Nuovo tour!

In gruppo italiano Viaggiamondo

ET004

Etiopia / L'Altro Sud

Viaggio fra i popoli della Valle dell'Omo

La ricerca perenne di terre fertili, di nuovi pascoli, la fuga dalle incursioni di razziatori e antiche migrazioni hanno creato il mosaico dei popoli nel sud dell' Etiopia. Qui, in questa regione della valle del fiume Omo i climi e i territori cambiano di valle in valle: dalle savane alle foreste e dalle paludi alle grandi praterie. I popoli di contadini, pastori transumanti e di cacciatori e raccoglitori si sono dovuti adattare a vivere in equilibrio e sintonia con la natura. Con questo viaggio fuori dalle classiche rotte turistiche ci immergeremo tra popoli e villaggi i cui ritmi vitali sono rimasti immutati da secoli.
  • Itinerario

    1° giovedì
    Addis Abeba – Ziway (170 km, 3 ore circa)
    Arrivo ad Addis Abeba nel primo mattino in aeroporto, dove ci accoglierà la guida locale. Colazione in un caffè della capitale e visita al rinnovato museo Nazionale. Partenza poi per il lago Ziway, dove faremo una passeggiata per ammirare l’esuberante ricchezza di animali e uccelli che abitano il lago e l’armosfera magica di questo paesaggio unico. Pernottamento in resort.

    2° venerdì
    Ziway – Maze Park (290 km, 4 ore circa)
    La mattina partenza per Sodo, dove arriveremo per pranzo dopo una sosta in un villaggio Wolayta, uno dei popoli etiopi dedito principalmente all’agricoltura. Dopo aver lasciato Sodo ci dirigiamo verso nord, nel bel mezzo della terra dei Wolayta, un fertile altopiano coltivato a cereali e villaggi autosufficienti. Qui si coltiva l’ensete (conosciuta come la “falsa banana”), la manioca, il godere (un tubero), e i bellissimi alberi di mango e papaia. Dall’ensete, coltivazione tradizione di molti popoli del Sud dell’Etiopia, si ricava una sorta di pane scuro chiamato korcho. Ha un sapore acido e si ricava dalla polpa delle foglie di questo ‘falso banano’ lasciata a macerare sotto terra. Entriamo poi nel territorio dei Gamo, un’altra popolazione di contadini. Nel pomeriggio siamo al Maze Park, vasta area protetta (220 Km quadrati) creata per difendere la bella antilope di Swaynes. Pernottamento in campo.

    3° sabato
    Maze Park – villaggio Gamo (130 km, 3 ore circa)
    Esplorazione mattutina del parco. Birdwatching e appostamenti per osservare i movimenti delle antilopi e altri animali. Il viaggio attraversa grandi paesaggi rurali fino alla terra dei Gamo, che hanno una struttura sociale a clan e conservano orgogliosamente le proprie tradizioni. Il loro nome ricorda la forza del leone. Conosciuti come grandi cacciatori, oggi si dedicano prevalentemente all’agricoltura. Il sabato, dopo il tramonto, si svolge un insolito mercato africano: in questa parte dell’Etiopia infatti i mercati sono serali: cominciano nel tardo pomeriggio e durano fino a notte inoltrata. Pernottamento in campo.

    4° domenica
    Gamo – Male – Jinka (110 km, 2 ore circa)
    Il fiume Bezo segna il confine tra i territori dei Gamo e quelli dei Male. Da qui la strada sale verso le montagne e il paesaggio si fa più aspro. Raggiungiamo il passo che consente di attraversare la terra dei Male, prima popolazione omotica che incontriamo. Sull’altopiano questa popolazione è dedita all’agricoltura, mentre nei bassopiani i Male sono pastori esperti. Le donne si “truccano” ancora con tatuaggi che disegnano arabeschi sul loro viso. Continuiamo verso Jinka, la strada scollina e sotto di noi si aprono le grandi vallate dei popoli Benna e Ari: di lingua omotica il primo e cuscita il secondo. Gli Ari costruiscono villaggi molto ordinati e le loro capanne sono affrescate con dipinti dai colori naturali, che ricordano i lavori degli aborigeni dell’Australia. Notte in hotel modesto o resort.

    5° lunedì
    Jinka – Mursi – Benna (230 km, 4 ore circa)
    Partenza verso il parco di Mago, uno dei territori più belli del Grande Sud. Qui si trovano ancora gruppi di elefanti, mandrie di bufali e pascola il kudu. I naturalisti hanno censito ben 81 mammiferi endemici, ed è un paradiso di uccelli: se ne contano 237 specie. Questa è la regione dei Mursi, uno delle popolazioni più famose dell’Africa: gente superba e che può sembrare a volte scorbutica, vivono in simbiosi con le loro vacche dalle corna smisurate, a forma di cuore. Popolo nilotico, i Mursi sanno sorprendere chi si avventura nelle loro terre: le donne in particolare sono famose per deformarsi il labbro inferiore con un piattello labiale. Ritorniamo poi a Jinka in tempo per un mercato poco conosciuto ma molto affascinante, perché occasione di incontro tra tre etnie: Male, Benna e Ari. In serata raggiungiamo un villaggio Benna dove campeggeremo sotto una bella acacia. Pernottamento in campo.

    6° martedì
    Benna – Kara (145 km, 2,5 ore circa)
    I Benna sono un popoli di pastori e agricoltori di lingua omotica. È probabile che siano un clan del più numeroso popolo degli Hamer: ne hanno infatti le stesse tradizioni, ma la loro vanità e inventiva ha modificato le decorazioni tradizionali, inventandone di nuove. Gli uomini hanno i capelli acconciati in treccine e ornamenti di perline blu e azzurre, le donne invece portano in testa un copricapo fabbricato con una zucca tagliata a metà. Dopo la visita ai loro villaggi, ci aspetta un trekking facile e pianeggiante fino al tradizionale mercato del martedì. Camminare fianco a fianco con le donne dirette al mercato sarà un’esperienza unica e emozionante. Nel pomeriggio andremo a trovare anche i Kara, altro clan degli Hamer che si è specializzato nella pesca, e che ci accoglierà in uno dei posti più panoramici della valle dell’Omo. Pernottamento in  campo.

    7° mercoledì
    Kara – Omorate –Turmi (230 km, 4 ore circa)
    Attraverseremo la regione Hamer per arrivare alla sponde del mitico fiume Omo, dove navigheremo su una barca a motore per raggiungere uno tra i villaggi più remoti dei Dessanech. Siamo a un passo dal confine con il Kenia, in una terra di frontiera e remota. All’orizzonte si alza il monte Kenia. I Dessanech popolano le sponde meridionali dell’Omo e abitano nelle isole del delta. Pastori e pescatori, utilizzano grandi reti a maglie strette e navigano con tradizionali canoe ricavate dai tronchi degli alberi. Questa è una regione incantata per chi ama osservare gli uccelli. Rientriamo poi a Turmi per trascorrere la notte in lodge.

    8° giovedì
    Turmi  – Konso (200 km 2,5 ore circa)
    La mattina potremo visitare un villaggio Hamer prima di arrivare al villaggio di Key Afer, dove il giovedí si tiene un altro mercato molto movimentato e vario. Poi trasferimento a Konso, popolo emblematico della valle del rift: grandi coltivatori, hanno letteralmente scolpito un paesaggio unico, in cui le colline sono interamente modellate da terrazzamenti e solcate da canalizzazioni di una perfezione tecnica ammirabile, tanto da essere dichiarate patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Potremo apprezzare i valori di questa cultura con una bella camminata che attraversa uno dei villaggi più grandi. Per favorire l’avvicinamento, campeggeremo accanto al villaggio, luogo eccezionalmente tranquillo e affascinante. Pernottamento in campeggio in un villaggio.

    9° venerdì
    Konso – Arba Minch (90 km 2 ore circa)
    Riprendiamo il viaggio verso Nord, risalendo la Rift Valley fino alla città di Arba Minch, le “quaranta sorgenti”. È la Capitale della regione del Gamo Gofa, splendidamente posizionata su una collina che sovrasta i laghi Chamo e Abbaia, i due laghi più meridionali del Rift Etiopico. I due laghi sono separati da una stretta striscia di terra conosciuta come il Ponte del Paradiso. Ci regaliamo una gita in barca sul lago Chamo per poter osservare coccodrilli e ippopotami, e ammirare i  bellissimi i voli degli uccelli che popolano i due laghi. Nel pomeriggio tempo libero per relax o per passeggiare per la città di Arba Minch. Pernottamento in eco-lodge con splendidi panorami sui laghi Abbaia e Chamo.

    10° sabato
    Arba Minch – Awassa (280 km, 3 ore circa)
    Partenza per la capitale della regione Sud, Awassa. Costeggiamo il lago più vasto, il lago Abaya, dalle caratteristiche acque rossastre. Prima di Shashemene devieremo a sud per visitare la riserva di Senkelle, dove l’antilope di Swaynes è protetta, assieme ad altre specie. Proseguiamo poi per Awassa dove visiteremo a piedi il lungolago, ricco di avvistamenti di uccelli. Pernottamento in hotel.

    11° domenica
    Awassa – Addis Abeba (275 km 5-6 ore circa)
    Passeggiata sul lungo lago e visita al mercato del pesce prima di partire per Addis Abeba che
    raggiungeremo per pranzo. Nel pomeriggio faremo uno shopping diverso, visitando cooperative artigianali che commercializzano direttamente i loro prodotti. Dopo un breve riposo in hotel saluteremo l’Etiopia con una cena accompagnata da balli folcloristici. Trasferimento in aeroporto in tempo per il volo notturno di rientro individuale. A disposizione hotel in day use.

     

    Nonostante la nostra intenzione sia di rispettare il programma indicato, per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire qualche lieve modifica, anche in loco. In caso di chiusure di musei, monumenti e siti non prevedibili al momento della pubblicazione del presente programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

     

  • Caratteristiche

    Il viaggio richiede spirito di adattamento, in particolare per quanto riguarda le strutture: pernotterete infatti alcune notti in lodge, campi e piccoli hotel : tutte le sistemazioni sono decorose e pulite ma un po’ “spartane”. Questo permette di sostenere anche l’economia locale e viaggiare in modo più responsabile e sostenibile. I trekking sono facili e adatti a tutti.

     

    Ogni singolo partecipante deve essere in uno stato di forma psicofisica che gli consenta di poter svolgere e completare l'itinerario della vacanza scelta. In caso contrario, per tutelare l'incolumità del gruppo e del partecipante stesso, l'accompagnatore si riserva il diritto di escluderlo dalle escursioni che riterrà più impegnative.

     

  • Come arrivare

    Ritrovo con la guida locale ad Addis Abeba, in aeroporto.

     

    ll volo non è incluso nella quota ma è possibile prenotarlo con noi: chiedici un preventivo.

     

  • Pernottamento e pasti

    Sono inclusi 10 pernottamenti in hotel, lodge e campi. È inclusa la pensione completa, con acqua minerale ai pasti. Per le notti in campeggio avrete al seguito un cuoco professionista.

     

  • Materiale informativo

    Dopo aver ricevuto il saldo, alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite email a tutti i partecipanti il documento finale con la riconferma dell'orario e del luogo di incontro, indirizzi e numeri di telefono utili, nome e numero dell’accompagnatore, e eventuali info personalizzate.

     

  • Al vostro fianco

    Autista- guida locale fino a 4 persone, guida locale parlante italiano a partire da 5 persone.

    Per tutta la durata del viaggio avrete a disposizione due numeri da contattare in caso di necessità: il nostro numero di emergenza in Italia ATTIVO OGNI GIORNO DALLE 8:00 ALLE 20:00 e quello dell’autista/guida.

Dettagli viaggio

 

da 1.750 €

11 giorni, base 2-3 partecipanti

Formula vacanza:

in gruppo italiano

 

Data di partenza:

dal 5.10.17 al 15.10.17

 

Quota per persona in doppia:

1.750 € base 2-3 partecipanti
1.600 € base 4-7 partecipanti

 

Comprende:

  • autista-guida (fino 4 persone)
  • Guida parlante italiano (da 5 persone in poi)
  • trasferimenti con veicolo fuoristrada, carburante incluso, come da programma
  • Alloggio in hotel a pensione completa
  • Cuoco professionista, con materiale da campeggio e cucina
  • Acqua minerale ai pasti
  • Ingressi ai villaggi e parchi nazionali come da programma
  • Gita in barca sul lago Chamo e delta dell’Omo

Non comprende:

  • volo a/r
  • bibite ed alcolici
  • mance e extra
  • eventuali feste e cerimonie speciali
  • ingressi per videocamera
  • assicurazione di viaggio

Documenti:

Passaporto con validità residua di 6 mesi all’arrivo in Etiopia e visto. Il visto turistico si potrà ottenere in aeroporto ad Addis Abeba al costo di circa 50 $, pagabili anche in Euro, valido per 30 giorni. Sarà necessario portare con sé due fototessere recenti.

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment