(3 impressioni)

In gruppo italiano Viaggiamondo

ME001

Montenegro / Baia di Kotor e monti del Durmitor

Selvaggio incontro tra terra e mare

Un viaggio in un paese d'incanto, con cittadine e paesini perfettamente incastonati tra mare e montagne, in uno dei paesi più giovani e più piccoli d'Europa.
  • Itinerario

    14.08.17 lunedì

    Italia – Podgorica – Kolasin

    Incontro con il gruppo in aeroporto a Milano Linate e arrivo a Podgorica, la verde capitale del Montenegro che sorge sulla riva di due fiumi che scopriremo, grazie alla nostra guida, grazie ad un breve tour panoramico. Poco più a nord ci attende la verdeggiante Kolasin, cittadina che è entrata a far parte del Montenegro solo nel 1978 ed è considerata "una Svizzera incontaminata" per la sua natura rigogliosa. Sarà la nostra base per l’esplorazione del Parco Nazionale di Biogradska Gora. 

    Pasti: cena.

    Pernottamento: hotel.

     

    15.08.17 martedì

    Kolasin – Monte Bjelasica – Eku Katun Vranjak – Kolasin

    Dopo colazione partiamo in jeep alla volta del parco nazionale di Biogradska Gora, uno dei quattro parchi nazionali del Montenegro il cui nome deriva dall’omonima foresta, una delle ultime foreste vergini d’Europa. Dopo circa un’ora di percorso troviamo Eku Katun Vranjak, un assembramento di piccoli cottage situati proprio sotto il picco di Troglava, dal quale possiamo godere di una vista meravigliosa. Questo villaggio è il punto ideale per numerosi escursioni e passeggiate a piedi, perchè non approfittarne? Dopo avere esplorato questo territorio rientramo al villaggio dove ci viene servito in un’atmosfera decisamente bucolica un delizioso pranzo a base di prodotti fatti in casa e specialità del territorio. 

    Pasti: colazione, pranzo, cena.

    Pernottamento: hotel.

     

    16.08.17 mercoledì

    Kolasin – Lago di Biograd  – Dobrilovina – Zabljak

    Giornata di escursione nei dintorni del lago di Biograd, il più romantico tra i laghi montenegrini. Facoltativamente possiamo anche scegliere di affittare una barca per navigare la calma superficie circondati dalla sua natura primordiale. Proseguiamo verso Zabljak, ai margini orientali del parco nazionale del Durmitor, attraversando il paessaggistico canyon del fiume Tara, il più lungo del Montenegro. Le sue acque cristalline affascinano ugualmente sia quando si passa tra le pianure sia quando, come noi, si precipita nel magnifico canyon che è il più lungo e profondo di tutta Europa, raggiungendo in alcuni punti picchi di 1300 metri. Durante il percorso visitiamo il monastero di Dobrilovina, del XVI e XVII secolo e ci fermiamo a fare delle foto al famoso e storico ponte Djurdjevica Tara, costruito durante il regno di Jugoslavia tra il 1937 e il 1940 da Mijat Trojanovic con a capo del progetto un professionista italiano, l’ingegnere Isacco Russo. 

    Pasti: colazione.

    pernottamento: hotel.

     

    17.08.17 giovedì

    Parco nazionale del Durmitor

    Eccoci finalmente nel Parco nazionale del Durmitor, una delle aree protette più vecchie del paese tanto che già nel 1907, ai tempi del re Nikola, questo territorio era stato proclamato riserva reale. Cominciamo ad esplorarlo con una facile escursione della durata di circa tre ore e mezza ai laghi glaciali di Barno, Zminje e il Lago Nero, il cui nome deriva dall’intensità del colore delle foreste che lo circondano. Se abbiamo la fortuna di arrivare in una giornata limpida possiamo ammirare il riflesso del Durmitor che si rispecchia nelle sue acque placide. Ascoltiamo dalla nostra guida locale le numerose leggende che gravitano attorno a questi luoghi e alla loro natura incontaminata. Dopo il pranzo servito in un ristorante tradizionale, raggiungiamo in seggiovia la sommità del Savin Kuk, che con i suoi 2313 metri di altezza è una delle più alte vette del comprensorio del Durmitor. Riempiamoci gli occhi con il suo panorama ampio su villaggi, boschi e laghi e ascoltiamo in silenzio la musica della natura. Rientriamo nel tardo pomeriggio in hotel dove ceniamo e pernottiamo.

    Pasti: colazione, pranzo.

    Pernottamento: hotel.

     

    18.08.17 venerdì

    Zablijak – Monastero di Ostrog – Podgorica

    Lasciamo definitivamente Zabljak e le montagne del Durmitor per dirigerci verso la costa montenegrina. Ci fermiamo a vsitare e scoprire, grazie ad una visita guidata, il misterioso Monastero di Ostrog, posizionato contro una parete di roccia verticale, sulla rupe di Ostroška Greda, da dove si domina la pianura di Bjelopavlići. Il santuario, fondato da San Basilio, è particolarissimo per la sua collocazione ed è noto per le relique miracolose del santo. Oggi è uno dei più visitati nei Balcani: credenti e fedeli vi giungono in pellegrinaggio da ogni parte del mondo, poichè rappresenta simbolicamente l’incontro tra religione ortodossa, cattolicesimo e islamismo. Proseguiamo verso Podgorica.

    Pasti: colazione.

    Pernottamento: hotel.

     

    19.08.17 sabato

    Podgorica – Virpazar – Karuc – Tivat

    Oggi ci aspetta una giornata tutta dedicata alla natura e all’Dopo colazione partiamo subito alla volta di Virpazar, graziosa cittadina, nonchè importante centro della regione. Sempre accompagnati dalla nostra guida visitiamo il centro e poi raggiungiamo il porticciolo dove ci imbarchiamo per una crociera sul lago prima di raggiungere Pjesacac e la sua taverna storica. La spiaggia privata sulla quale approdiamo è uno dei posti più belli di questa zona. Dominata da elementi naturali come pietra, legno e terracotta è completamente in armonia con la natura ed è preservata dal turismo di massa in quanto è possibile accedervi solo in barca. Qui ci aspetta un pranzo con prodotti biologici e cibo tradizionale; la famosa carpa, l’angiuilla, l’alborella (che in montenegrino si dice ukljeva) e poi vini, formaggi e le deliziose olive. Dopo questa uscita gastronomica rientriamo a Virpazar e raggiungiamo il paesetto di Boljevici dove una famiglia del posto ci accoglierà nella sua cantina di cui visitiamo i vigneti e degustiamo 3 tipi differenti di vino e relativi prodotti gastronomici artigianali come il prosciutto, il formaggio e le olive con patispanj (una specie di pane dolce servito con vino dolce). Ci dirigiamo ora a Tivat, dove pernotteremo per le prossime 4 notti. 

    Pasti: colazione, pranzo, degustazione prodotti tipici.

    Pernottamento: hotel.

     

    20.08.17 domenica

    Tivat – Budva – Cetinje – Lovcen – Njegusi – Tivat

    La prima tappa di questa nostra giornata è Budva e scopriamo la sua storia visitandone, in compagnia della nostra guida locale, il suo interessante centro storico. Raggiungiamo poi Cetinje dove, sempre in compagnia della nostra guida locale, ne scopriamo il centro storico e il museo di re Nicola dove potremo osservare l’ambiente di corte mantenuto molto bene...ci sembrerà quasi di aver fatto un viaggio con la macchina del tempo diretti all’inizio del ventesimo secolo! Altro luogo degno di nota è la Chiesa di Vlaska, conosciuta anche come Chiesa della Nascita della Vergine, il primo edificio ad essere costruito in città. La sua particolarità? La cancellata è stata fabbricata con 2000 canne di fucile saccheggiate durante la guerra contro i turchi del 1858...imperdibile! Dopo il tour di questa cittadina proseguiamo per il monte Lovcen che si innalza, con i suoi 1450 metri di altezza, nell’entroterra montenegrino, a poca distanza dalle Bocche di Cattaro e dal Mar Adriatico.In cima troviamo e visitiamo il mauseoleo dedicato al famoso vescovo-governatore del Monetenegro Petar II Petrovic Njegos. Dalla sommità di questo monte, se siamo fortunati di avere una giornata completamente chiara e limpida, sarà possibile vedere l’intera baia di Boka Kotorska e addirittura le coste italiane. Da Lovcen raggiungiamo il villaggio di Njegusi, località importante per avere visto la nascita di Petar II Petrovic. Qui ci aspetta una deliziosa degustazione di prodotti tipici montenegrini, con i suoi prosciutti e formaggi. Ripartiamo per raggiungere Kotor lungo l’emozionante e leggendaria strada a curve costruita dagli austriaci, che ci emozionerà con le sue 25 serpentine che portano ad un luogo molto affascinante da dove le montagne scendono a precipizio fino alla sponda del mare. Alla fine della giornata si rientra, stanchi ma felici, a Tivat.

    Pati: colazione.

    Pernottamento: hotel.

     

    21.08.17 lunedì

    Tivat – Kotor – Perast – Porto Montenegro – Tivat

    Oggi ci aspettano Kotor e la sua baia, considerata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, una delle più grandi meraviglie della natura e del Montenegro. Quieta insenatura naturale circondata da monti imponenti, era un tempo un porto in posizione strategica nonchè riparo naturale per le navi. Lord Byron l’ha definita “il luogo più bello dove terra e mare si siano mai incontrati!”. Impossibile descrivere a parole una tale meraviglia: solo con i vostri occhi potrete capirne la bellezza! Con gli occhi pieni entriamo nelle sue mura dalla Porta del Mare, costruita ai tempi del controllo veneziano nel 1555. Perdiamoci nelle sue stradine labirintiche per poi ritrovarci con la guida locale e visitare i suoi numerosi siti d’interesse come la Piazza delle Armi, la Torre dell’Orologio, la cattedrale di San Trifone, e il suo dossale, vero gioiello della città,dorato e con rilievi in argento. Continuiamo con la visita della piazza di San Luca con l’omonima chiesa e la chiesa di San Nicola poco distante. Proseguiamo verso settentrione e la sua tranquillità con la Chiesa Cattolica di Santa Maria Koledata; essendo da lungo tempo inacessibile dovremo però accontentarci di ammirarne i bassorilievi dalle moderne porte in bronzo. La Porta Nord, poco distante, accoglie le acque del fiume Skurda che si raccoglie in un fossato. Solo in pochi si spingono verso l’estremità opposta, ovvero la Porta Sud che con il suo ponte levatoio è rimasta intatta e sembra proprio di respirare l’atmosfera dei secoli scorsi. Andiamo ora a Perast per scoprire uno dei più profondi fiordi d’Europa. Questa piccola località costiera prima del 1400 era un piccolo villaggio anonimo sulla costa del Montenegro. Tutto cambiò quando i Veneziani presero il potere: divenuta subito fedelissima al governo dei dogi, Perast divenne una delle città più fiorenti della zona, con quattro cantieri navali, un’ampia flotta e una popolazione di 1700 abitanti. Ci lascerà incantati la vista di tutti i celebri edifici costruiti durante quell’epoca, come le torri difensive, le chiese, la fortezza di Santa Croce e i vari palazzi barocchi. Dopo un’escursione in barca all’Isola di nostra Signora delle Rocce continuiamo con il bus verso la baia di Boka Kotorska e con il traghetto passiamo attraverso la parte più stretta della baia chiamata per questo Verige. Proseguiamo poi la visita con il Museo Civico e del Mare e rientriamo a Tivat.

    Pasti: colazione.

    Pernottamento: hotel.

     

    22.08.17 martedì

    Tivat – Bar – Ulcinj – Tivat

    Dopo colazione è arrivato il momento di visitare Bar, l’elegante cittadina che ci ha ospitati in questi ultimi giorni. Dopo avere visitato l’elegante Palazzo di re Nikola, che ospita oggi una collezione di antichità, costumi tradizionali e mobili un tempo appartenuti alla famiglia reale, passeggiamo nel suo piacevole parco dove vediamo alberi molto interessanti che provengono da tutto il mondo. Fu il re Nikola infatti a chiedere ai marinai del Montenegro di imbarcarli durante i loro numerosi viaggi. Sempre con il nostro bus ormai di fiducia raggiungiamo la suggestiva Stari Bar, ovvero la città vecchia, che domina dall’alto il nuovo abitato e vigila sul mare. E’ stata il primo insediamento di Bar, ubicata su uno spettacolare promontorio che fu abitato da illiri, bizantini, veneziani ed Ottomani prima che i bombardamenti effettuati dagli stessi montenegrini nel 1878 ne determinassero il definitivo abbandono.  Continuiamo il nostro tour verso Ulcinj e la sua l’antica Stari Grad con l’imponente castello, la cinta fortificata, le sontuose moschee e i viottoli acciottolati. Intorno all’antico centro cittadino si è sviluppata la zona moderna, dove ristoranti ed alberghi convivono con botteghe tradizionali, palazzi storici e bazar pittoreschi. 

    Pasti: colazione.

    Pernottamento: hotel.

     

    23.08.16 mercoledì

    Tivat – Podgorica – Italia

    Dopo colazione raggiungiamo Podgorica e l’aeroporto per il nostro volo di rientro in Italia. È stato bello Montenegro, alla prossima!

     

    Nonostante la nostra intenzione sia di rispettare il programma indicato, per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire qualche lieve modifica, anche in loco. In caso di chiusure di musei, monumenti e siti non prevedibili al momento della pubblicazione del presente programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

     

  • Operativo voli

    Voli ALITALIA da Milano Linate

     

    14.08.17   AZ2013  Milano Linate - Roma Fiumicino   h. 07:00-08:10

    14.08.17   AZ558    Roma Fiumicino - Podgorica   h. 10:00-11:30

    -

    23.08.17   AZ559    Podgorica - Roma Fiumicino   h.12:10-13:40

    23.08.17   AZ2044  Roma Fiumicino - Milano Linate   h. 15:00-16:10

     

    N.B.: I voli indicati potrebbero subire variazioni.

     

  • Caratteristiche

    FACILE: Tutti i trasferimenti interni saranno effettuati con un minibus privato. Le escursioni naturalistiche a piedi previste in programma sono alla portata di tutti ma esigono un minimo di allenamento alla camminata: i dislivelli in salita e discesa sono di 200/300 metri con una media di cammino che va dalle 3 alle 5 ore al giorno.

     

    Ogni singolo partecipante deve essere in uno stato di forma psicofisica che gli consenta di poter svolgere e completare l'itinerario della vacanza scelta. In caso contrario, per tutelare l'incolumità del gruppo e del partecipante stesso, l'accompagnatore si riserva il diritto di escluderlo dalle escursioni che riterrà più impegnative.

     

  • Come arrivare

    All’aeroporto, al banco del check-in del volo, due ore prima della partenza.

     

  • Pernottamento e pasti

    Sono inclusi 9 pernottamenti in hotel 4*. La quota comprende 9 colazioni, 3 pranzi, 2 cene, 1 degustazione di prodotti tipici.

    ATTENZIONE: Nei rari casi in cui non si verifichino le condizioni per un abbinamento, a chi viaggia da solo verrà richiesta una quota forfettaria pari al 50% del supplemento singola. Tale supplemento sarà rimborsato in caso si concretizzi in seguito l'effettivo abbinamento.

     

  • Materiale informativo

    Dopo aver ricevuto il saldo, alcuni giorni prima della partenza, invieremo tramite email a tutti i partecipanti il documento finale con la riconferma dell'orario e del luogo di incontro, indirizzi e numeri di telefono utili, nome e numero dell’accompagnatore, e eventuali info personalizzate.

     

  • Al vostro fianco

    Accompagnatore Zeppelin per tutta la durata del viaggio. Vi ricordiamo che i nostri accompagnatori non sono guide turistiche-culturali né animatori da villaggio, ma hanno piuttosto la funzione di coordinare il gruppo e guidarlo lungo il tragitto, qualche volta aiutati da un “locale”. Alcuni sono professionisti, altri lo fanno semplicemente per passione, ma in entrambi i casi il comune denominatore è la buona conoscenza di una lingua e sapersela cavare in “quasi” ogni situazione. Oltre ad accompagnarci, sono persone intraprendenti che non disdegnano varianti al programma e che sanno darci consigli utili.

     

    Per tutta la durata del viaggio avrete a disposizione due numeri da contattare in caso di necessità: il nostro numero di emergenza in Italia ATTIVO OGNI GIORNO DALLE 8:00 ALLE 20:00 e quello dell’accompagnatore.

  • 3 Impressioni di viaggio
    • Francesca

      Vacanza del 14-23 agosto 2017

      Pubblicazione 29 agosto 2017

    • Annamaria

      Vacanza del 14-23 agosto 2017

      Pubblicazione 29 agosto 2017

      Viaggio facile ma intenso, torni con la sensazione di aver visitato un posto STUPENDO e UNICO.
    • Lucia

      Vacanza del 14-23 agosto 2017

      Pubblicazione 28 agosto 2017

      Bella la parte montuosa.

Dettagli viaggio

 

da 1.650 €

10 giorni, volo incluso

Formula vacanza:

in gruppo italiano

 

Data di partenza:

dal 14.08 al 23.08.17

 

Quota per persona in doppia:

1.650 €  + tasse aeroportuali

hotel 4*

 

Comprende:

  • accompagnatore dall’Italia 
  • volo di linea Alitalia a/r
  • giro in barca all’isola di Nostra Signora delle Rocce
  • giro in barca al lago Skadar
  • escursione in jeep nel monte Bjelasica
  • transfer da/per aeroporto
  • guida locale parlante italiano
  • guida locale per l’escursione a piedi del 2° giorno 
  • guida locale per la mattinata del 4° giorno all’interno del Parco nazionale del Durmitor
  • 9 pernottamenti con colazione
  • 2 pranzi
  • 2 cene 
  • 3 degustazioni di vini e prodotti tipici
  • tassa di soggiorno
  • minibus privato per tutta la durata del viaggio 
  • entrate ai siti e ai parchi menzionati nel programma
  • assicurazione medico-bagaglio

 

Non comprende:

  • tasse aeroportuali (200 €)
  • pasti non indicati
  • bevande
  • ingressi
  • mance
  • extra e quanto non specificato

 

Supplementi:

250 € camera singola

 

Documenti:

passaporto oppure carta d’identità valida per l’espatrio (purchè non rinnovata con timbro del comune), con validità residua di tre mesi alla data di rientro in Italia.

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment