Calendario disponibilità Calendario disponibilità
Trova il tuo viaggio

Ricerca per filtri

(6 impressioni)

In gruppo italiano Trekking

CH003

Svizzera / Engadina e il trenino rosso del Bernina

Nel cuore delle Alpi retiche

Grande itinerario nel cuore delle Alpi Retiche. Viaggiando a bordo dello storico Trenino Rosso, approfondiamo la conoscenza del gruppo montuoso del Bernina. Dalla maestosa lingua glaciale del Morteratsch attraverso vasti boschi di abete e larice, fino agli alti pascoli che dominano le valli alpine più spettacolari dell’Engadina. Cammineremo insieme sulle tracce della viabilità storica attraverso i Passi del Maloja e del Settimo, un tempo valichi fondamentali per il transito e lo scambio di merci e culture.
  • Itinerario

    13.08.17 domenica

    Tirano – St. Moritz

    Ritrovo dei partecipanti presso la Stazione ferroviaria di Tirano alle ore 13:10.

    Trenino rosso del Bernina per St. Moritz.

    Inaugurata nel 1910, la ferrovia del Bernina è considerata la più alta d'Europa. Il suo sviluppo è di 60 km composti da binari, gallerie e ponti sospesi su ardite gole. Superato il Passo del Bernina raggiungiamo l’inizio della valle dell’Engadina, che prende il nome dal fiume Inn, il grande fiume tributario del Danubio, che attraversa i Grigioni. Lo spettacolo panoramico inizia dal lago di Poschiavo incastonato tra i boschi di abeti e larici, per poi giungere al cospetto del ghiacciaio del Piz Palù, che domina la piana erbosa tipica dell’ambiente dell’alta montagna. Transfer privato dei bagagli e breve passeggiata fino all’ostello (2,5 km = 45 min. circa). Assegnazione delle camerate.

    Cena e pernottamento in Ostello.

     

    14.08.17 lunedì

    St. Moritz – Alp Suvretta (+600m -600m, 6 ore)

    TREK: St. Moritz (1800m), Alp Giop (2214m), Alp Suvretta, Orchas, Albanatschar, Silvaplana (1713m), Champfer, St. Moritz (1800m).

    Oggi andiamo per alpeggi. Superato il Museo Segantini, che raccoglie le opere dell’omonimo pittore, dedicate ai paesaggi dell’Engadina, ci addentriamo in leggera salita in un bosco di larici, dove è facile incontrare scoiattoli e ghiandaie. Giunti ai pascoli e alle baite che dominano dall’alto St. Moritz, iniziamo la nostra traversata in direzione Nord, che ci condurrà fino alla splendida Alp Suvretta. Dopo una meritata pausa sul manto erboso, scendiamo in direzione di Silvaplana, con vista mozzafiato sui famosi laghi engadinesi, specchi d’acqua limpida tra boschi rigogliosi e imponenti cime montuose. Cena e pernottamento in Ostello a St. Moritz.

     

    In alternativa, se il meteo lo permette, si potrà modificare il percorso includendo l’escursione alla Capanna Segantini, luogo di lavoro del famoso pittore Giovanni Segantini, seguendo un sentiero considerato tra i più panoramici dell'Engadina.

    Dettaglio nuovo percorso:

    Bus pubblico per la stazione di Punt Muragl (molto vicina a St. Moritz) 1.730m; trenino a cremagliera (gratuito) fino a Muottas Muragl 2.454m; camminata in quota in leggera salita fino alla capanna Segantini 2.731m; discesa fino all’Alp Languard 2.230m; seggiovia fino a Pontresina 1.774m.

     

    15.08.17 martedì

    St. Moritz – Val Roseg (+800 m -800m, 7 ore)

    Bus pubblico per Pontresina.

    TREK: Pontresina (1774m), Val Roseg, Hotel Roseg (1999m), Margun Misaun (2245m), Rifugio Tschierva Chamanna (2583m), Hotel Roseg (1999m), Pontresina (1774m).

    Oggi andiamo in alta montagna! Percorrendo la Val Roseg, considerata tra le più belle dell’arco alpino, avremo la possibilità di avvistare i camosci e i cervi che abitano i pendii rocciosi e i boschi della valle. Giunti all’Hotel Roseg, saliremo in direzione della Chamanna Tschierna, da dove domineremo il mare di ghiaccio del gruppo montuoso del Bernina. Un palcoscenico privilegiato sull’immensità dei ghiacci! Bus pubblico per St. Moritz. Cena e pernottamento in Ostello a St. Moritz.

     

    In alternativa, sempre in caso di meteo favorevole, anche questa giornata potrà essere parzialmente modificata per rendere il percorso più panoramico, evitando di ripetere un medesimo tratto di strada all’andata e al ritorno.

    Dettaglio nuovo percorso:

    Bus pubblico fino alla stazione della funivia di Silvaplana Surlej; funivia fino alla stazione Murtel 2.699m; salita facile fino alla Fuorcla Surlej 2.755m; passaggio panoramico in costa sul ghiacciaio del Bernina fino alla Chamanna Coaz 2.610m; Hotel Roseg 1.999m; Pontresina 1.774m.

     

    16.08.17 mercoledì 

    St. Moritz, giornata libera

    Prima Colazione. I dintorni di St. Moritz offrono molti svaghi sportivi, culturali e gastronomici. Si potrà scegliere liberamente se affittare le biciclette per percorrere le ottime ciclabili che collegano i laghi, se fare un’escursione a cavallo, raggiungere la Capanna Segantini, punto panoramico su tutta la valle, oppure prendere la funivia del Diavolezza per avvicinarsi alle propaggini dei ghiacci a 3000m. E’ consigliata la visita al Museo Segantini, che espone le splendide opere del famoso pittore. Le decisione circa quale attività intraprendere è libera e tutti i costi delle attività facoltative sono a carico dei partecipanti. Cena e pernottamento in Ostello  a St. Moritz.

     

    17.08.17 giovedì 

    St. Moritz – Passo Laughin (+800 m -1200 m, 6.30 ore)

    Bus per il Passo del Maloja.

    TREK: Passo Maloja (1815 m), Lago di Laughin (2484 m), Passo Laughin (2645 m), Septimer Pass (2310 m), Sentiero Storico, Casaccia (1458 m)

    Dal Passo del Maloja, spartiacque naturale tra l’Engadina e la Val Bregaglia, iniziamo la nostra salita verso lo storico Passo del Septimer, o Passo del Settimo. Il sentiero veniva utilizzato già in epoca romana per collegare Chiavenna, e poi la pianura padana, con le terre d’oltralpe fino a Coira: permetteva di attraversare le Alpi con una sola salita e discesa, utilizzando i muli e le carrozze smontate per il trasporto delle merci, mentre i passeggeri proseguivano su slitte o portantine. Giunti al lago alpino di Laughin, saliamo in un contesto lunare formato da ghiaioni e risalti rocciosi dalle diverse colorazioni fino al Passo Laughin, da dove la vista abbraccia a 360° il gruppo montuoso delle Alpi Retiche: un vero spettacolo di cime, torrenti, pascoli e fioriture dove ammiriamo anche le immancabili marmotte. Durante la discesa calpesteremo l’originale selciato romano fino a giungere a Casaccia, piccolo villaggio alpino ottimamente conservato nelle tipiche architetture montane. Bus per St. Moritz. Cena e pernottamento in Ostello a St. Moritz.

     

    18.08.17 venerdì  

    St. Moritz – Val Fex (+600 m -600 m, 5.30 ore)

    Bus pubblico per Sils. 

    TREK: Sils (1805m), Val di Fex, Curtins (1973m), Selvas (2070m), Muot Selvas (2200m), proseguimento verso la morena del Ghiacciaio (2400m), Sils

    Prima Colazione. Insieme alla Val Fedoz, sua parallela a Ovest, la Val Fex è una delle due grandi vallate che dal massiccio del Bernina sboccano in Alta Engadina partendo dalla cresta di confine con l'Italia. Si tratta di un'ampia vallata il cui dolce profilo ad U indica la profonda azione erosiva compiuta dai ghiacciai del Quaternario durante la loro avanzata e il loro successivo ritiro. Superata la bassa soglia iniziale la valle prosegue quasi pianeggiante fino alla sua testa, dominata dalle vette che costituiscono il limite occidentale del massiccio del Bernina. Un modesto ghiacciaio, il Vadret Fex, occupa la testata della valle la cui cresta spartiacque è delineata da una profonda insellatura centrale ai cui lati s'innalzano due importanti vette. Bus per St. Moritz. Cena e pernottamento in Ostello a St. Moritz.

     

    19.08.17 sabato 

    St. Moritz – Tirano

    Prima Colazione, trasporto dei bagagli alla stazione di St. Moritz e Trenino Rosso delle ore 11:48, con arrivo a Tirano per le  14:19.

    Arrivederci alla prossima avventura.

    N.B. Entrambe le varianti del 2° e 3° giorno verranno decise dall’accompagnatore una volta sul posto e saranno prese in considerazione solo se le condizioni meteorologiche lo consentiranno.

     

    Nonostante la nostra intenzione sia di rispettare il programma indicato, per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire qualche lieve modifica, anche in loco. In caso di chiusura di musei, monumenti e siti non prevedibile al momento della pubblicazione del presente programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

     

  • Caratteristiche

    MEDIA (E)

    Il trek è stanziale e richiede una media preparazione escursionistica.

    Si tratta di avere allenamento a percorrere sentieri di montagna con zaino leggero e con dislivelli medi giornalieri in salita o discesa di 600/800 mt. Il dislivello massimo di 1200 mt in discesa non presenta tratti particolarmente ripidi. I percorsi si svolgeranno su piste forestali, sentieri battuti e semplici ghiaioni. Vi sono alcuni tratti ripidi in salita e discesa dove è richiesto un piede sicuro.

     

     

    Ogni singolo partecipante deve essere in uno stato di forma psicofisica che gli consenta di poter svolgere e completare l'itinerario della vacanza da lui scelta. In caso contrario, per tutelare l'incolumità del gruppo e del partecipante stesso, l'accompagnatore si riserva il diritto di escluderlo dalle escursioni che riterrà più impegnative.

     

  • Come arrivare

    Appuntamento con l’accompagnatore presso la stazione ferroviaria di Tirano alle ore 13:10, mezz’ora prima della partenza per St. Moritz.

     

    ORARI TRENO FERROVIA RETICA

    13.08.17 Treno 1656 Tirano-St. Moritz h 13:40-16:11

    19.08.17 Treno 1629 St. Moritz-Tirano h 11:48-14:19 

     

    Tirano è raggiungibile da Milano in circa 2 ore di auto, utilizzando la Superstrada Milano-Monza-Lecco-Colico che si stacca dalle Tangenziali di Milano all'altezza dell'uscita di Sesto San Giovanni. Da Colico si prosegue lungo la normale strada statale 38 per altri 70 km circa, superando Morbegno e Sondrio fino a Tirano. A Tirano esiste la possibilità di lasciare l’auto nel parcheggio in Piazza della Stazione. Il parcheggio dispone di 30 posti ed è consigliabile prenotare con qualche giorno di anticipo. Per info e costi: 0342 701200 (Autolinee Perego). Il parcheggio gratuito si trova invece alle spalle della stazione ferroviaria italiana, in via Calcagno.

     

    La stazione ferroviaria di Tirano è ben collegata a quella di Milano. Regolari treni regionali collegano il capoluogo lombardo con la cittadina della provincia di Sondrio; tempo di percorrenza h 2.30 ca. Prezzi e orari su www.trenitalia.com. I treni terminano a poche decine di metri dalla ferrovia del Bernina.

     

  • Pernottamento e pasti

    Sistemazione in ostello a St. Moritz camere da 4 posti letto con lavabo (2 letti a castello; bagno e doccia esterni). La biancheria per il letto è inclusa, ma non l’asciugamano. Abbineremo i partecipanti suddividendoli in camerate femminili, camerate maschili o a coppie; l’ultima camerata disponibile potrà invece essere mista.

     

    Nella quota sono incluse 6 prime colazioni e 6 cene (bevande escluse), di cui una speciale a base di fonduta.

     

  • Materiale informativo

    Dopo aver ricevuto il saldo, alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite email a tutti i partecipanti il documento finale con la riconferma dell'orario e del luogo di incontro, indirizzi e numeri di telefono utili, nome e numero dell’accompagnatore, e eventuali info personalizzate.

     

  • Al vostro fianco

    Accompagnatore Zeppelin per tutta la durata del viaggio. Vi ricordiamo che i nostri accompagnatori non sono guide turistiche-culturali né animatori da villaggio, ma hanno piuttosto la funzione di coordinare il gruppo e guidarlo lungo il tragitto, qualche volta aiutati da un “locale”. Alcuni sono professionisti, altri lo fanno semplicemente per passione, ma in entrambi i casi il comune denominatore è la buona conoscenza di una lingua e sapersela cavare in “quasi” ogni situazione. Oltre ad accompagnarci, sono persone intraprendenti che non disdegnano varianti al programma e che sanno darci consigli utili.

     

    Per tutta la durata del viaggio avrete a disposizione due numeri da contattare in caso di necessità: il nostro numero di emergenza in Italia ATTIVO OGNI GIORNO DALLE 8:00 ALLE 20:00 e quello dell’accompagnatore.

  • 6 Impressioni di viaggio
    • Emanuela

      Vacanza del 13-19 agosto 2016

      Pubblicazione 19 settembre 2016

      auguro a tutti di essere benedetti dal meteo quanto noi
    • Katya

      Vacanza del 2016

      Pubblicazione 15 settembre 2016

      Bellissimo viaggio ... Posti incantevoli e compagnia ottima. Monica e Silvia bravissime e ottime accompagnatrici. Voto 10
    • Giuseppe

      Vacanza del 13-19 agosto 2016

      Pubblicazione 14 settembre 2016

      Vacanza che rispetta appieno le aspettative. Posti, tappe info e guide ottimi!
    • Francesca

      Vacanza del 13-19 agosto 2016

      Pubblicazione 14 settembre 2016

      Esperienza fantatisca sia per la destinazione che per l'organizzazione e le accompagnatrici. Posso bellissimo, escursioni gestite con professionalità e conoscenza del luogo.
    • Chiara

      Vacanza del 13-19 agosto 2016

      Pubblicazione 12 settembre 2016

      ENGADINA E TRENINO ROSSO DEL BERNINA 2016
      Esperienza super positiva.
      gruppo molto affiatato.
      La gestione del gruppo e delle escursioni è stata professionale e precisa, il timing impeccabile! Brava Monica!!!!
      ostello buono, siamo stati bene
      unica nota: avrei prolungato almeno di 1 giorno, cioè avrei fatto almeno settimana piena, altrimenti sono solo 5 giorni al netto del viaggio (comunque godibilissimo) di andata/ritorno. Un'altra escursione ci stava, come pure è necessario 1 giorno libero
      in ogni caso, bravi!
      chiara
    • Federico

      Vacanza del 13-19 agosto 2016

      Pubblicazione 12 settembre 2016

      Molto positiva, ottima organizzazione e accompagnatrice. Suggerimento più sotto.

Dettagli viaggio

 

da 620 €

7 giorni / 6 notti, cene incluse

Formula vacanza

in gruppo italiano

 

Date di partenza

dal 13.08 al 19.08.17

 

Quota per persona

 620 € ostello

 

Comprende

  • biglietto Trenino Rosso del Bernina a/r
  • 6 pernottamenti in mezza pensione
  • supplemento per cena tipica a base di fonduta
  • accompagnatore Zeppelin 
  • trasporto bagagli
  • compensazione CO2
  • assicurazione medico-bagaglio

 

Non comprende

  • viaggio da/per Tirano
  • mezzi pubblici locali (40 CHF circa)
  • eventuale adeguamento valutario
  • pranzi e bevande
  • ingressi
  • mance 
  • extra 
  • quanto non specificato

 

Supplementi

Questo tour prevede la sistemazione in camere quadruple. Chi viaggia da solo viene solitamente abbinato in stanza con altri partecipanti. Tuttavia, è possibile richiedere la sistemazione in camera doppia ad uso singola (bagno interno o esterno), ma vi informiamo che è molto difficile da ottenere e comunque piuttosto costoso.

 

Documenti

Sono sufficienti la Carta d’Identità o il Passaporto validi per l’espatrio. La Svizzera concede l’ingresso ai titolari di una carta d’identità italiana in forma cartacea in corso di validità e rinnovata con timbro apposto sul documento stesso. Invece NON è accettata la carta d’identità elettronica (formato carta di credito) che indichi una data scaduta, se la proroga della stessa figura su un modulo cartaceo separato (si veda anche il sito dell’Ufficio Federale della Migrazione di Berna www.bfm.admin.ch ). Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione anche l’Approfondimento “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero” sulla home page del sito www.viaggiaresicuri.it.

 

Attenzione

Non dimenticate di portare gli asciugamani: l’ostello non li fornisce!

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment