Dicono di noi

About us

Dicono di noi

Il parere di chi ha viaggiato con noi è parte essenziale delle nostre vacanze: ecco le opinioni di viaggio che ci avete inviato.

Recensioni

<<   <   ... 692 / 700 ...   > >>  
New York

Stati Uniti

New York / Bike in the Big Apple!

Rosita la nostra guida ha lasciato la vita italiana, in un batter d'occhio è diventata americana! Co il sorriso all'aeroporto...
Rosita la nostra guida
ha lasciato la vita italiana,
in un batter d'occhio è diventata americana!
Co il sorriso all'aeroporto bolognese
ha radunato noi turisti di ogni paese.
In aereo ci ha accompagnati
e poi raccomandati:
"Non mangiate a sazietà
così il sonno vi coglierà"
Lei per prima ha dato il buon esempio
e per nove ore ore ha volato in silenzio!
da brava mamma chioccia ci ha scortati
e all'Astor Hotel accompagnati.
sempre sorridente l'abbiamo vista
perchè ancora, la tapina,
non sapeva cosa l'aspettasse alla mattina.
Rosita scruta tutti e con diplomazia, bravura e competenza
ci accompagna dalla mattina alla sera con pazienza.
I giorni passano velocemente
e con lei ogni cosa di  New York fissiamo nella mente.
Rosita sembra persino divertirsi con i suoi marmocchi,
tanto ci guarda stupita con i suoi occhi.
C'è Eugenio che anima la compagnia
Laura che sorride sempre con filosofia
Antonella contabile perfetta
Nina che accende sempre la sua sigaretta
Chiara che preferisce non fare in fretta
Fausto che a tutti dà retta
Licia e Mariano accoppiati per mano
Daniela ogni cosa compie piano piano
la famiglia Giulia Severina e Renato vivono con allegria
con Sergio Mariangela Michele e Silvia in compagnia.
 
Cara Rosita nei nostri cuori resterai fissata
e quasi come la STATUA della LIBERTA' immortalata.
Ti ringraziamo di cuore per tanta pazienza
e omaggiamo  la tua bravura e competenza,
di te non avremo potuto fare senza !
Ti salutano e ti abbracciamo i turisti newyorkesi
che ora mogi mogi ritornano ai loro paesi.

Lucia

NEW YORK - ROSITA LA NOSTRA GUIDA PREFERITA

Ciclabile dei Tauri

Austria

Ciclabile dei Tauri / Da Krimml a Salisburgo

Vedo tutto in verde. Da quando sono tornata dalla vacanza in bicicletta da Krimml a Salisburgo vedo tutto in verde. Colpa dei boschi, dei...
Vedo tutto in verde. Da quando sono tornata dalla vacanza in bicicletta da Krimml a Salisburgo vedo tutto in verde. Colpa dei boschi, dei prati e delle valli che hanno fatto da sfondo al mio viaggio in terra austriaca. Tutto quel verde smeraldo mi è rimasto appiccicato agli occhi e all’anima.
Tutto ha avuto inizio per caso. Ma come si sa spesso le cose belle arrivano per caso. Navigavo su internet e sono capitata nel sito di un associazione di Vicenza che si chiama come un vecchio gruppo musicale e che organizza viaggi di gruppo in bicicletta. Perché nò? mi sono detta. E’ così sono partita dimenticandomi di essere una che solitamente usa la bicicletta solo la domenica mattina per andare a comprare il giornale a due isolati da casa mia. Senza pensarci troppo e senza un motivo particolare ho scelto il viaggio lungo il fiume Salzach. Il viaggio che parte da un piccolo paese di nome Krimml e che arriva sino alla splendida Salisburgo attraversando una delle zone più suggestive e pittoresche dell’Austria.
Non è stata una vacanza facile. Quaranta chilometri al giorno in bicicletta richiedono una preparazione fisica che io non avevo affatto. La fatica si faceva sentire sempre. La stanchezza prendeva spesso il sopravvento. Pedalavo e mi chiedevo chi me l’avesse fatto fare Poi però mi guardavo attorno e capivo che ne era valsa la pena. Stavo vivendo qualcosa di grande. Un esperienza a me nuova. Un viaggio nella natura. Un viaggio con la natura. E soprattutto un viaggio dentro me stessa.
Chiudo gli occhi e cerco di rivivere tutto. Vedo un gruppo di persone provenienti da tutta Italia che si conoscono per la prima volta, salgono su una bicicletta e partono insieme per condividere qualcosa di unico. Vedo montagne, valli e pascoli. Vedo cascate, ruscelli e laghi. Vedo case con i gerani rossi alle finestre, mucchi di legna accatastata e covoni di fieno. Vedo castelli, borghi e piccole chiese. Vedo mucche bianche e nere che brucano l’erba fresca, falchi che volano alti nel cielo e scoiattoli che si rincorrono sugli alberi. Vedo boccali di birra scura con la schiuma, salsicce alla piastra e patate al forno, fette di strudel alle mele con crema alla vaniglia calda. Vedo Salisburgo, la sua fortezza, i suoi giardini, i suoi vicoli, le sue raffinate pasticcerie. Per un attimo mi sembra di vedere anche Wolfgang Mozart che con gli occhi chiusi suona sulla sponda del fiume Salzach. Mi sembra anche di sentire il dolce lamento del suo violino. Ma ora non lo sento già più. Forse è stata solo un illusione.
Ma le emozioni che questo viaggio mi ha lasciato dentro non sono un illusione. Quelle sono vere e rimarranno per sempre. Mi sento riconoscente. Ringrazio la pioggia per avermi bagnato, il sole per avermi asciugato, il vento per avermi accarezzato e l’aria pura per avermi inebriato. Ringrazio le montagne, i boschi, i prati, i fiori selvatici per aver riempio di gioia e di pace i miei occhi e il mio cuore. Ringrazio i miei compagni di viaggio. Non mi dimenticherò delle loro voci, dei loro dialetti, delle loro storie. Nè dei chilometri, della fatica e delle risate che ho condiviso con loro. E per finire ringrazio questa simpatica associazione di Vicenza che si chiama come un vecchio gruppo musicale e che organizza viaggi in bicicletta. Grazie per avermi insegnato che esiste un modo alternativo di fare le vacanze e per avermi fatto capire quanto sia bello sentirsi parte della natura e della sua bellezza

Silvia

VEDO TUTTO IN VERDE

Iscriviti alla
newsletter

Per essere sempre informato sui nostri viaggi e iniziative!

 

Partecipa al nostro concorso con le foto o il racconto della tua vacanza Zeppelin!

 

payment