(1 impressioni)

In gruppo italiano Bicicletta

MG002

Madagascar / Antananarivo, savana e foreste pluviali

Due ruote tra i lemuri

Un’Africa atipica è quella che ci regala quest’isola, molto vicina al Continente Nero ma con usi e costumi che ricordano l’Asia. Pedaliamo lungo l’affascinate RN7, su strade sterrate dalla savana alla foresta pluviale, attraversando piccoli villaggi dove incontriamo gli accoglienti malgasci, facciamo il bagno in laghi vulcanici, fino all’arrivo sull’Oceano Indiano. Il tutto sempre in compagnia dei nostri nuovi amici: i simpatici lemuri!
  • Itinerario

    14.08.17 lunedì
    Italia
    Ritrovo con l’accompagnatore all’aeroporto di Milano Malpensa due ore prima della partenza del nostro volo.
    Pasti inclusi: cena a bordo.
    Pernottamento: in volo.

    15.08.17 martedì
    Antananarivo – Miarinarivo
    Atterriamo nella “Città dei Mille”- questo il significato del suo nome - nel primo pomeriggio. Dopo aver sbrigato le formalità doganali, un transfer privato di un paio d’ore  ci conduce alla cittadina di Miarinarivo. Il primo colore che ci balza agli occhi è il rosso della terra viva che domina gli altipiani centrali dell’isola. Dopo esserci sistemati in hotel usciamo a fare due passi per le vie del centro di questa città che è di passaggio nella nostra avventura alla scoperta del Madagascar.
    Pasti inclusi: pranzo a bordo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    16.08.17 mercoledì
    Miarinarivo – Ampefy (35 km)

    
Dopo colazione è giunta l’ora di prendere le bici. Dedichiamo un po’ di tempo alla perfetta regolazione di sella e manubrio per godere al meglio delle pedalate e si parte! La prima tappa anche se breve ci mette subito alla prova. Il percorso è principalmente sterrato e passa tra piccoli villaggi con le case dalle pareti rosse e dai tetti in paglia. Pedaliamo in compagnia dei malgasci che sfrecciano in sella alle loro bici un po’ sgangherate e ci indicano la strada. Nel pomeriggio raggiungiamo Ampefy, piccola cittadina adagiata sulle sponde del lago Itasy, creatosi 8000 anni fa dopo che il vicino vulcano eruttando un’enorme colata lavica creò uno sbarramento nella valle.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    17.08.17 giovedì
    Ampefy (40 km)
    Oggi scopriamo i dintorni di questa cittadina che oltre al lago ci riserva piacevoli sorprese.
    Iniziamo a pedalare lungo il fiume Sakay fino a raggiungere la cascata Lilly che compie un salto di 20 metri e successivamente visitiamo il villaggio di Antafofo. Lasciamo il corso del fiume e ci dirigiamo verso nord: la prossima tappa sono i geyser di Analavory.  Questi geyser sono d’acqua fredda, non essendoci attività vulcanica sotterranea nella zona. I loro spruzzi sono alti 20-30cm, ma possono raggiungere anche i 25 metri. L’acqua che sgorga è ricca di ferro e nel corso degli anni gli spruzzi hanno creato formazioni rocciose molto colorate. Rientriamo verso Ampefy e pedaliamo lungo il lago prima di riposarci in hotel.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    18.08.17 venerdì
    Ampefy – Antsirabe (16 km)
    Dopo colazione saliamo in bus e ci dirigiamo verso Antsirabe. La strada è un susseguirsi di saliscendi, stiamo, infatti, attraversando gli altipiani. Il paesaggio che si apre ai nostri occhi è affascinate: campi coltivati e terrazzamenti per il riso, piccoli corsi d’aqua, carretti trainati dagli zebù che ci fanno rallentare e i magalsci che nonostante il sole e le salite pedalano o camminano sorridenti in queste terre che sembrano senza a fine. Pedaliamo l’ultimo tratto di strada, principalmente in discesa e su strada asfaltata. Raggiungiamo Antsirabe a quota 1500 m, la terza città del Madagascar, conosciuta fin dai tempi coloniali per le sue sorgenti d’acqua minerale e termale. Impossibile rinunciare ad un tour tra i viali abbelliti dalle enormi jacaranda, magari a bordo dei coloratissimi pousse pousse, il tipico trasporto locale, molto simili ai risció.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    19.08.17 sabato
    Antsirabe – Laghi Andraikiba e Tritriva – Antsirabe (60 km, di cui 30 su sterrato)
    Ci attende oggi un giro ad anello tra la campagna circostante Antisirabe. Anche qui il colore dominante è il rosso della terra e delle case di mattoni dei villaggi, interrotto solo dal verde delle spighe di riso appena pinatate. Il paesaggio è allietato da due piccoli laghetti di origine vulcanica: Andraikiba è il primo che incontriamo, ed è famoso per gli sport d’acqua che vi si possono praticare. Percorriamo il suo perimetro di circa 5 km seguendo un comodo sentiero. Continuiamo la giornata sui pedali per raggiungere il secondo lago, chiamato Tritriva, un affascinate cratere collassato su se stesso e circondato da rocce a strapiombo. Attorno a questo lago, che ricorda vagamente la forma del Madagascar, sono nate alcune leggende, tra cui la più romantica vuole che due innamorati si siano tolti la vita nelle sue acque, reincarnandosi in piante tra di loro intrecciate come in un abbraccio. Torniamo verso Antsirabe attraversando le terre dell’etnia Merina, dai tratti somatici così simili alle popolazioni del sud-est asiatico, giunte sin qui circa 2.000 anni fa. Pranzo al sacco, cena e pernottamento in hotel.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    20.08.17 domenica
    Antsirabe – Ambositra (55 km su sterrato)
    Proseguiamo il viaggio verso sud. Un breve transfer di un’ora attraverso strade sterrate ci conduce al villaggio rurale di Soanindrariny, dove troviamo le bici pronte per un’altra giornata ciclistica. Il percorso di oggi ci metterà un po’ alla prova; affronteremo infatti numerosi saliscendi totalmente immersi nella foresta, una piccola sfida che però ci riempirà gli occhi di bellezza: compagni d’avventura sono i paesaggi rigogliosi, perfetti per qualche scatto fotografico, i piccoli villaggi, che sbucano all’improvviso, e i lenti carri trainati da buoi lungo la strada. Giunti alla cittadina di Fandriana, lasciamo le bici e saliamo nel van diretti al nostro hotel ad Ambositra.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    21.08.17 lunedì
    Ambositra – Antoetra – Fianarantsoa (65 km su sterrato)
    Anche oggi le grandi distanze dell’isola e le strade talora dissestate ci costringono ad un breve transfer fino a Antoetra. Qui saliamo sulle nostre mountain bike per un’altra intensa pedalata. Siamo nelle terre dell’etnia Zafimaniry e la loro abilità nell’intagliare il legno è stata riconosciuta anche dall’UNESCO. Pedaliamo lungo l’affascinate RN7, la “Route Nationale 7”, che parte da Antananarivo e giunge fino a Toliara, sulla costa sud-ovest, ed è la principale arteria viaria del centro sud dell’isola. Attorno a noi si aprono basse montagne ed ampie vallate coltivate dai laboriosi contadini. LA RN7 è quasi interamente asfaltata ci permette di percorrere i 65 chilometri odierni in tutta tranquillità, terminando la tappa nella seconda città del Madagascar. Fianarantsoa assomiglia un po’ ad Antananarivo, circondata da colline e attraversata da ripide vie acciottolate che portano alla Haute-ville, la parte storica della città.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    22.08.17 martedì
    Fianarantsoa – Talata Ampano – Sahambavy (75 km, di cui 40 km su sterrato)
    Oggi ci attende una ricca giornata. Percorriamo di nuovo la RN7, questa volta in minibus, e raggiungiamo Talata Ampano, dove troveremo pronte le nostre bici. La strada sterrata che percorriamo ci conduce tra rigogliose vallate e campi coltivati a riso e manioca. Entreremo gradualmente nella foresta e nella leggendaria savana punteggiata dai grandi termitai e dagli alberi di tamarindo, lungo sentieri battuti e percorsi dagli abitanti a piedi o sui carri. Aguzzate la vista, questo è il regno dei lemuri! Il traguardo è fissato sulle tranquille rive del lago Sahambavy, circondate da basse ed eleganti piantagioni di tè.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    23.08.17 mercoledì
    Sahambavy – Ranomafana (60 km, di cui 22 km su sterrato)
    Dopo colazione lasciamo alle spalle le placide acque del lago e continuiamo a pedalare su una strada sterrata tra i dolci pendii ricoperti di piante di tè. Dopo una ventina di chilometri incontriamo la strada asfaltata e il nostro mezzo di supporto, e faremo rotta verso la costa. Cambia il clima e cambia il paesaggio: è il segnale che ci stiamo addentrando nelle terre selvagge del parco nazionale Ranomafana, una foresta pluviale Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Istituito nel 1991 da rifugio a ben 12 specie diverse di lemuri, oltre a camaleonti, manguste e ad una varietà impressionante e quantomai colorata di fiori e piante.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    24.08.17 giovedì
    Trekking nel Parco Nazionale Ranomafana
    Oggi lasciamo riposare le bici, ma non le gambe! Esploriamo infatti il Parco Nazionale Ranomafana e ci addentriamo nella foresta pluviale primaria. Grazie all’occhio allenato della guida locale e ai suoi preziosi consigli cercheremo tra le fronde i simpatici lemuri. Qui ne vivono 12 specie diverse, e il più difficile da scovare è l’Alpalemure Dorato, avvistato per la prima volta nel 1986. Il parco sfoggia anche un’incredibile varietà di rettili e anfibi, oltre ad una ricca avifauna, tra cui 68 specie endemiche dell’isola. Ma la visita non finisce qui: una volta tramontato il sole, sempre in compagnia della nostra guida, andiamo alla ricerca degli animali notturni ed in particolare del lemure topo.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    25.08.17 venerdì
    Ranomafana –Manakara (60 km)
    Salutiamo i curiosi abitanti di questo parco e puntiamo dritti verso l’oceano. In sella alle bici ci aspettano gli ultimi chilometri in terra malgascia, quasi tutti su strada asfaltata e in discesa. Ci accorgeremo della vicinanza al mare dalla leggera brezza che ci accoglie gradualmente, e dal profumo di salsedine, che anticipa un rilassante pomeriggio sulla spiaggia. Lasciamo le bici nel villaggio di Irondro e con un comodo transfer raggiungiamo l’hotel in riva all’Oceano Indiano.
    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.
    Pernottamento: hotel.

    26.08.17 sabato
    Manakara
    Dopo un viaggio dagli altipiani centrali all’oceano possiamo ora concederci il nostro sudato e meritato riposo: sole, sdraio ed acqua di cocco fresca saranno tutto ciò che ci serve oggi! Chi invece avesse ancora voglia di un po’ di movimento potrà scegliere se fare un giro con la tradizionale piroga oppure praticare il kayak.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

    27.08.17 domenica
    Manakara – Fianarantsoa
    Dopo bici, trekking e transfer in minibus, non potevamo farci mancare anche il treno! Il Madagascar non ha molte linee ferroviarie, ma una delle più caratteristiche è la FCE: Fianarantsoa - Côte Est. Dopo la mattinata libera, ulteriore occasione per approfittare della vicina spiaggia, saliamo in carrozza, e tra i 67 ponti e le 48 gallerie, facciamo rotta rapidamente verso gli altipiani centrali. Il viaggio in sé sarà un’esperienza: ad ogni fermata possiamo comprare frutta o cibarie fritte dai numerosi venditori ambulanti, che attendono il passaggio del treno. Tutt’intorno un paesaggio fatto di cascate e vallate brumose. Scesi dal treno proseguito in bus fino a Ambositra.
    Attenzione: in caso il treno non operi, si effettua tutto il viaggio in bus.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

    28.08.17  lunedì
    Ambositra – Antananarivo
    Siamo giunti alla fine del tour, dopo colazione un transfer privato ci porterà in aeroporto. Gli ultimi fotogrammi del Madagascar saranno quelli che vedremo lungo il tragitto, distese di terra rossa e piccoli villaggi.
    Pasti inclusi: colazione e cena.
    Pernottamento: hotel.

    29.08.17 martedì
    Italia
    Di primo mattino atterriamo all’aeroporto di Milano Malpensa. Ci salutiamo con la consapevolezza di aver condiviso una grande avventura sui pedali. Alla prossima!

     

    Nonostante la nostra intenzione sia di rispettare il programma indicato, per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire qualche lieve modifica, anche in loco. In caso di chiusure di musei, monumenti e siti non prevedibili al momento della pubblicazione del presente programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

     

     

    In collaborazione con:

    logo turkish

     

  • Operativo voli

    Voli di linea Turkish Airlines:

    14.08.17 TK1876 Milano Malpensa - Istanbul    h 19:55 - 23:45
    14.08.17 TK 160  Istanbul - Antananarivo          h 01:55 - 14.30
    -
    28.08.17 TK 161 Antananarivo - Istanbul                   h 16:00 - 04.45*
    29.08.17 TK1873 Istanbul - Milano Malpensa            h 07:35 - 09:35

    N.B.: i voli indicati potrebbero subire variazioni.

     

  • Caratteristiche

    In Madagascar non tutte le strade sono asfaltate, a seconda delle tappe pedaliamo 30/75 chilometri al giorno su fondo sterrato. La condizione del manto stradale può variare di anno in anno, quindi può non essere sempre in ottimo stato. Negli altipiani centrali i percorsi sono ondulati ma non presentano salite troppo impegnative; l’ultimo giorno invece, la tappa sarà per lo più in discesa. Useremo il bus privato per alcuni spostamenti interni, quando cioè distanze e percorsi non permettono di pedalare. È necessaria un’ottima forma fisica e dimestichezza nell’uso della bici.

     

    La vacanza in bicicletta rilascia il buonumore e voi l’avete capito! I chilometri in più non vi spaventano anzi, il rilascio di endorfine vi rende più energici e pronti ad una nuova sfida! Siete abituati ad andare in bici, sapete che non è richiesta una preparazione particolare (sempre di vacanze facili parliamo) ma una buona abitudine all’uso della bici e lo spirito giusto per affrontare qualche asperità.

     

  • Come arrivare

    Ritrovo in aeroporto, al check in, 2 ore prima della partenza del volo.

     

  • Pernottamento e pasti

    Sistemazione in hotel 3*, semplici e puliti, in camere doppie con servizi.É previsto il trattamento di pensione completa ad esclusone dei pranzi del 26, 27 e 28.08, ed è inclusa una bottiglia d’acqua durante i giorni in bici.

    Vi ricordiamo che le categorie dell’hotel sono assegnate in base alla classificazione prevista nella nazione ospitante; ci potranno pertanto essere alcune differenze rispetto alla classificazione italiana.

    ATTENZIONE: nei rari casi in cui non si verifichino le condizioni per un abbinamento, a chi viaggia da solo verrà richiesta una quota forfettaria pari al 50% del supplemento singola. Tale supplemento sarà rimborsato in caso si concretizzi in seguito l'effettivo abbinamento.

     

  • Bici e accessori

    Mountain bike robuste ed affidabili, dotate di cambio a 30 rapporti Shimano SLX con comandi a leva posti sul manubrio e sospensioni frontali. Sono munite di ruote da 29 pollici, copertoni anti foratura, portaborraccia. I freni sono a disco idraulici. Il peso della bici è di circa 13,5 kg.
    Vi verrà inoltre fornito il caschetto.
    Ricordiamo, al fine di evitare spiacevoli cadute di catena, che il cambio non va mai utilizzato da fermi e nemmeno sotto sforzo (ad es. nel bel mezzo di una salita). In strada si tiene la destra e si procede in fila indiana seguendo sempre l'accompagnatore e/o la guida. Il ritmo è dato dalle persone più 'lente' e per questo il gruppo si fermerà sempre, quando necessario, per attendere eventuali 'ritardatari’.

     

  • Materiale informativo

    Dopo aver ricevuto il saldo, alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite email a tutti i partecipanti il documento finale con la riconferma dell'orario e del luogo di incontro, indirizzi e numeri di telefono utili, nome e numero dell’accompagnatore, e eventuali info personalizzate.

     

  • Al vostro fianco

    Per tutta la durata del viaggio avrete al vostro fianco un accompagnatore. Vi ricordiamo che i nostri accompagnatori non sono guide turistiche-culturali né animatori da villaggio, ma hanno la funzione di coordinare il gruppo e guidarlo lungo il tragitto. Alcuni sono professionisti, altri lo fanno semplicemente per passione, ma in entrambi i casi il comune denominatore è la buona conoscenza di una lingua e il sapersela cavare in “quasi” ogni situazione.

     

    Per tutta la durata del viaggio avrete a disposizione due numeri da contattare in caso di necessità: il nostro numero di emergenza in Italia ATTIVO OGNI GIORNO DALLE 8:00 ALLE 20:00 e quello dell’accompagnatore.

    Salva

    Salva

    Salva

    Salva

  • 1 Impressioni di viaggio
    • Massimo

      Vacanza del 10-24 agosto 2016

      Pubblicazione 19 settembre 2016

      La vacanza è stata molto bella. Viaggiare in bici per posti completamente isolati e immersi nella natura è stupendo. Di viaggiare non si è mai stanchi quindi un consiglio forse è quello di non fermarsi due notti a Manakara (si è si sulla spiaggia davanti all'oceano ma non è molto consigliato fare il bagno perchè la corrente è molto forte noi abbiamo fatto un giro in piroga) ma proseguire verso Sud sempre in bici penso per altri due giorni fino ad arrivare alla punta sud per vedere le balene. Da qui però fare ritorno ad Antananarivo in aereo in quanto da Manakara ci abbiamo impiegato un giorno e mezzo di pulmino per arrivare in aereoporto a Tana.
  • 1 Varianti

Dettagli viaggio

 

da 2.980 €

16 giorni / 13 notti, volo incluso (tasse escluse)

Formula vacanza

in gruppo italiano

 

Data di partenza

dal 14.08 al 29.08.17

 

Quota per persona

2.980 € + tasse aeroportuali
hotel 3*

 

Comprende

  • accompagnatore Girolibero dall’Italia
  • volo di linea Turkish Airlines a/r
  • transfer da/per aeroporto
  • guida locale parlante inglese  per tutta la durata del tour
  • 13 pernottamenti in pensione completa (esclusi due pranzi)
  • bottiglia d’acqua durante i giorni in bici
  • tutti i trasferimenti previsti nel programma
  • mezzo al seguito con meccanico
  • noleggio bici
  • biglietti d’ingresso e ranger locali nei Parchi e Riserve come da programma
  • assicurazione medico-bagaglio

Non comprende

  • tasse aeroportuali (440 €)
  • visto d’ingresso nel paese (ca 33 €)
  • bevande e 2 pranzi
  • ingressi non inclusi nella quota comprende
  • mance ed extra personali
  • quanto non specificato

Supplementi

370 € camera singola

 

Documenti

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi all’uscita dal paese. Visto turistico ottenibile in loco al costo di ca. 35 €.

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

Attenzione!

Questo è il programma del tour 2017. Stiamo lavorando all'aggiornamento per il 2018!

Chiudi Chiudi
payment