Calendario disponibilità Calendario disponibilità
Trova il tuo viaggio

Ricerca per filtri

Nuovo tour!

In gruppo italiano Viaggiamondo

IN001

India / Da Delhi a Varanasi

Il Triangolo d'oro e l'Holi Festival

Un viaggio nel Triangolo d’Oro, in occasione della coloratissima Festa dell’Holi, una delle più antiche della mitologia indù, che viene celebrata il giorno successivo alla prima notte di luna piena (Dhulhendi) nel mese di Phalgun o Phalguna, che nel calendario gregoriano cade tra la fine di febbraio ed il mese di marzo. Una nuvola di polveri colorate avvolge visi, strade e palazzi per celebrare il mito dell’amore eterno tra Krishna e Radha.
  • Itinerario

    9.03.17 giovedì
    Italia – Delhi
    Partenza dall’Italia per Delhi, capitale dell’India. Pernottamento a bordo.

    10.03.17 venerdì
    Delhi – Mathura
    Atterriamo di primo mattino a Delhi e, una volta sbrigate le formalità doganali incontriamo  la nostra guida che ci affiancherà per tutto il viaggio. Trasferimento a Mathura, una cittadina considerata sacra ad una delle divinità principali della religione induista, il dio Krishna, che in questa città e nei villaggi intorno chiamati “ Braj Bhoomi”, trascorse la sua infanzia. Una volta arrivati, trasferimento in hotel per la sistemazione nelle camere  epoi un po’ di tempo libero per riposarci o per girare in questa cittadina, Infine ci attende la prima cena assieme e il pernottamento.

    11.03.17 sabato
    Mathura – Barsana – Jaipur
    Dopo la prima colazione, partenza per il vicino villaggio di Barsana, dove potremo partecipare alla festa “Lath mar Holi” che si svolge qualche giorno prima della “Festa dei Colori” ufficiale. La leggenda narra che Krishna andasse a trovare la sua amata Radha a Barsana, e che durante queste visite si divertisse a fare scherzi schizzando acqua mista a polvere colorata a lei e alle sue amiche. Inizialmente le ragazze si arrabbiavano e lo allontanavano facendolo tornare al suo villaggio, ma poi questi scherzi si trasformarono in un gioco goliardico e infine in una festa che ora si ripete ogni anno. Durante i giorni del “Lath mar Holi" infatti, i ragazzi del villaggio di Nandgaon, luogo natale di Krishna, visitano Barsana, dove vengono accolti dalle donne del posto armate di bastoni. Ovviamente fa tutto parte di questo gioco popolare, dove gli uomini non vengono realmente bastonati, ma vengono solo inseguiti mentre cantano canzoni provocatorie per attirare l’attenzione delle donne. Quando quest’ultime li raggiungono, passano all’offensiva utilizzando lunghi bastoni chiamati “lathis” per colpirli, mentre i malcapitati si proteggono con degli scudi.
    Dopo aver partecipato a questa simpatica festa popolare, nel pomeriggio partiamo per Jaipur, la “Città Rosa”, chiamata così per il colore che caratterizza gli edifici, famosa per le pietre preziose. All’arrivo trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

    12.03.17 domenica
    Jaipur
    Giornata dedicata alla visita della città. Sosta davanti al simbolo di Jaipur, l’Hawa Mahal, il Palazzo dei Venti, per una foto ricordo. Questa struttura venne originariamente costruita per permettere alle donne della casa reale di osservare la vita quotidiana e le processioni della città dalle finestre ottagonali di chiaro stile Rajput. Partiamo poi per una suggestiva escursione ad Amber Fort, capitale del Kachwaha e sede di tutte le dinastie Rajput fino alla fondazione di Jaipur nel 1728. Questa cittadella venne edificata nel 1592 su una collina, e vi si accede, come vuole la tradizione, comodamente seduti sul dorso di pacifici elefanti bardati a festa. Rientriamo poi a Jaipur e proseguiamo con la visita dello Sheesh Mahal, dello Jagmandir (o Sala delle Vittorie) con gli splendidi specchi, dello Jai Mahal ed il Tempio di Kalì. Nel pomeriggio visitiamo il Maharaja's City Palace (Palazzo reale), situato nel centro della città vecchia e dello Jantar Mantar, l'antico Osservatorio astronomico. Concludiamo la giornata con una passeggiata nel vivace e colorato bazar della città e partecipando a qualche celebrazione dell’ ”Holita Dahan”: la sera che precede la giornata dell’Holi, infatti, vengono accesi dei grandi roghi dove vengono bruciati rami secchi assiema al fantoccio della demonessa Holika, a simboleggiare la vittoria del bene sul male. Con questi falò, infatti, si vuole ricordare la fuga miracolosa del giovane Prahalad, devoto di Vishnu, dalla demonessa Holika che voleva bruciarlo vivo. Il giovane, grazie alla sua fede incrollabile in Vishnu, riuscì a scappare illeso, mentre Holika morì al suo posto. A fine serata, rientro in hotel, cena e pernottamento.

    13.03.17 lunedì
    Jaipur – Galta – Jaipur
    Dopo la prima colazione, dedichiamo la mattinata ai festeggiamenti della variopinta Festa dell’ “Holi”. La città per l’occasione è animata da vivaci processioni, canti folcloristici, danze e da una diffusa atmosfera di gioiosa spensieratezza. Secondo la mitologia,  il lancio dei colori si lega alla leggenda di Radha e Krishna, dove il giovane, geloso per la bellezza della pelle della sua amata, e in segno di amore eterno, un giorno le dipinse di rosso il bel viso: per questo che, in occasione di questa festività, tutti gli innamorati, per suggellare il loro sentimento, colorano il volto dei propri amati. Durante i festeggiamenti i partecipanti amano bere il “Bhang”, una bevanda a base di latte, mandorle, spezie e foglie di marijuana, ed il “thandai”, un drink estivo molto dissetante a base di latte, zucchero, mandorle tritate, semi di girasole o di zucca e spezie, che contribuiscono con il mix dei loro ingredienti, a creare un’atmosfera frenetica e disinibita. Puntualmente però a mezzogiorno l’esaltazione si spegne e tutti si avviano verso casa o al fiume per un bagno rilassante: tutta la città cade in un silenzio assoluto. A fine festeggiamenti, nel pomeriggio, breve escursione a Galta, località tra le colline ad una decina di chilometri da Jaipur, famosa per l’antico tempio dedicato al dio sole, ma più conosciuto come il Tempio delle scimmie, per il gran numero di macachi che lo abitano. Il tempio è ricavato in una gola in cui sgorga una sorgente. L’acqua che scende viene raccolta in tre vasche posizionate su una salita: nella prima possono fare il bagno solo gli uomini, nella seconda le donne e nella terza le scimmie, che sono considerate sacre. Proseguimento per il rientro a Jaipur. Tempo a disposizione per attività individuali. Cena in hotel e pernottamento.

    14.03.17 martedì
    Jaipur – Fatehpur Sikri – Agra
    Dopo la prima colazione, partenza per Agra. Durante il percorso, sosta presso gli straordinari resti della città fantasma Fatephur Sikri, costruita in arenaria rossa dall’imperatore Akbar per sé e la propria corte. All’arrivo ad Agra, dopo la sistemazione in albergo nelle camere riservate, visiteremo il superbo Taj Mahal (chiamato anche il Tempio dell’amore), fatto costruire dall’imperatore Moghul Shah Jehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz, morta durante il parto, affinché di lei non si perdesse mai il ricordo. È il monumento più famoso dell’India, edificato in marmo bianco e pietre preziose, e descritto come il più stravagante monumento mai costruito per amore. Di seguito visitiamo ll’ Agra Red Fort, costruzione di vasta estensione che si affaccia sul fiume Yamuna, iniziata dall’imperatore Akbar è circondato da una muraglia alta 70 piedi. Questo forte, che deve il suo nome al materiale utilizzato per la costruzione,ossia l’arenaria rossa, è la dimora della bellissima Moschea Pearl e di numerosi palazzi quali Jahangir Mahal, Diwan-I-Khas, Diwan-I Am e Moti Masjid. Venne utilizzato da Jehangir come sede del potere. È considerato un patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO ed è conosciuto anche come Lal Qila, Fort Rouge e Forte Rosso di Agra. L'intero complesso richiese 95 anni per svilupparsi, coprendo 4 generazioni di poderosi re: i Moghul. A fine visite rientro in hotel, cena e pernottamento.

    15.03.17 mercoledì
    Agra – Delhi – Varanasi
    Dopo la prima colazione partenza per l’aeroporto domestico di Delhi, dove ci imbarchiamo nel volo per Varanasi, (nota anche come Benares, o Banaras, Benaras, Kashi e Kasi), la Città Sacra degli Induisti. Ogni Induista, almeno una volta nella sua vita, deve recarsi a Varanasi. La città sorge sul Gange, dove ogni mattina all'alba, gli Induisti compiono le proprie abluzioni. Ed è ancora sul Gange che ogni Induista spera di terminare la propria vita terrena e desidera che vengano sparse le proprie ceneri. Le pire del crematorio ardono 24 ore su 24 e ogni sera, al tramonto, i brahmini danzano tenendo in mano delle sculture di luce, mentre le centinaia di persone che assistono, da terra e dal fiume, affidano alla "madre Ganga" delle fiammelle che rappresentano i propri sogni: quanto più lontano la corrente porterà la propria fiammella, tanta più prosperità si avrà. All’arrivo a Varanasi, tempo permettendo, potremo dirigerci direttamente alle Scalinate (Ghats) di Varanasi per assistere alla Puja e all’Aarti Ganga, la cerimonia rituale di venerazione ed offerte al Dio Shiva, sulle rive del fiume sacro, a cui potremo assistere anche l’indomani. Sistemazione in albergo nelle camere riservate e tempo libero. Cena in hotel e pernottamento.

    16.03.17 giovedì
    Varanasi
    Visita all’alba con giro in barca sul fiume sacro Gange, per assistere alle offerte dei pellegrini al Dio Sole nascente e ai rituali di purificazione del culto indù. Tutte le mattine i devoti induisti si lavano completamente in questo fiume recitando i mantra. Visita al crematorio principale della città e passeggiata tra i vicoli della vecchia città. Rientro in hotel per fare la prima colazione. Tempo libero per attività individuali e shopping in città e per una escursione al sito archeologico di Sarnat luogo della prima predicazione del Buddha dove pronunciò il suo primo sermone esponendo ai suoi 5 discepoli il Dharma, la dottrina delle quattro nobili verità e dell’ottuplice sentiero, che porta al dissolvimento della sofferenza e conduce al Nirvana. In serata, raggiungeremo i Ghats sulle sponde del Gange per assistere alla Puja e all’ Aarti Ganga. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

    17.03.17 venerdì
    Varanasi – Delhi
    Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Varanasi in tempo utile per l’imbarco e la partenza con il volo interno per Delhi. Dopo la sistemazione in albergo nelle camere riservate, dedichiamo il resto della giornata alle prime visite e ad un primo approccio della città. A fine giornata, rientro in hotel, cena e pernottamento.

    18.03.17 sabato
    Delhi
    Dopo la prima colazione, dedichiamo la giornata alla visita della città. Iniziamo dalla parte vecchia (Shahjahanabad) della città di Delhi, capitale dell’India e attiva metropoli che risulta essere una delle capitali più suggestive del mondo. Tra le mete più significative di questa parte della città sicuramente merita una visita la Moschea Jama Masjid (Moschea del Venerdì), la più grande e più importante dell’India da cui si gode una vista magnifica sul mercato Chandni Chowk ,  un bazar coperto in cui ci si può trovare di tutto e di più, e da cui si gode una vista sul Red Fort. Non aperto al pubblico, è una delle massime espressioni dell’architettura islamica militare indiana e deve il suo nome alle mura in arenaria rossa, che si estendono per due chilometri ed hanno un’altezza variabile da 18 a 33 metri, rispettivamente dal fiume alla città. Di seguito nella parte nuova della città, visitiamo il Qutab Minar,  il più alto minareto del pianeta e Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Altra meta che merita una visita è il maestoso monumento posto al centro della città: l'India Gate. La gigantesca porta, alta 42 metri, ci ricorda come Delhi e l'intera India, siano state influenzate da culture diversissime, come quella musulmana e quella europea. La porta, infatti, riprende le forme del tipico Arco del Trionfo occidentale rendendo onore ai militari che si sono sacrificati per la patria ed il cui ricordo non si spegne mai, come la fiamma posta ai suoi piedi. Una veloce escursione merita anche la zona delle ambasciate, per vedere dall’esterno l’antica Residenza Presidenziale, il Parlamento ed il Secretariat Building. Rientro in hotel cena e pernottamento.

    19.03.17 domenica
    Delhi – Italia
    Dopo la prima colazione, all’orario concordato, trasferimento all’aeroporto internazionale di Delhi per le operazioni di imbarco e per il volo di rientro in Italia e raggiungere poi la propria destinazione.

     

    Nonostante la nostra intenzione sia di rispettare il programma indicato, per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire qualche lieve modifica, anche in loco. In caso di chiusure di musei, monumenti e siti non prevedibili al momento della pubblicazione del presente programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

     

  • Operativo voli

    Volo di linea intercontinentale Air India

    09.03.17 AI 138 Milano Malpensa – Delhi  h. 20:00 - 07:45*
    19.03.17 AI 123 Delhi – Roma Fiumicino 14:20 - 18:05

    *del giorno dopo

    Attenzione: l’operativo volo prevede partenza da Milano Malepensa e ritorno su Roma Fiumicino. Su richiesta, possibilità di aggiungere un volo di collegamento per Milano Malpensa e da Roma Fiumicino.

    Voli interni Jet Airways

    15.03.17 9W 745 Delhi - Varanasi h. 15:10 - 16:30
    17.03.17 9W 2424 Varanasi - Delhi h. 15:25 - 16:55

    N.B.: i voli indicati potrebbero subire variazioni

     

  • Caratteristiche

    Itinerario facile, con spostamenti in minibus privato di circa 3-4 ore al giorno su strade non sempre ben manutentate. Sono previsti inoltre due voli interni. Le visite non presentano particolari difficoltà. È importante partire per l’India con la mente libera da ogni preconcetto e con poche pretese, per poter affrontare al meglio la vera vita locale indiana.

     

  • Come arrivare

    Ritrovo in aeroporto, al check-in del volo, almeno 2 ore prima della partenza.

     

  • Pernottamento e pasti

    Sono inclusi 9 pernottamenti in hotel 5*, categoria del paese ospitante, in camere doppie con servizi privati. Sono incluse tutte le colazioni e tutte le cene, bevande escluse. I rimanenti pasti sono liberi.

    ATTENZIONE: nei rari casi in cui non si verifichino le condizioni per un abbinamento, a chi viaggia da solo verrà richiesta la quota del supplemento singola. Tale supplemento sarà rimborsato in caso si concretizzi in seguito l'effettivo abbinamento.

     

  • Materiale informativo

    Dopo aver ricevuto il saldo, alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite email a tutti i partecipanti il documento finale con la riconferma dell'orario e del luogo di incontro, indirizzi e numeri di telefono utili, nome e numero dell’accompagnatore, e eventuali info personalizzate. Se a due giorni dalla partenza non l’avete ancora ricevuto chiamateci!

     

  • Al vostro fianco

    Il viaggio è in collaborazione con un altro tour operator, nostro partner, al quale fa capo anche la guida locale parlante italiano per tutta la durata del viaggio. Vi ricordiamo che i nostri accompagnatori NON sono guide  turistiche-culturali né animatori da  villaggio, ma hanno piuttosto la   funzione di coordinare il gruppo e  guidarlo lungo il tragitto, qualche volta  aiutati da un “locale”. Alcuni sono  professionisti, altri lo fanno  semplicemente per passione, ma in  entrambi i casi il comune  denominatore è la buona conoscenza  di una lingua e sapersela cavare in  “quasi” ogni situazione. Oltre ad  accompagnarci, sono persone  intraprendenti che non disdegnano  varianti al programma e che sanno  darci consigli utili.

     

    Per tutta la durata del viaggio avrete a disposizione due numeri da contattare in caso di necessità: il nostro numero di emergenza in Italia ATTIVO OGNI GIORNO DALLE 8:00 ALLE 20:00 e quello dell’accompagnatore.

Dettagli viaggio

 

da 1.965 €

10 giorni, volo incluso (tasse escluse)

Formula vacanza:

in gruppo italiano

 

Data di partenza:

dal 9.03 al 19.03.17

 

Quota per persona in doppia:

1.965 € + tasse aeroportuali

 

Comprende:

  • volo a/r dall’Italia
  • 9 pernottamenti in mezza pensione in hotel 5*
  • trasferimenti come da programma in minibus privato con A/C
  • voli interni
  • entrata ai monumenti e siti più rilevanti
  • guida parlante italiano durante tutto il tour
  • escursione a dorso di elefante o in jeep per la salita all’Amber Fort (Jaipur)
  • escursione in barca sul fiume Gange (Varanasi)
  • assicurazione medico-bagaglio

Non comprende:

  • tasse aeroportuali (ca. 425 €)
  • eventuali adeguamenti carburante
  • visto (su richiesta da 120 €)
  • pranzi
  • bevande ai pasti
  • mance per guida ed autisti ( ca. 30 €)
  • mance per facchinaggio
  • extra e quanto non indicato nella quota comprende.

Supplementi:

580 € camera singola

 

Documenti:

Passaporto con validità minima di 6 mesi dalla data di ingresso nel paese, con almeno tre pagine libere + visto.
Il visto è obbligatorio e va richiesto prima della partenza. Vi consigliamo di contattare un'agenzia visti a Milano o Roma, per snellire la pratica di richiesta. Eventualmente, per i residenti in Nord Italia, è possibile ottenere il visto tramite Zeppelin inviando almeno 1 mese prima della partenza (entro e non oltre il 09.02.2017) la documentazione necessaria, al costo di 120 € a persona.

 

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment