritratto dal grande pittore. Il pomeriggio lo dedichiamo alla visita libera di Arles: l’antica capitale della Gallia conserva ancora oggi le splendide costruzioni romane Patrimonio dell’Umanità UNESCO, tra cui l’imperdibile anfiteatro.

    4° Arles – Vallabreguès (60 km).
    La tappa forse più bella della vacanza ci porta sulle Alpilles: ad ogni curva la vegetazione cambia, dai pini marittimi fino ai cespugli di macchia, un luogo fatto di silenzio e profumo di legno. Les Baux de Provence, costruito su di un aguzzo sperone roccioso, è un’oasi di rara bellezza fra le montagne rossastre, formato da strette vie in pietra e negozietti di artigianato locale. Dopo una divertente discesa arriveremo a Saint Rémy de Provence, città natale di Nostradamus, famosa per aver ospitato Van Gogh nei giorni del manicomio. Un paesaggio di rocce calcaree, lavanda e ulivi saranno i colorati compagni di questa giornata sui pedali. Questa sera saremo ormeggiati a Vallabrègues, borgo provenzale sulle rive del Rodano, dove rimane ancora viva l’arte della fabbricazione dei cesti in vimini.

    5° Vallabrègues – Aramon (35 km).
    Oggi pedalerete verso il grazioso paese di Barbentan col suo castello che domina la confluenza del Rodano con la Durace. Si prosegue verso l’abbazia di St. Michel de Frigulet per poi terminare nel paesino medievale di Boulbon. Rientrati a Vallabrègues navigheremo fino ad Aramon, da dove potremo godere del panorama sul Mont Ventoux.

    6° Aramon – Avignone (40 km).
    Un inizio di tappa in grande stile, fino al celebre acquedotto romano meglio conservato d’Europa: il Pont du Gard. Costruito nel 17 a.C. circa, e giunto incredibilmente intatto fino ai giorni nostri, è un’opera davvero spettacolare per l’imponenza e come testimonianza delle altissime capacità costruttive del popolo romano. Nel pomeriggio si ritorna ad Aramon da dove inizieremo la navigazione verso Avignone, la città dei Papi. Saremo ormeggiati nei pressi del famoso ponte St. Bénezet.

    7° Avignone – Châteauneuf-du-Pape (45 km).
    Oggi pedaleremo in direzione Châteauneuf-du-Pape, seguendo strade a basso traffico immersi tra i vigneti. La cittadina è una vera e propria capitale del vino in miniatura, circondata da bassi vigneti, ad ogni angolo delle sue stradine in pietra si aprono colorati i battenti di cantine dalla storia centenaria. Qui avremo la possibilità di degustare il famoso vino Provençal. Con un pò di tempo a disposizione vi consigliamo una camminata fino alla cima della collina: la vista domina per chilometri sulle vallate sottostanti, e sulle vicine colline stranamente colorate di bianco grazie ai sassi usati per coprire il terreno dei vigneti. Attraversiamo poi il Rodano all'altezza di Roquemaure e rientriamo a Villeneuve-lès-Avignon seguendo le sponde del fiume.

    8° Avignone.
    Dopo colazione, fine dei servizi.

     

    Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. In caso di deviazioni e/o chiusure di musei, monumenti e siti temporanee impossibili da prevedere al momento della pubblicazione del programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

    NAVIGAZIONE SU FIUMI E CANALI

    Si segue normalmente il corso del Rodano e il canale Rhone-Sète. Tuttavia, le variazioni del livello dell’acqua o altri impedimenti logistici (come lavori a chiuse o ponti) possono modificare la lunghezza delle tratte di navigazione giornaliera e i luoghi di attracco, così come richiedere trasferimenti in bus. In questi casi il pernottamento avverrà in località diverse da quelle previste. La decisione è a sola discrezione del capitano.

     

     

  • Caratteristiche
    • Chilometri totali: 260 km
    • Dislivello complessivo: 400 m
    • Terreno: 95% asfaltato, 5% non asfaltato.


    Il tour è totalmente pianeggiante nelle due tappe in Camargue, mentre a Nord di Arles sono presenti alcuni saliscendi, che sono comunque semplici da superare. Vi è solo una tratta più impegnativa per raggiungere Les Baux de Provence, ma sarete totalmente ripagati da uno straordinario paesaggio. L’itinerario è prevalentemente su strade secondarie con poco traffico; sono inevitabili alcuni tratti brevi su strade un po’ più trafficate. Vi saranno anche un paio di tratti in navigazione che renderanno la tappa più divertente.

     

    Ogni singolo partecipante deve essere in uno stato di forma psicofisica che gli consenta di poter svolgere e completare l'itinerario della vacanza da lui scelta. In caso contrario, per tutelare l'incolumità del gruppo e del partecipante stesso, l'accompagnatore si riserva il diritto di escluderlo dalle escursioni che riterrà più impegnative.

     

     

  • Come arrivare

    Il punto preciso dell’imbarco vi sarà comunicato nel DOCUMENTO FINALE qualche giorno prima della partenza.

    IN AEREO
    Consigliamo di volare su Marsiglia e da lì raggiungere l’imbarco con un treno seguendo le indicazioni qui sotto:

     

    Dall’aeroporto prendete una navetta gratuita che vi porta in 5 minuti alla stazione dei treni Vitrolles-Aéroport Marseille-Provence. Da qui in treno con uno o due cambi raggiungete Aigues Mortes. Per maggiori informazioni: voyages-sncf.com

     

    IN TRENO
    Non esistono collegamenti diretti dall’Italia a Aigues Mortes, dovete prevedere diversi cambi. Orari e prezzi sui siti www.trenitalia.com oppure voyages-sncf.com.

    IN AUTO
    A seconda della città di partenza ci sono diversi itinerari per raggiungere Aigues Mortes. Viamichelin.it o altri siti sono disponibili per aiutarvi a calcolare il percorso più breve.

    PARCHEGGIO 
    Se arrivate in auto, ad Aigues Mortes potete lasciare l’auto parcheggiata tutta la settimana e gratuitamente in strada lungo la strada dov’è ormeggiata la barca.
    In alternativa si può lasciare l’auto nei parcheggi comunali attorno le mura della città che sono solo esterni e sorvegliati da telecamere ma non custoditi. Tariffa € 12 circa al giorno. Non è possibile prenotare e si paga alla cassa automatica al ritiro dell’auto.
    Non sono presenti ad Aigues Mortes parcheggi custoditi e coperti. 
    Per informazioni contattare: Tourist office Aigues Mortes Tel. +33 (0)4 66537300; E-mail: info@ot-aiguesmortes.fr.

     

     

  • Pernottamento e pasti

    La quota comprende la pensione completa (bevande escluse), sistemazione in cabine con letti bassi.

    Barca ESTELLO
    Lunga 39 m, ha 10 cabine doppie di ca.8 mq con WC/doccia privati e aria condizionata. Tutte le cabine hanno due letti bassi separati, solo una ha un letto matrimoniale (Misure del letto: 1,90/2 x 0,75/0,80 m). Ogni cabina ha 2 oblò (uno in bagno), aria condizionata e servizi privati. L’area comune è provvista di aria condizionata ed è suddivisa in due zone: una spaziosa sala bar con divani e poltrone confortevoli e una adiacente sala ristorante con grandi finestre. In barca è disponibile la connessione wi-fi durante tutto il tour con libero accesso.
    Servizi extra:

    • ponte esterno con tende parasole fisse, tavoli e sedie
    • Servizio di consultazione libri di viaggio
    • Set per il gioco delle bocce e giochi in scatola sono disponibili a bordo.

     

    BARCA CAPRICE

    Dispone di 11 cabine (3 doppie, 8 twin) che misurano 7-8 m2.

    Ogni cabina dispone di 3 oblò fissi (uno in bagno), aria condizionata, servizi privati con doccia; ampio spazio armadio, presa elettrica e uno specchio ad altezza uomo.

    Misure del letto: 1,90 m x 0,80 m (singolo) e 1,90 m x 1,40 m (matrimoniale).

    L’area comune misura 12,50 x 4,10 m, è provvista di aria condizionata ed è divisa in due zone:

    • Il Ristorante (fino a 22 posti)
    • Salottino con bar

    Le 10 finestre rendono l’area comune molto luminosa.

     

    Servizi Extra:

    • WiFi gratuito nella zona bar/ristorante
    • Ponte esterno con posti a sedere e tende parasole fisse.

     

     

  • Materiale informativo

    Dopo aver ricevuto il saldo, alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite email a tutti i partecipanti il documento finale con la riconferma dell'orario e del luogo di incontro, indirizzi e numeri di telefono utili, nome e numero dell’accompagnatore, e eventuali info personalizzate.

     

  • Al vostro fianco

    Accompagnatore Girolibero italiano per tutta la durata del viaggio. Vi ricordiamo che i nostri accompagnatori NON sono guide turistiche-culturali né animatori da villaggio, ma hanno piuttosto la funzione di coordinare il gruppo e guidarlo lungo il tragitto, qualche volta aiutati da un “locale”. Alcuni sono professionisti, altri lo fanno semplicemente per passione, ma in entrambi i casi il comune denominatore è la buona conoscenza di una lingua e sapersela cavare in “quasi” ogni situazione. Oltre ad accompagnarci, sono persone intraprendenti che non disdegnano varianti al programma e che sanno darci consigli utili.

  • 6 Impressioni di viaggio
    • Maurizio

      Vacanza del 29 luglio - 05 agosto 2017

      Pubblicazione 10 ottobre 2017

      Ciao ,
      sono Maurizio, appassionato di bici e curioso.
      È stata la nostra prima esperienza con VOI, e ne faremo di certo altre!
      Io e Riccarda viaggiamo preparando la vacanza da soli, lei è molto brava e ama studiare le nostre mete.
      Nell'estate del 2017avevamo un po' di alternative, ci piaceva l'Irlanda, ma poi la costruzione dle percorso si è interrotta.
      Una persona mi aveva detto di aver fatto viaggi con Zeppelin, abbiamo consultato il catalogo online: c'era l'Irlanda ma tutto esaurito.
      Abbiamo quindi modificato la zona, ritornando in in Francia dopo aver pedalato in autonomia in Normandia e Bretagna. Posti da sogno. Ora Provenza e Camargue, bici e battello.
      Bene, la faccio corta: è stata un'esperienza stupenda, anche se non ci eravamo accorti che il gruppo era internazionale, ma è stato motivo di confronto e crescita personale.
      Il capitano Alan dell' Estello ci ha "portato" in maniera superba, e la guida Carlos ci ha fatto divertire durante gli itinerari in bicicletta .
      Cibo OTTIMO !!
      Compagnia OTTIMA!!
      Bello, bello, bello!
      Il gran caldo ha penalizzato un po' le nostre scorribande e i paesaggi, ma non ci si poteva fare nulla. Noi ripartiremmo...ORA!!!
      Grazie a Tutti!!!
      Maurizio
    • Riccarda

      Vacanza del 29 luglio - 05 agosto 2017

      Pubblicazione 11 agosto 2017

      Un'esperienza meravigliosa, un regalo per il nostro tempo da trascorrere con estrema serenità!!!!
    • Alberto

      Vacanza del 29 luglio - 05 agosto 2017

      Pubblicazione 10 agosto 2017

      Voto generale molto alto. Vacanza da affrontare con spirito d'avventura (le cabine necessariamente non sono da crociera), ma complessivamente tutto ottimo.
    • ATTENZIONE
      Le seguenti impressioni sono state pubblicate prima del nuovo sistema di rating

      Rossella

      Vacanza del 2014

      Ciao a tutte,
      vi scrivo per ringraziarvi, perché quando il primo agosto Air France ha cancellato il mio volo per Marsiglia siete state veramente gentili e disponibili anche se non eravate tenute a farlo. Grazie davvero.
      E tengo a farvi sapere che anche il tour è stato bellissimo e che Rosita è un accompagnatrice speciale, simpatica, preparata e coinvolgente
    • Nicla

      Vacanza del 2013

      Pubblicazione 30 aprile 2013

      Sono appena rientrata dalla vacanza in bici e barca in Provenza e Camargue : tutto BELLISSIMO, anche per il tempo.
      Devo segnalare che la presenza di Helmut come coordinatore è stata
      FONDAMENTALE per la buona realizzazione della vacanza e per risolvere i piccoli problemi che inevitabilmente si verificano.
      Alla prossima vacanza
    • Marilena M.

      Vacanza del 2012

      Pubblicazione 16 agosto 2012

      Gentilissimi,

      Sono appena tornata dal viaggio “Barca e Bici” in Provenza e Camargue e a nome anche degli amici che mi hanno accompagnata in questo splendido viaggio desidero farvi i complimenti per la splendida organizzazione.
      Un grazie particolare a Rosita, la nostra guida, che non ci ha mai abbandonato un secondo, molto brava, preparata ed ironica, ha contribuito a rendere indimenticabile questa vacanza.
      Desideravo inoltre segnalare la bravura del nostro cuoco, Paolo, che ci ha deliziato con splendidi piatti!
      Grazie ancora di tutto!
      Saluti
  • 1 Varianti
  • 1 Da combinare

Dettagli viaggio

 

da 990 €

8 giorni, accompagnatore italiano in gruppo internazionale

Formula vacanza:

in gruppo internazionale (accompagnatore italiano)

 

Date di partenza:

sabato 29.07 e 12.08.17

Quota per persona in doppia:

990 €

 

Comprende:

  • 7 pernottamenti con colazione, pranzo al sacco e cena (bevande escluse)
  • accompagnatore Girolibero italiano in gruppo internazionale
  • mezzo di supporto
  • degustazione vino a Châteauneuf-du-Pape
  • entrata al Pont du Gard
  • visita guidata ad Arles
  • tasse portuali
  • lenzuola ed asciugamani
  • assicurazione medico/bagaglio

 

Supplementi:

300 € cabina doppia ad uso singola
75 € noleggio bici 
175 € bici elettrica

Notti extra in doppia/singola con colazione a partire da:
65/100 € hotel 2/3* ad Avignone e ad Aigues Mortes

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment